Greenstyle Mobilità Eco-turismo Giardini più belli d’Italia: la top 10 di GreenStyle

Giardini più belli d’Italia: la top 10 di GreenStyle

Di giardini belli e pittoreschi è piena la nostra cara Italia, dove parchi e oasi verdi non mancano nelle varie regioni. Se vogliamo fare una gita fuori porta di primavera, non ci rimane che preparare un pranzo al sacco e optare per una delle 10 mete più belle selezionate. Da GreenStyle, una top ten di luoghi da cartolina immersi tra natura e cultura, dove ricaricare le batterie.

Giardini più belli d’Italia: la top 10 di GreenStyle

Fonte immagine: Pixabay

La primavera è la stagione dei giardini più belli d’Italia in fiore, delle gite fuori porta, dei primi pranzi al sacco all’aria aperta, delle passeggiate nella natura. Le temperature sono miti, le giornate più lunghe e ossigenare il cervello tra il verde di prati e boschi è un ottimo modo per staccare la spina dallo stress quotidiano.

Se il viaggiatore navigato non può evitare di chiudere la valigia e partire alla volta di mete lontane, con la compagnia di parenti e famiglia, per chi preferisce le gite a corto raggio, ci sono ottime location da vedere. Da soli o in compagnia, per un weekend lungo o anche solo per un giorno, nel nostro Paese ci sono tanti luoghi da cartolina.

È il caso dei giardini più belli d’Italia, posti magici e suggestivi che costellano ogni zona dello Stivale e conquistano i visitatori del mondo. Se vogliamo immergerci nel verde del classico giardino all’italiana, o tra le varietà floreali dei migliori orti botanici, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

In caso vi fosse utile qualche suggerimento, in questo articolo una top 10 dei giardini del Belpaese che si possono visitare durante la bella stagione.

Giardini belli Italia
Fonte: Pixabay

Quali sono i giardini più belli d’Italia

Non è semplice dire quali siano i giardini più belli d’Italia, visto che la bellezza è quantomai soggettiva, ma senza dubbio ci sono luoghi più apprezzati di altri. Per varietà di specie botaniche, o anche solo per dettagli a prova di foto, sono tanti i posti dove passeggiare nel verde.

Di seguito una top 10 dei parchi privati e pubblici, tutti visitabili, che possiamo mettere nella lista dei luoghi da vedere.

  1. I giardini di Boboli a Firenze

    Con Palazzo Pitti incastonato nel verde, i giardini di Boboli sono la location ideale per una visita in mezzo a natura e cultura. Con un irrinunciabile selfie con alle spalle la fontana del Nettuno.

  2. I giardini di Villa Melzi d’Eril sul Lago di Como

    Tale giardino all’inglese è considerato tra i più suggestivi del nostro Paese. In effetti, questa location sita a Bellagio, permette di incamminarsi tra la natura e gli scorci di lago, con il pittoresco bosco delle Camelie che ogni anno chiama a raccolta tutti quelli che apprezzano questo fiore.

  3. I giardini di Augusto a Capri

    Una perla nel cuore dell’isola di Capri sono i Giardini di Augusto, a cui si accede percorrendo Via Krupp e ammirando il mare che risuona sul fondo. Si tratta di un giardino botanico dove ammirare, tra il profumo della salsedine, anche le varietà floreali locali.

  4. I giardini di Villa d’Este a Tivoli

    Non è sbagliato affermare che Villa d’Este sia una delle mete più apprezzate da chi vuole passeggiare negli autentici giardini all’italiana, tra verde e fontane. Nel 2001 sono stati dichiarati patrimonio UNESCO e i suoi percorsi, tra specie botaniche diverse e musiche idrauliche, sono ancora oggi gettonatissimi da chi è in visita.

  5. Il giardino di Ninfa a Cisterna di Latina

    E dopo Villa d’Este non si può trascurare un altro luogo iconico nel Lazio, il giardino di Ninfa, a Cisterna di Latina. Al suo interno si trovano più di 1300 piante diverse e 100 varietà di volatili, per un incontro magico tra flora e fauna locali.

  6. I giardini La Mortella a Forio di Ischia

    Un giardino tropicale dove le fontane, le felci, le piante di aloe e di ginkgo biloba accolgono i visitatori? Si trova a Forio d’Ischia, dove Lady Susan Walton, che li progettò, si trasferì col marito alla fine degli anni ’40. Se ci troviamo in Campania, un salto vale la pena programmarlo.

  7. La Reggia di Caserta

    Un tripudio di storia e natura per chi ama unire le passeggiate nel verde ad una visita turistica a sfondo didattico. La Reggia di Caserta non ha bisogno di grandi presentazioni. Ma una visita è quasi d’obbligo farla, specie in primavera, quando la natura risboccia.

  8. Il giardino della Kolymbethra ad Agrigento

    Se ci piace l’idea di passeggiare tra olivi secolari e agrumeti, con la macchia siciliana che accompagna i nostri passi, questo è il luogo giusto. Il giardino della Kolymbethra è un sito archeologico in zona Valle dei Templi, dove la natura mediterranea accoglie i suoi visitatori.

  9. Il Castello di Grazzano Visconti

    Con i suoi 150mila ettari, di poco fuori Piacenza, il parco del Borgo antico di Grazzano Visconti è una gioia per gli occhi. Al suo interno è incastonato il castello del Duca Giuseppe Visconti di Modrone, che è spesso anche scelto dalle coppie per il proprio matrimonio.

  10. Il parco giardino Sigurtà di Valeggio sul Mincio

    A pochi passi da Verona, il parco giardino Sigurtà si può considerare un’oasi naturalistica per chi apprezza le fioriture primaverili. Tra rose, tulipani, dalie e girasoli, chi vuole fare tanti scatti a tema botanico, qui trova quello di cui ha bisogno.

Giardini belli Italia
Fonte: Pixabay

Parchi e giardini d’Italia, ma anche orti botanici

E dopo aver visto una carrellata di 10 pittoreschi giardini italiani, da visitare con la bella stagione, di seguito anche qualche idea per un salto negli orti botanici. Il tutto senza dimenticare che, se abbiamo una certa esperienza col trekking, anche le scampagnate nelle oasi e nei parchi nazionali, sono un bel modo per rendere omaggio alla primavera.

Ad esempio, l’orto botanico di Padova è uno dei luoghi preferiti da chi vuole conoscere meglio le piante in quello che è considerato l’orto botanico più antico del mondo. La sua fondazione infatti risale al 1500 e nel 1997 si è meritato di essere insignito del riconoscimento di patrimonio dell’umanità da parte dell’UNESCO, per la sua importanza in campo naturalistico e culturale.

Se poi invece preferiamo una passeggiata zaino in spalla, il parco nazionale d’Abruzzo è uno dei più famosi e dei più amati d’Italia, dove la biodiversità la fa da padrone. E con un pizzico di fortuna, nelle nostre scarpinate, possiamo vedere anche orsi e lupi, che sono di casa nei quasi 50mila ettari di estensione di questo polmone verde.

Di fatto, la penisola italiana e le sue isole sono piene di mete a carattere paesaggistico e storico, dove anche il viaggiatore più esigente trova soddisfazione.

A volte basta sfogliare le guide giuste per accorgersi di quante meraviglie offrono i nostri territori e, se proprio preferiamo la rete al cartaceo, i social sono ricchissimi di foto molto esaustive. Se i turisti stranieri amano tanto il Belpaese, un motivo deve pur esserci.

 

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

5 Terre: quali sono, come arrivare e cosa vedere
Eco-turismo

Le 5 Terre costituiscono una delle zone più belle della Liguria e, in generale, del nostro Paese. Frequentata da turisti provenienti da tutto il mondo, si tratta di una striscia di terra dove si susseguono una serie di borghi, caratterizzati da spiagge bellissime e panorami mozzafiato.