Riso: 6 alternative salutari

Riso: 6 alternative salutari

Fonte immagine: Pixabay

Il riso è un alimento completo e benefico per l'organismo, ma ogni tanto può essere necessario variare: ecco 6 alternative altrettanto salutari.

Il riso è certamente uno degli ingredienti più diffusi e amati in cucina: versatile e delicato, si adatta a un gran numero di ricette. Inoltre questo cereale presenta numerose proprietà benefiche per l’organismo, poiché aiuta la digestione, apporta minerali preziosi per l’organismo, regola le funzioni intestinali e garantisce una corretta assunzione di fibre. A volte, tuttavia, può risultare necessario variare la propria dieta, sia per questioni semplicemente legate al gusto che per ragioni di tipo più profondo. Poiché alimento ricco di carboidrati, ad esempio, non tutti i dietologi lo consigliano all’interno di un regime dimagrante. Ma quali sono le alternative più salutari a questo straordinario alimento?

Trovare dei sostituti tout court al riso non è semplice, tuttavia esistono numerosi alimenti dalle proprietà molto simili e, allo stesso tempo, ottimi al palato. Di seguito qualche consiglio, tenendo però presente come non tutti gli alimenti proposti siano privi di glutine: è quindi importante informarsi preventivamente, se si soffre di intolleranze oppure celiachia.

Quinoa e farro

Quinoa

La quinoa è uno degli alimenti che, negli ultimi anni, sta attirando le curiosità degli esperti di nutrizione in tutto il mondo. Tanto che, date le ottime proprietà nutritive, è considerato un vero e proprio super-cibo. Presenta infatti molte più proteine del riso – tanto che offre tutti e 9 i principali amminoacidi essenziali utili all’organismo – ed è ricca di minerali come magnesio, ferro e molti altri. Non ultimo, si presta perfettamente a molte ricette che vedono il riso come protagonista, sostituendolo senza alcuna rinuncia.

Anche il farro ha trovato negli ultimi anni una nuova vita, merito anche di una maggiore attenzione per il ritorno a un’alimentazione il più possibile tradizionale. Dalla consistenza più corposa del riso, e dal sapore più intenso, contiene molte proteine e molti amminoacidi essenziali, un apporto che diventa completo associandolo con i legumi. Può sostituire il riso in moltissime ricette, sia bollito che saltato in padella, e non richiede troppo sforzo per la preparazione. Può essere il caso, tuttavia, di lasciarlo in ammollo qualche ora prima della cottura.

Orzo e frekkeh

Orzo

L’orzo è un ottimo alleato non solo in cucina, ma anche un amico della salute. Con un apporto calorico molto simile al riso, all’incirca di 100 calorie per un etto di prodotto, può rappresentare il sostituto ideale in numerose ricette. Garantisce un elevato apporto di zinco e selenio, due minerali fondamentali soprattutto per la mente, e il suo gusto inconfondibile è spesso amato anche dai più piccoli.

Il freekeh è un grano verde, raccolto prima della maturazione e sottoposto a tostatura, molto comune in alcuni Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Ricco di fibre e proteine, è una fonte irrinunciabile di ferro vegetale, inoltre si presta alle più svariate preparazioni in cucina. Ancora, è un alimento ricco di potassio e zinco, ideali per ripristinare l’energia dei muscoli e dell’organismo, nonché a garantire una maggiore concentrazione a livello mentale.

Bulgur e cous cous

Cous Cous

Per chi fosse alla ricerca di un’alternativa sostanziosa al riso, il bulgur – un grano integrale germogliato sottoposto a una speciale lavorazione – potrebbe rappresentare la migliore soluzione. Povero di grassi e ricco di fibre, ha un buon potere saziante, ideale quindi per non abbuffarsi troppo a tavola, assicurando allo stesso tempo un sapore intenso e gradevole. Offre quindi vitamine del gruppo B, folati e minerali interessanti come calcio, potassio e magnesio.

Per chi dovesse preferire un piatto dalla storia millenaria, e decisamente più elaborato al palato, il cous cous potrebbe rappresentare una scelta di prima linea. Derivato dal frumento, con un complesso processo di lavorazione, offre vitamine, proteine e fibre. Le dimensioni più piccole del riso, inoltre, lo rendono addirittura più versatile in cucina.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Ciliegie senza glifosato: interviste ad Apofruit e Coop