Puntini rossi sulla pelle: cause, sintomi e rimedi

Puntini rossi sulla pelle: cause, sintomi e rimedi

Fonte immagine: Pexels

Dietro la comparsa di puntini rossi su viso e corpo possono celarsi diverse cause: ecco quali rimedi alleviano rossore, prurito e fastidio.

Può capitare di notare la comparsa di puntini rossi sulla pelle del viso o del corpo, piccole macchie che possono destare preoccupazione soprattutto se associate ad altri sintomi o fastidi. Riassumere le possibili cause di questa manifestazione cutanea non è facile, infatti la lista delle motivazioni che si celano dietro lo sviluppo sull’epidermide di punti rossi di dimensioni limitate è molto ampia.

Puntini rossi possono comparire, ad esempio, sulla pelle dei bambini che hanno contratto una malattia esantematica, oppure essere semplicemente la manifestazione di una scorretta esposizione al sole. Altre volte, le cause possono nascondere patologie anche molto gravi che devono essere accertate tempestivamente dal medico.

Cause e sintomi

Gambe

Come accennato, le piccole macchie rosse possono ricondursi a una lunga serie di cause non gravi, tra cui:

  • orticaria acuta o cronica, risultato talvolta di una reazione allergica a un farmaco o a un alimento ma anche da infezioni o stress. Si manifesta attraverso la comparsa di puntini rossi in rilievo e pruriginosi;
  • dermatite seborroica, malattia infiammatoria della pelle che colpisce soprattutto il torace, il cuoio capelluto e il viso. Le macchie evidenti si accompagnano a desquamazione e dolore;
  • sudamina, irritazione provocata da una sudorazione eccessiva spesso dovuta all’utilizzo di indumenti non traspiranti;
  • pitiriasi rosea, patologia infiammatoria che si manifesta con la comparsa di piccole macchie rosse sulla pelle di petto e tronco, di forma ovale e leggermente in rilievo, che possono raggiungere anche gli 8 cm di grandezza. Generalmente sparisce spontaneamente nell’arco di poche settimane;
  • cheratosi piliare, disturbo che si manifesta con la comparsa di puntini rossi in corrispondenza dei follicoli dei peli;
  • follicolite successiva alla depilazione, se le macchie compaiono nelle gambe;
  • angioma rubino, vero e proprio neo rosso in rilievo che compare sulla pelle talvolta come conseguenza di uno squilibrio ormonale o di problematiche legate al fegato.

Altre cause, più gravi, riguardano la presenza di puntini rossi dovuti a malattie sistemiche o croniche, come l’Herpes Zoster, l’Herpes Simplez, il Lupus eritematosi sistemico e la psoriasi. Talvolta le piccole macchie rosse possono essere identificate come petecchie, microemorragie puntiformi dovute alla fuoriuscita di sangue da piccoli vasi ematici. La dimensione non supera i 3 millimetri, tuttavia è fondamentale sottoporsi a una visita medica per escludere patologie importanti che riguardano la coagulazione del sangue, come l’emofilia.

I puntini rossi possono essere asintomatici, tuttavia a seconda della causa è possibile avvertire anche prurito, bruciore e fastidio localizzato. La zona coinvolta può mostrare gonfiore diffuso e, se la causa è ad esempio una malattia esantematica, si manifesta generalmente anche febbre e mal di gola. La comparsa di petecchie non dovute a traumi accompagnata da eccessivo pallore, affaticabilità, sanguinamento facile, alterazioni nella conta dei globuli bianchi e aumento del volume dei linfonodi, inoltre, rende indispensabile e urgente il consulto con il medico per escludere una eventuale leucemia.

Rimedi naturali

Crema mani

È il medico, valutando la causa che ha provocato la comparsa di piccole macchie rosse, a prescrivere terapie adeguate che possono essere lozioni o farmaci da assumere per via orale. Anche l’adozione di rimedi fai da te non può prescindere dal consiglio del curante, tuttavia per lenire il fastidio o il prurito è possibile fare riferimento ad alcune soluzioni facili da sperimentare evitando il più possibile di grattarsi e di sfregare la pelle:

  • applicare del ghiaccio per rinfrescare la zona gonfia e dolente;
  • utilizzare creme a base di calendula o Aloe vera, ottimi calmanti naturali;
  • concedersi un bagno in acqua non troppo calda con bicarbonato di sodio e farina di avena;
  • usare olio essenziale di camomilla o di lavanda;
  • idratarsi a sufficienza, evitando che la pelle si secchi eccessivamente;
  • detergere la pelle con prodotti naturali e neutri, evitando cosmetici aggressivi a base di componenti chimiche.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Stura lavandini “magico” fai da te