Greenstyle Casa & Giardino Casa Fai da te Ghirlanda natalizia fai da te: 11 idee e indicazioni per realizzarla

Ghirlanda natalizia fai da te: 11 idee e indicazioni per realizzarla

Uno dei simboli del Natale è di certo la ghirlanda natalizia. Invece di acquistarne una di plastica usa e getta, ne possiamo fare una con le nostre mani.

Ghirlanda natalizia fai da te: 11 idee e indicazioni per realizzarla

Fonte immagine: Pixabay

Non è Natale senza una bella ghirlanda natalizia appesa alla porta di casa o posizionata come centrotavola. Questa decorazione è ormai entrata a far parte delle nostre tradizioni. E ogni anno ci divertiamo a sistemarla in casa o proprio fuori dalla porta, per creare un’atmosfera più accogliente e calorosa, tipica del periodo natalizio.

Eppure, c’è qualcosa che ci disturba: ogni anno ci ritroviamo ad acquistare una nuova ghirlanda di Natale, puntualmente questa decorazione si rovina ed è praticamente da buttare via dopo un paio di mesi.

Nella maggior parte dei casi, le ghirlande che acquistiamo nei negozi o on line sono fatte con plastica e materiali scadenti, anche quelle più costose. Uno spreco di denaro. Quest’anno vogliamo dare inizio a una nuova tradizione.

Ci dedicheremo alla creazione di decorazioni natalizie fatte a mano, di quelle che si tramandano negli anni, di generazione in generazione. E inizieremo con una bella ghirlanda, un lavoretto semplice, ma di grande impatto.

Se hai voglia di scoprire come realizzare una base per ghirlanda fai da te e come creare delle decorazioni personalizzate, seguici in questo piccolo viaggio fra aghi di pino, fil di ferro e profumo di arancio e cannella.

Ghirlanda natalizia: il significato della decorazione

Ghirlanda natalizia
Fonte: Pixabay

La ghirlanda è tutt’altro che un simbolo moderno o recente. Già nell’antica Grecia e nell’antica Roma la corona di foglie e fiori veniva usata per adornare il capo degli atleti più meritevoli, veniva appesa sulle porte delle loro case, in segno di gloria e onore.

Le ghirlande di Natale, naturalmente, hanno poi assunto un significato diverso. Inizialmente venivano utilizzate come ornamenti per l’albero, non come decorazioni a sé stanti. La loro forma rotonda simboleggiava – e simboleggia tutt’ora – la perfezione divina, l’eternità. Il cerchio, infatti, non ha mai inizio né fine.

Allo stesso modo, anche il materiale usato per creare la ghirlanda assume un significato importante. Spesso realizzata con rami di alberi sempreverdi, la decorazione rappresenta infatti la resilienza, il potere e la capacità di sopravvivere anche agli inverni più duri.

Queste due caratteristiche, la forma circolare e la scelta del materiale usato per creare la ghirlanda, rendono questa decorazione un simbolo della vita eterna e della speranza.

I cristiani hanno poi attribuito un significato religioso alla ghirlanda, inserendo al suo centro una candela, simbolo della speranza e della luce che Gesù ha portato sulla Terra.

Ghirlanda natalizia fai da te: tutto l’occorrente

Fonte: Pixabay

Per creare una ghirlanda natalizia fuoriporta partendo da zero, avremo bisogno di un paio di accessori. La buona notizia è che spenderemo pochissimo, anche niente, se hai già in casa il materiale necessario. In caso contrario, prima di entrare nel negozio di hobby, ti consigliamo di fare una passeggiata nei boschi.

Rami secchi, pigne, foglie e altri materiali caduti dagli alberi sono a portata di mano. In questo modo, eviterai di acquistare accessori e decorazioni di plastica, e risparmierai qualche soldo, un gran bel vantaggio, non trovi?

Se ancora non hai trovato tutto il necessario, recati dal tuo fioraio di fiducia. Strutture in metallo o in legno, fiori e decorazioni naturali saranno sicuramente disponibili e, ancora una volta, rappresenteranno la scelta più green e conveniente. E a questo punto, vediamo quali sono i materiali necessari per la ghirlanda di Natale.

Per realizzare la base utilizzeremo un materiale a scelta fra:

  • Rami veri
  • Una base in polistirolo
  • Una struttura in cartone spesso
  • Fil di ferro.

Se hai optato per il fil di ferro, potresti utilizzare una gruccia da modellare, oppure puoi acquistare una struttura rotonda sulla quale applicare le decorazioni.

11 idee per decorare la ghirlanda di Natale

Ghirlanda natalizia
Fonte: Pixabay

Per gli addobbi, invece, non dobbiamo far altro che lasciare libera la creatività.

In casa avrai sicuramente tutto ciò che serve, come ad esempio:

  1. Tappi di sughero
  2. Aghi di pino, anche artificiali, come quelli di un vecchio albero di natale
  3. Bastoncini di cannella o altre spezie decorative, come semi di anice e così via
  4. Rami, agrifoglio e foglie vere
  5. Pigne
  6. Fettine di arancia essiccate
  7. Palline dell’albero di Natale
  8. Campanelle
  9. Neve finta
  10. Stoffa e nastri per creare i fiocchi
  11. Candy cane.

Per applicare le decorazioni, utilizzeremo:

  • Colla a caldo
  • Un rocchetto di fil di ferro
  • Cordoncino di juta
  • Fascette magari di colore verde.

Quali rami usare per le ghirlande?

Fonte: Pixabay

Solitamente, per la creazione delle ghirlande con rami naturali si scelgono i rami di pino, quelli di vite, i rami di salice o di pioppo cipressino, o anche il bambù.

Il tuo fioraio di fiducia potrebbe darti dei consigli specifici, in base al tipo di ghirlanda che intendi creare.

Ghirlanda di Natale fai da te passo per passo

Benissimo, ora che abbiamo tutto l’occorrente per creare la nostra ghirlanda di Natale, non ci rimane che metterci al lavoro. Per prima cosa, pensiamo alla base che in questo caso sarà in legno intrecciato. Puoi facilmente trovarla presso il tuo fiorista di fiducia o puoi realizzarla a mano, intrecciando i rami che hai scelto.

Alla base, applicheremo le prime decorazioni, foglie e aghi di pino. Rivesti per bene la struttura, aiutandoti con la colla a caldo o, se lo preferisci, con delle fascette, del fil di ferro o del cordoncino. Una volta che abbiamo pensato al “verde”, assicuriamoci che le decorazioni siano attaccate in modo stabile. non vogliamo di certo che cadano dopo qualche giorno.

Quindi, passiamo agli addobbi. Se intendi realizzare una ghirlanda natalizia luminosa, puoi avvolgere una stringa di luci a batteria intorno alla struttura. La scatolina che contiene le batterie, sarà nascosta sotto le foglie.

Puoi quindi applicare le decorazioni che hai scelto, come i tappi di sughero, fiocchi realizzati con stoffa scozzese, bastoncini di cannella, pompon o semi di anice stellato sulla tua ghirlanda.

Aiutati con la colla a caldo per fissare le decorazioni. Puoi anche scegliere di addobbare un solo lato della struttura, o puoi stabilire un tema o un colore dominante. Insomma, lasciati trasportare dalla fantasia e il risultato è assicurato.

Come attaccare la ghirlanda fuori dalla porta?

Fonte: Pixabay

Istintivamente, verrebbe da pensare che piantare un chiodo sul legno della porta sia il modo più pratico per appendere la ghirlanda. Beh, in realtà ci sono modi ben più semplici, che non causano buchi e danni. E allora, come appendere la ghirlanda senza bucare la porta?

Puoi appendere la decorazione utilizzando un nastro, che andrai a fissare sulla parte superiore della porta usando una semplice pistola spara graffette.

Il gancio porta ghirlanda

In alternativa, in commercio esistono anche degli appositi ganci per appendere la ghirlanda natalizia da esterno, strutture in metallo o in silicone trasparente, da agganciare o applicare con una ventosa o dell’adesivo direttamente sulla superficie.

Questa soluzione sarà l’ideale se non vuoi rischiare di rovinare la porta di casa. Infine, ti ricordo che la ghirlanda non deve essere per forza appesa alla porta. Puoi anche scegliere di utilizzarla come centrotavola, oppure potresti appenderla al lampadario del soggiorno o della cucina.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Capodanno eco friendly: le 4 regole per un San Silvestro ecologico
Alimentazione

Organizzare un Capodanno eco friendly è più facile di quanto sembri: bisogna solo tenere a mente un paio di regole green, come evitare gli sprechi a tavola e non acquistare decorazioni usa e getta. Ma quali saranno gli altri consigli per essere sostenibili la notte di San Silvestro?