Gatto dell’Isola di Man (Manx): caratteristiche

Gatto dell’Isola di Man (Manx): caratteristiche

Fonte immagine: Aletakae via iStock

Il gatto dell'isola di Man, noto come Manx, è un felino della coda corta: con una personalità simile a quella del cane, ecco le sue caratteristiche.

Il gatto dell’Isola di Man – noto anche come Manx e, in mannese, come Kayt Manninagh o Stubbin – è un esemplare davvero particolare nel suo genere perché caratterizzato dall’assenza o quasi della coda. Una mutazione genetica impedisce la crescita della parte o, ancora, ne determina la formazione di un piccolo moncone dal formato ridotto. Probabilmente l’isolamento locale ne ha favorito la mutazione in modo naturale, per il resto è un gatto dall’indole fortemente affettuosa, tanto da risultare morboso quasi quanto un cane.

Caratteristiche

A determinare le caratteristiche di questa razza è stata l’impossibilità di abbandonare l’isola di Man, che ha favorito la mutazione genetica della colonna vertebrale e questa particolare tipologia di coda: un elemento trasmesso anche alle generazioni successive. Oltre a questo dettaglio, la razza può contare su zampe posteriori più lunghe rispetto a quelle anteriori, una condizione che incide sulla deambulazione che risulta saltellante. Il corpo appare tozzo, grande e compatto, con schiena ovviamente più corta rispetto alla media, mentre la testa è più larga. Il mantello è sia corto che lungo, molto morbido, setoso e folto, i colori ammessi sono il bianco, nero, blu, rosso, crema, Silver shaded, Chincilla, Silver tabbye smoke. È un micio molto silenzioso ma emette un verso simile a un trillo, utile a comunicare durante la fase del corteggiamento, oppure per dialogare con il proprietario.

Cure e allevamento

Gatto Manx

Le varietà di Max viene quasi esclusivamente allevata nel Regno Unito e richiede molta attenzione durante la fase degli incroci, perché il gene della coda corta favorisce molti aborti all’interno dell’utero materno, con gravidanze difficoltose e nascite limitate. I costi virano intorno ai 600 euro per gatto, ma la sua è una diffusione molto limitata. Razza piuttosto longeva, non richiede cure particolari, se non la spazzolata di routine, mentre le varietà ammesse sono:

  • Rumpy, senza la presenza della coda
  • Rumpy Riser, con coda molto corta
  • Stumpy, la coda è di media lunghezza ma limitata
  • Longy, il formato della coda è normale

Carattere

Il Manx è un gatto di razza perfetto per tutti i membri della famiglia, perché molto equilibrato, socievole e affettuoso: è un felino che si adatta perfettamente alla vita familiare e domestica tanto da accettare la convivenza anche con altri animali. Possiede una spiccata intelligenza tanto da cercare sempre il contatto con l’umano, con cui dialoga continuamente fino a seguirlo per tutta la casa cercando di aiutarlo come può. La sua è un’indole molto simile a quella canina perché gioca e recupera le palline, scava, nasconde e qualche volta ringhia se avverte una minaccia per la sua famiglia. Valido imitatore, è in grado di replicare gesti umani come aprire le porte e l’acqua del rubinetto, ma predilige la caccia verso i roditori perché è un ottimo predatore.

Leggende

Gatto Manx

Sono tante le leggende che hanno caratterizzato la sua esistenza e provenienza: ad esempio si pensa che Noè, nella fretta di far salire tutti sull’arca, chiuse prematuramente la porta della stessa recidendo la coda di questo gatto, presente nei paraggi. Ma c’è anche chi crede che la coda corta sia il frutto del taglio a opera dei barbari, soliti festeggiare le vittorie adornando l’elmo con le estremità del felino.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta