Greenstyle Alimentazione Lemongrass: usi e proprietà della citronella

Lemongrass: usi e proprietà della citronella

Il lemongrass non è efficace non solo contro le zanzare. Ecco come usare la citronella in cucina, in ambito cosmetico, in medicina e sfruttarne i benefici.

Lemongrass: usi e proprietà della citronella

Fonte immagine: Pixabay

Il lemongrass, alias citronella, è un’erba caratterizzata da un sapore ed un aroma agrumati, dai diversi possibili usi – non solo contro le zanzare, ma anche in cucina e in ambito curativo – e dai validi benefici medicinali.

Alcuni di questi, come le sue proprietà antibatteriche, antimicotiche e antimicrobiche, sono supportati da prove scientifiche. Originaria dell’India e delle regioni tropicali dell’Asia, negli alimenti e nelle bevande l’erba viene usata come aroma, mentre nell’industria viene sfruttata per il suo aroma nei deodoranti, nei saponi e nei cosmetici.

Come usare la pianta di citronella contro le zanzare? Che gusto ha il lemongrass e a cosa serve nello specifico? Approfondiamo l’argomento.

Lemongrass: usi e proprietà della citronella
Fonte: Pixabay

Cos’è il lemongrass

Il suo nome scientifico è Cymbopogon citratus. Nomi comuni per indicarlo sono, oltre lemongrass e citronella, anche verbena indiana e giunco ​​profumato. Appartiene alla famiglia delle graminacee, o Poaceae. Sembra una comune erba da prato dagli steli giallo-verde pallido, ma può raggiungere anche i due metri di altezza.

Ha una somiglianza con le cipolle verdi, con un fondo bulboso ma steli legnosi e duri. Esistono diverse specie di questo stesso genere, ma il lemongrass è il più usato. In India e nelle regioni tropicali dell’Asia cresce tutto l’anno in zone a clima tropicale con temperature calde. È possibile reperirla anche come erba selvatica.

Che gusto ha il lemongrass

Il sapore di questa erba agrumata, contrariamente a ciò che comunemente si pensa, non è quello di limone. O, meglio, ne vanta sentori unitamente a quelli della menta e dello zenzero. Difatti, la si usa in cucina quando si vuole donare una nota aspra senza sopraffare gli altri ingredienti.

Lemongrass: valori nutrizionali

Le caratteristiche nutrizionali della citronella la rendono molto più che una semplice erba aromatica. Contiene infatti antiossidanti, flavonoidi e composti fenolici. Il suo componente principale è il citrale, le cui qualità antimicotiche e antimicrobiche sono note. Ancora, è fonte di vitamine come la A, di vitamine del gruppo B, acido folico e vitamina C. Tra i minerali spiccano potassio, magnesio, zinco, ferro, fosforo e manganese.

Proprietà e benefici della citronella

Quali sono i benefici della citronella? Oltre al suo impiego culinario, offre una serie di usi medicinali ed è molto richiesta grazie alle sue proprietà. Tra i maggiori benefici per la salute legati al lemongrass, i seguenti sono sicuramente i più importanti.

Abbassa il colesterolo

Una ricerca ha dimostrato le proprietà anti-iperlipidemiche e anti-ipercolesterolemiche dell’olio di citronella, che favorisce livelli di colesterolo nella norma. Uno studio effettuato sugli animali, invece, ha dimostrato che aiuta a mantenere sani livelli di trigliceridi e a ridurre il colesterolo cattivo. Bevete una tazza di tè alla citronella ogni giorno per abbassare il livello di colesterolo e la pressione sanguigna.

Disintossica l’organismo

Le sue proprietà diuretiche supportano la disintossicazione di diversi organi del corpo, tra i quali fegato e reni. La natura diuretica di questa pianta contribuisce all’eliminazione delle tossine e dell’acido urico aumentando la frequenza e la quantità di urina. Bere regolarmente il tè alla citronella aiuta il corpo a liberarsi da scorie e tossine.

Allevia i problemi di stomaco

L’olio essenziale di citronella ha proprietà potenzialmente antimicrobiche e antibatteriche che aiutano a combattere le infezioni causate da agenti patogeni come Helicobacter pylori ed Escherichia coli. Pertanto, è in grado di ridurre l’infiammazione e i disturbi gastrointestinali, di migliorare la digestione e di dare sollievo contro ulcere gastriche, diarrea, nausea e mal di stomaco.

Allevia l’insonnia

Sorseggiarla come decotto, aiuta a rilassare i muscoli e i nervi favorendo calma e sonnolenza. Il tè alla citronella avrebbe proprietà sedative.

Rimedio per febbre e disturbi respiratori

Noti sono i suoi effetti curativi di tosse e raffreddore. Conosciuta anche come “erba della febbre”, è utile nell’abbassare la temperatura corporea. Per beneficiare dei suoi poteri battericidi e antinfiammatori, si consiglia di bere tre tazze al giorno di bevanda a base di citronella.

Riduce i dolori

L’olio attenua diversi tipi di dolore, ad iniziare dal mal di testa. Cura i crampi, agisce come analgesico nelle persone con forti dolori articolari dovuti a malattie come reumatismi e artrite.

Perdita di peso

La pianta può potenzialmente contribuire alla perdita di peso in quanto diuretica. Consentendo l’eliminazione dell’acqua e dei nutrienti non essenziali, come abbiamo visto nel paragrafo dedicato alla disintossicazione dell’organismo, può essere assunta con regolarità se si sta seguendo una dieta dimagrante.

Migliora la pelle

Le sue proprietà antibatteriche, antisettiche e antimicotiche vengono sfruttate per prevenire la crescita di batteri o microbi sulla pelle. Allevia le infezioni fungine e favorisce il restringimento dei pori, è un ottimo detergente per la pelle grassa o acneica grazie alle qualità astringenti e antisettiche. Per sfruttare tale proprietà, basta mescolare mezza tazza di citronella appena tagliata con una tazza di olio d’oliva e fare scaldare per cinque minuti, quindi applicare sulla pelle una volta fredda.

In aromaterapia, infine, viene utilizzata nei bagni terapeutici per calmare i nervi e alleviare lo stress, la fatica e l’ansia.

Lemongrass: usi e proprietà della citronella
Fonte: Pixabay

Come si usa la citronella

Come abbiamo anticipato, gli usi del lemongrass sono diversi ed interessano diversi settori. Trova ad esempio spazio in cucina per il suo particolare aroma fresco e agrumato; in medicina per le sue valide proprietà terapeutiche ed infine in erboristeria.

Uso in cucina

Come si usa il lemongrass in cucina? La citronella fresca può essere sfruttata per il suo aroma e per il suo sapore anche in cucina per donare una marcia in più a diverse ricette. È diffusamente usata nelle cucine thailandese e vietnamita, ma trova spazio in quelle di tutto il mondo.

Come si mangia la citronella? In particolare sono i suoi gambi ad essere usati per insaporire i piatti. Viene prelevata la parte più tenera della pianta ricavata dopo la rimozione delle sue foglie esterne e delle estremità. I gambi vengono schiacciati, tritati oppure messi in infusione nei brodi. La citronella essiccata viene spolverata direttamente sulla preparazione di turno, sia essa uno stufato, una zuppa o un secondo a base di carne bianca o pesce.

Usi medici

Se se ne vogliono sfruttare i benefici per la salute, la citronella può essere assunta per via orale, strofinata sulla pelle o inalata come trattamento aromaterapico. Per quanto riguarda l’uso interno, la citronella vanta proprietà antispasmodiche, si presta alla realizzazione di tonici digestivi e calmanti utili per il trattamento dei disturbi digestivi e intestinali.

Agisce positivamente contro i crampi e a vantaggio della diminuzione di flatulenza. Assunta come decotto esercita virtù battericide, antinfiammatorie e ipotensive. La si può usare contro i sintomi di influenza e raffreddore e contro la febbre. E’ utile, infine, per combattere ansia e stress e aiuta chi dorme male e soffre di insonnia.

Per quanto riguarda l’uso esterno, invece, può essere sfruttata sotto forma di olio da massaggiare sulle zone interessate per calmare i dolori articolari e i reumatismi. O come rilassante muscolare nel trattamento di stiramenti e tendiniti o qualora si abbia avuto una distorsione. Ottima è anche come antidolorifico. Interessante è la sua azione repellente nei confronti delle zanzare e di altri insetti.

Contro le zanzare

Come usare la pianta di citronella contro le zanzare? Come ben sappiamo, è diventata popolare grazie al suo utilizzo come repellente per le zanzare. Tale suo effetto si esplica grazie all’intenso e penetrante profumo di agrumi che sprigiona, che a mosche e zanzare risulta piuttosto sgradevole. Non a caso fa parte della composizione di candele, incensi, liquidi repellenti. Basta anche solo piantarla in giardino o in balcone per tenere lontane le zanzare. In alternativa potete realizzare:

  • Liquido repellente: diluendo 10 gocce di olio di citronella in 30 ml di olio di mandorle (o altro di origine vegetale) da spalmare su polsi o caviglie.
  • Crema idratante alla citronella: da ottenere mescolando circa 100 ml di una crema idratante a piacere (ma non profumata) con circa 20 gocce di olio di citronella.
Lemongrass: usi e proprietà della citronella
Fonte: Pixabay

Controindicazioni della citronella

Usata come pianta medicinale, non è consigliata alle donne in gravidanza e ai bambini di età inferiore ai 3 anni. L’uso topico può causare irritazione alla pelle. Inoltre, il consumo eccessivo può causare vertigini, sonnolenza, secchezza delle fauci, minzione eccessiva e aumento dell’appetito. Infine, le persone sottoposte a chemioterapia dovrebbero evitarla perché potrebbe interferire con le azioni di alcuni agenti chemioterapici.

Come e quando piantare la citronella

Se desiderate coltivarla, sappiate che la pianta può sopravvivere sia all’esterno che all’interno, purché vi sia sufficiente luce solare. È una pianta che richiede molto sole, infatti ma non sopporta l’umidità. Il periodo migliore per seminarla è nei mesi compresi tra marzo e luglio. Va innaffiata frequentemente e piantata in un terreno adeguatamente nutrito. Per un approfondimento vi invitiamo a leggere: Citronella anti-zanzare: come coltivarla.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Frutta disidratata: benefici e calorie di questo snack
Alimenti

La frutta disidratata è uno snack salutare e comodo da portare sempre con sé, utile per chi è a dieta e anche molto semplice da preparare. Ma occhio a non sottovalutare l’apporto calorico. Una porzione di cocco essiccato può sforare le 600 calorie.