Greenstyle Alimentazione Alimenti Spesa di febbraio: frutta e verdura del mese

Spesa di febbraio: frutta e verdura del mese

Spesa di febbraio: frutta e verdura del mese

Febbraio è l’ultimo mese completo della stagione invernale. Fa ancora molto freddo, ma le giornate già da un po’ di tempo hanno iniziato ad allungarsi. E questo è un bene, non solo per la bolletta della luce, ma anche per il nostro umore. Il sole che splende di più, si spera, in alto nel cielo, aiuta anche il nostro sistema immunitario ad affrontare gli ultimi malanni di stagione. Cosa che fa anche la spesa di febbraio, tra frutta e verdura che fanno bene alla nostra salute e al nostro benessere fisico e mentale.

La spesa di stagione di questo periodo, dopo la spesa di gennaio, che ci ha permesso di disintossicarci dalle feste di fine anno, è ancora ricca di prodotti che Madre Natura mette a nostra disposizione per fare un pieno di vitamine e di minerali utili per stare bene. Mangiare 5 porzioni di verdura al giorno e almeno 2 di frutta non può che farci bene, a patto di scegliere prodotti del periodo, naturalmente presenti, e che siano il più possibile a km 0. Un mantra che dovremmo ricordarci sempre.

Cosa possiamo trovare dal fruttivendolo a febbraio certi di acquistare frutta e verdura di stagione che fanno bene alla nostra salute? Ecco tutto quello che dobbiamo sapere per compiere ogni giorno scelte consapevoli. Anche e soprattutto a tavola.

Frutta e verdura di febbraio: un carico di vitamine

Febbraio è un mese invernale, ma è anche il mese di Carnevale, che potrebbe farci sgarrare più volte di quante dovremmo durante la settimana. Proprio come accade per Natale e Capodanno, tante le prelibatezze forse un po’ troppo caloriche che possiamo portare sulle nostre tavole anche in occasione di questa celebrazione.

Il periodo inizia storicamente al termine delle feste di fine anno, con il 6 gennaio, giorno dell’Epifania e termina il Martedì Grasso, che precede il Mercoledì delle Ceneri, giorno in cui ha inizio, invece, la Quaresima. Dopo un periodo di bagordi come quello di Carnevale, un po’ di santo digiuno è quello che ci vuole.

Per fortuna nel nostro orto possiamo trovare tanta verdura di stagione utile per contrastare i nostri eccessi a tavola, soprattutto per i dolci di Carnevale, che sono semplicemente irresistibili. Ma anche tanta frutta da mangiare magari a metà mattina o a metà pomeriggio, per non arrivare troppo affamati ai pasti principali della giornata. E perché non metterla nel piatto anche per una prima colazione sana e ricca di vitamine?

verdure di febbraio
Fonte: Foto di stanbalik da Pixabay

La spesa di febbraio: verdura del mese

La verdura di febbraio è ricca di prodotti che possiamo portare in tavola certi di avere prelibatezze uniche, ricche di nutrienti utili per la nostra salute. Sono in genere verdure con poche calorie, per non appesantirci troppo in un periodo in cui abbiamo bisogno di leggerezza e non dobbiamo sovraccaricare l’apparato digerente nella delicata fase della digestione. Ma sono anche ricche di fibre, così da aiutare l’intestino a lavorare in modo appropriato.

Vitamine A e C, fibre, potassio, ferro, acido folico, tanti altri sali minerali e molto altro ancora, per una dieta che può vantare tante proprietà benefiche per l’organismo.

La maggior parte delle verdure del mese si può anche coltivare in un piccolo orto ricavato nel giardino di casa. O, se non lo abbiamo, anche sul balcone, per un orto fai da te che potrà permetterci di avere sempre tutti gli ingredienti utili per piatti indimenticabili, pieni di benessere.

Verdure, lista della spesa di febbraio

  • barbabietola rossa
  • broccolo
  • carciofo
  • cardo
  • carote
  • catalogna
  • cavolfiore
  • cavolo cappuccio
  • cavolo rosso
  • cavolo verza
  • cavolini di Bruxelles
  • cicoria
  • cicorino
  • coste
  • crauti
  • crescione
  • erbette
  • finocchio
  • indivia
  • lattuga
  • patate
  • porro
  • radicchio
  • radici amare
  • rapa
  • scalogno
  • scorzonera
  • scorzobianca
  • sedano
  • spinaci
  • topinambour
  • valeriana
  • zucca

Finocchi, i benefici di un ortaggio prezioso per la salute

Il finocchio (Foeniculum vulgare) è un ortaggio che in cucina si può usare in mille modi diversi. Ma è buono anche da crudo, con un pinzimonio di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale. Appartiene alla famiglia delle Apiaceae (Ombrellifere) ed è stretto parente di carote, coriandolo e cumino. In Italia è presente sulle nostre tavole dall’autunno a metà primavera ed è una verdura detox per eccellenza.

I finocchi sono composti per il 90% di acqua: 100 grammi contengono solo 31 calorie e non hanno grassi. Contengono molte fibre, ma anche calcio, fosforo, potassio, vitamine A, C e del gruppo B, oltre che flavonoidi. I benefici del finocchio sono noti:

  • aiuta in fase di digestione
  • svolge azione diuretica
  • è disintossicante
  • aiuta a combattere il senso di gonfiore addominale
  • rinforza il sistema immunitario
  • svolge azione antiossidante

Si possono anche usare i semi del finocchio, in tisane ricche di salute.

frutta di febbraio
Fonte: Foto di Pexels da Pixabay

Fare la spesa, la frutta di febbraio

Anche la frutta di febbraio aiuta il nostro sistema immunitario a stare meglio e a vivere l’inverno lontano dai malanni di stagione, consentendo al nostro organismo di incrementare le proprie difese in modo naturale.

La frutta di stagione è composta principalmente dagli agrumi, che sono ricchi di vitamine, di acqua e di minerali, un toccasana per tutto l’organismo e alleati di salute e di benessere. A ognuno la sua frutta del mese. Ad esempio, il bergamotto aiuta a contrastare il colesterolo alto, i limoni hanno azione astringente, disinfettante, antiossidante, ma anche digestiva, antisettica e antinfiammatoria.

E poi ci sono i semi di pompelmo, che svolgono azione antibiotica. Oppure le mele che, come suggerisce un antico proverbio, tolgono il medico di torno. E proteggono fegato e cuore.

Frutta, lista della spesa di febbraio

  • arancia
  • bergamotto
  • cachi
  • cedro
  • frutta secca
  • kiwi
  • limone
  • mandarancio
  • mandarino
  • melograno
  • mele
  • pere
  • pompelmo

I benefici delle mele: davvero butti via la buccia?

Una mela al giorno toglie il medico di torno. Niente contro i dottori, ma già le nostre nonne dicevano tempo fa che mangiare questo frutto aiutava a stare meglio. Sono ricche di acqua, di minerali e di fibre. Ma anche di vitamine. Forse non tutti sanno che sarebbe meglio mangiarle con la buccia, perché è proprio qui che risiede la quantità maggiore di vitamine. Se non le sbucci, però, abbi cura di lavarle bene e preferisci prodotti di agricoltura biologica italiana certificata.

Le mele proteggono il cuore da vari disturbi, sono utili per chi soffre di colesterolo alto, depurano il fegato e pare che proteggano anche dalle malattie neurodegenerative. E allora, altro che una mela al giorno, facciamo due mele e non se ne parla più?

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare