• GreenStyle
  • Auto
  • Incentivi auto elettriche: i modelli sotto i 30.000 euro

Incentivi auto elettriche: i modelli sotto i 30.000 euro

Incentivi auto elettriche: i modelli sotto i 30.000 euro

Fonte immagine: Renault

Incentivi auto elettriche, i modelli sotto i 30.000 euro: ecco come scegliere le vetture approfittando dell'Ecobonus e della rottamazione.

Gli incentivi per le auto elettriche offrono un’occasione irrinunciabile per coloro che, pur scegliendo la mobilità sostenibile, si sentono frenati dai listini. Il prezzo medio dei veicoli alimentati a batteria è infatti largamente superiore alle classiche alternativa benzina o diesel. E mentre si attende la parità di mercato, attesa per il 2024, sono i vari governi europei ad aiutare i consumatori con bonus e sgravi fiscali.

Ma su quali modelli puntare per rimanere sotto una spesa da 30.000 euro, massimizzando però la qualità costruttiva e l’autonomia?

Incentivi auto elettriche: cosa prevedono

Quando si pensa al mercato delle auto elettriche, nell’immaginario comune il riferimento che balza alla mente è quello di costose berline o sportive. Dei veicoli destinati al segmento alto-spendente del mercato e ovviamente lontani dalle necessità di tutte le tasche. Ma anche orientandosi sui cataloghi di utilitarie e city-car, i prezzi rimangono comunque più elevati rispetto a benzina e diesel. Per spingere la transizione verso l’elettrico, il Governo ha pensato di rinnovare gli incentivi dell’Ecobonus, ottenendo così forti sconti per l’acquisto di una nuova vettura e la rottamazione di vecchi mezzi inquinanti.

L’iniziativa prevede, entro il 31 dicembre 2021, uno sconto di 4.000 euro per le vetture dalle emissioni di anidride carbonica inferiori a 20g al chilometro, per un prezzo di listino di partenza massimo di 5.000 euro. A questo bonus viene aggiunto un ulteriore sconto di 2.000 euro da parte del venditore e, se contestualmente si rottama una vecchi auto da Euro 0 a Euro 5, si può arrivare a una detrazione massima compresa tra gli 8.000 e i 10.000 euro.

Auto economiche: le under 30.000 con il bonus

Ma come orientarsi nella scelta di una vettura sotto ai 30.000 euro, al netto degli incentivi? I modelli disponibili sul mercato sono infatti tantissimi e orientarsi non è semplice. I parametri da analizzare non prevedono solo un’attenzione alla qualità costruttiva, ma anche e soprattutto all’autonomia per ogni singola carica. È infatti questo l’aspetto da massimizzare, considerando come la rete di colonnine presenti sul territorio italiano non sia ancora eccessivamente capillare.

Fra le tante proposte da tenere sott’occhio, si elencano alcuni dei modelli più interessanti apparsi di recente sul mercato:

  • Volkswagen ID.3: campionessa di vendite nella seconda metà del 2020, la proposta del marchio tedesco offre diverse configurazioni. La City di listino è proposta a 34.800 euro, che diventano poco più d 24.000 sfruttando gli incentivi con rottamazione. Buona l’autonomia, con 350 chilometri a singola carica;
  • Renault Zoe: è tra le vetture elettriche più vendute in Europa nel 2020, grazie al suo design non ingombrante – perfetto per l’uso in città – e la sua versatilità d’uso. Offerta a 34.450 euro di listino e a poco più di 24.000 con incentivi rottamazione, offre un’autonomia di ben 395 chilometri in modalità guida a risparmio energetico;
  • Opel Corsa-e: da 32.400 a 22.400 sfruttando tutte le opzioni dell’Ecobonus, questa vettura offre un’autonomia di circa 329 chilometri per ogni ciclo di carica. Design sportivo ma abbastanza compatto, per non avere troppi problemi di parcheggio anche in città;
  • Nuova 500: anche Fiat ha deciso di lanciarsi sull’elettrico con un modello storico del suo catalogo, ovvero la 500. Con un’autonomia di circa 315 chilometri, è disponibile in diverse varianti, tra cui una cabrio. Quest’ultima, nel suo allestimento Passion, è proposta a 32.900 euro: 26.900 sfruttando tutte le opzioni del bonus;
  • Peugeot 208: 340 chilometri d’autonomia per la vettura del produttore francese, per un design sportivo ma perfettamente adatto a tutti gli usi, anche in città. Con l’Ecobonus si passa da 33.800 euro a 22.400;
  • Smart EQ ForTwo: la city-car più nota di sempre diventa elettrica, senza però dimenticare la sua versatilità e la praticità di utilizzo. Disponibile in varie configurazioni, da due a quattro posti, ha un’autonomia di circa 147 chilometri. La ForTwo cabrio è offerta a 28.577 euro, con gli incentivi a poco più di 16.000 euro;
  • Dacia Spring: una delle più promettenti CityCar adatta a tutte le tasche, senza però rinunciare all’autonomia di 225 chilometri. Già di listino a 19.900 euro, con gli incentivi si può arrivare addirittura a 9.000 euro, se si include la rottamazione;
  • Twingo Z.E: compatta e versatile, la proposta di Twingo si avvale di un’autonomia di 180 chilometri, senza però rinunciare alla velocità. La si trova in vendita a 22.900 euro, 12.000 con la rottamazione;
  • Mazda MX-30: per gli amanti dei SUV, Mazda propone una vettura da 200 chilometri d’autonomia e un prezzo di listino di 34.900 euro, che si tramutano in 24.900 euro rottamando la vecchia vettura;
  • Mini Full Electric: anche l’iconica Mini diventa completamente elettrica e, dai 34.900 euro iniziali, si scende facilmente a poco più di 24.000. Il tutto per un’autonomia di circa 225 chilometri

Fonte: Gazzetta dello Sport

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle