Greenstyle Ambiente Conservazione ambientale Agricoltura sostenibile, Rihanna supporto i contadini dell’India

Agricoltura sostenibile, Rihanna supporto i contadini dell’India

Agricoltura sostenibile, Rihanna supporto i contadini dell’India

Fonte immagine: Flickr - Celebrityabc

Una testimonial d’eccellenza per i contadini dell’India che hanno trovato supporto nella cantante Rihanna, che con il suo recente tweet ha catalizzato l’attenzione dei suoi milioni di follower.

L’artista ha condiviso un reportage della CNN incentrato sulle condizioni dei lavoratori agricoli in India e sulle relative manifestazioni che sono nate spontaneamente a New Delhi. Gli agricoltori e i contadini stanno manifestando da giorni contro le decisioni governative che hanno imposto nuove leggi per il settore agricolo.

Una serie di normative che di fatto renderebbe ancora più poveri i contadini e i lavoratori locali, a favore delle multinazionali che investono in India. Il tweet vuole sollecitare un dibattito in merito e per ora ha catalizzato l’attenzione di molti altri personaggi famosi e influencer tra i quali Greta Thunberg, che si è subito dichiarata solidale con la protesta in corso.

Rihanna, un tweet che non è passato inosservato

Le nuove leggi approvate a settembre scontentano gli agricoltori locali che in massa si sono riversati nelle strade, trovando la polizia a ostacolare il loro passo. Inoltre lo stato indiano avrebbe di fatto silenziato la rete internet di New Delhi, impedendo la divulgazione dei fatti. Ma la notizia ha comunque fatto il giro del mondo, favorendo proteste compatte tra i lavoratori locali. Il tweet di Rihanna ha scatenato una reazione da parte del governo indiano che ha subito risposto come, con le nuove leggi, gli agricoltori possono decidere autonomamente il prezzo da proporre alle aziende.

Ma secondo i lavoratori agricoli questo permetterà alle stesse multinazionali di definire i prezzi impoverendo il settore, senza un vero sviluppo sostenibile in un ambiente che impiega metà della popolazione indiana. Il governo non ha gradito l’attenzione mediatica scatenata dalla cantante e neppure il passaparola che ne è derivato, queste le parole di Anurag Srivastava, portavoce del Ministero degli affari esteri:

Prima di affrettarci a commentare tali questioni, esortiamo che i fatti vengano accertati e che venga intrapresa una corretta comprensione dei problemi attuali. Hashtag e commenti sensazionalistici dei social media sono una vera tentazione, specialmente quando vengono utilizzati da celebrità e altri, però potrebbero risultare poco accurati e responsabili.

Fonte: CNN

Seguici anche sui canali social