Greenstyle Mobilità Eco-turismo Parco nazionale del Circeo: mappa e cosa vedere

Parco nazionale del Circeo: mappa e cosa vedere

Con le sue antiche grotte, i paesaggi mozzafiato e la natura incontaminata, il Parco nazionale del Circeo è un vero scrigno di biodiversità. In questo luogo puoi immergerti tra miti, leggende e le più straordinarie bellezze che Madre Natura può offrire.

Parco nazionale del Circeo: mappa e cosa vedere

Antiche grotte, foreste, paesaggi costieri e aree umide: il Parco nazionale del Circeo, Riserva della Biosfera UNESCO, è uno degli ecosistemi naturali più apprezzati del Lazio, una riserva naturale dalle origini molto antiche, che fu fondata nel lontano 1934.

Da decenni, ormai, in questo pezzetto di paradiso trovano riparo e rifugio numerose specie animali e vegetali; qui vivono indisturbati tassi, ricci e moscardini, e numerose specie di insetti, anfibi e uccelli.

Il Parco del Circeo sorprende e conquista per la sua storia e per le sue leggende, oltre che per la natura incontaminata e ricca di colori e profumi.

Un parco “leggendario”

Si narra che proprio in questo luogo vivesse la maga Circe, che accolse Ulisse e i suoi compagni, come narrato nel mito di Ulisse nell’Odissea. Il riferimento a Circe si deve probabilmente alla caratteristica forma del promontorio del Circeo, che ricorda un po’ la sagoma di una donna addormentata o, secondo alcuni, quella di un ippopotamo.

Tornando alle meraviglie del parco, sono moltissime le attrazioni che attendono gli amanti della natura. Scopriamo dunque cosa c’è da vedere al Parco del Circeo, quali animali lo popolano e dove si trova questa oasi naturale.

Qual è la caratteristica del Parco Nazionale del Circeo?

Probabilmente, una delle più note caratteristiche del Parco nazionale del Circeo è proprio la molteplicità di ambienti naturali. Questo paradiso terrestre ha un’estensione di quasi 9000 ettari, e si inerpica lungo la costa sud del Lazio, sul tratto di litorale che si estende tra Anzio e Terracina.

In questo luogo puoi trovare habitat ed ecosistemi differenti a seconda delle diverse aree.

Puoi ammirare laghi, promontori, dune, monti e spiagge dalle sabbie finissime, foreste (particolarmente nota è la “foresta planiziaria” del Circeo), zone umide, come la splendida Piscina della Verdesca. Una delle peculiari caratteristiche di questa oasi verde sono proprio le piscine paludose, che si formano durante le stagioni più piovose.

Una delle attrazioni del Parco è senz’altro il già citato promontorio del Circeo, un monte che si affaccia su un mare turchese e cristallino. Ma non è “solo” la natura a conquistare i nostri sguardi. Il Parco Nazionale del Circeo è costellato anche da numerose grotte, alcune delle quali custodiscono testimonianze di epoche antiche, risalenti persino al Paleolitico.

Infine, se ti trovi in queste zone non puoi non visitare i paesini che circondano e proteggono il Parco, come Sabaudia e San Felice Circeo, piccoli angoli d’Italia dall’atmosfera fiabesca.

Parco nazionale del Circeo: flora e fauna

Parco Circeo
Fonte: Pexels

Per chi si chiedesse cosa vedere al Parco nazionale del Circeo, oltre alle tante meraviglie che abbiamo appena segnalato non possiamo dimenticare la ricca flora e la fauna del posto. Il Parco è uno scrigno di biodiversità perlopiù costellato da macchia alta e foresta mediterranea, ricca di pini, lecci e querce da sughero.

Il sottobosco ospita piante come pungitopo, felci e asparagi selvatici.

In questo luogo protetto e incontaminato puoi passeggiare tra gli alberi della Selva di Circe, una foresta di pianura che si estende per circa 3.000 ettari. Se, invece, ami il trekking e le passeggiate più impegnative, troverai ciò che cerchi in uno dei tanti sentieri del Monte Circeo.

Che animali ci sono nel Parco Nazionale del Circeo?

Oltre alla flora, sono degni di nota anche gli animali del Parco nazionale del Circeo, fra i quali spiccano soprattutto il cinghiale, la faina, il daino, il simpatico moscardino e il tasso, che convivono con volatili di ogni specie, soprattutto falchi e gheppi, ma anche picchi, scriccioli e fringuelli.

Nel bosco puoi incontrare anche ricci, donnole e volpi, tartarughe, vipere, oltre a numerosi insetti e anfibi, rane, rospi e tritoni.

Visite guidate e virtuali

Se anche tu non vedi l’ora di visitare il Parco del Circeo, devi sapere che sono disponibili numerose visite guidate, sia per adulti che per i bambini.

Consultando il sito ufficiale del Parco, potrai conoscere le news riguardo le attività didattiche e le escursioni. In più, per avere un’anteprima del Parco potresti concederti una passeggiata virtuale, per ammirare alcune delle aree più belle, come la foresta, le zone umide o il promontorio.

Parco nazionale del Circeo: mappa, orari e prezzi

Il Parco del Circeo si trova a circa 100 chilometri da Roma, è aperto a tutti ed è gratuito. Puoi raggiungere questa oasi naturale in auto o anche in treno: linea Roma-Napoli, fermata Stazione FS Priverno-Fossanova, da cui potrai prendere l’autobus di linea per Sabaudia.

All’interno del parco sono presenti zone picnic. Per visualizzare la mappa e avere ulteriori informazioni, ti consigliamo di visitare il sito ufficiale del Parco nazionale del Circeo.

Fonti

Foto da Facebook Parco Nazionale del Circeo

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

5 Terre: quali sono, come arrivare e cosa vedere
Eco-turismo

Le 5 Terre costituiscono una delle zone più belle della Liguria e, in generale, del nostro Paese. Frequentata da turisti provenienti da tutto il mondo, si tratta di una striscia di terra dove si susseguono una serie di borghi, caratterizzati da spiagge bellissime e panorami mozzafiato.