Greenstyle Ambiente Maltempo: temporali e grandine in arrivo, ecco dove

Maltempo: temporali e grandine in arrivo, ecco dove

Maltempo: temporali e grandine in arrivo, ecco dove

Temporali e maltempo sembrano proprio voler continuare a rimandare l’appuntamento con la bella stagione. Le prossime ore potrebbero portare su diverse Regioni italiane forti piogge e persino grandine. Prosegue l’instabilità meteorologica sull’Italia, che già da questa mattina interesserà il NordEst, il Triveneto, le Marche e la Toscana.

Malgrado il Centro e il Sud Italia siano al momento sotto l’effetto di un’area di alta pressione, la debolezza di quest’ultima porterà il maltempo a sfondare verso le Regioni centrali e del Meridione. Il passare delle ore porterà temporali e rovesci a presentarsi con sempre maggiore frequenza nelle zone sopracitate, fino alle ore centrali del pomeriggio.

A quel punto nel Nord Italia si assisterà a un generale miglioramento del clima, seppure non si potrà certamente parlare di vero e proprio ritorno del bel tempo. Anzi, NordEst e soprattutto Veneto saranno a rischio grandine nella seconda metà della giornata.

Si assisterà inoltre alla riduzione delle precipitazioni al Centro, accompagnata tuttavia da un cielo generalmente coperto e da possibilità di precipitazioni sparse su Abruzzo, Marche, Molise e Umbria. Il fenomeno si svilupperà portando al peggioramento delle condizioni meteo al Sud, allargando il fronte del maltempo alla Campania e ad alcune zone della Puglia.

Maltempo, le previsioni per domani, giovedì 20 maggio

Se al Nord potranno tirare un timido sospiro di sollievo, la giornata di domani non promette particolari miglioramenti per il Centro e il Sud. Giovedì 20 maggio sarà scandito, spiegano i meteorologi, dal persistere dell’instabilità nel Meridione e da un cielo comunque coperto nelle Regioni centrali.

Secondo quelli che sono le attuali previsioni anche l’ultima parte di maggio dovrebbe confermarsi all’insegna dell’instabilità e dell’alternanza sole/maltempo. Incertezza che dovrebbe accompagnarci fino ai primi di giugno, quando finalmente inizierà a farsi strada un clima più tipicamente estivo.

Fonte: Ilmeteo

Seguici anche sui canali social