Greenstyle Sostenibilità Economia Empori solidali: cosa sono e come trovarli in Italia

Empori solidali: cosa sono e come trovarli in Italia

Gli empori solidali sono sempre più diffusi in Italia, ma concretamente di cosa si tratta? E chi può accedervi? Questi particolari negozi sono nati per fornire un supporto reale alle persone che stanno affrontando delle difficoltà economiche, ma gli empori della solidarietà fanno anche molto altro.

Empori solidali: cosa sono e come trovarli in Italia

Fonte immagine: Pixabay

Gli empori solidali sono dei negozi molto particolari che si stanno diffondendo in maniera sempre più capillare in Italia, probabilmente in risposta all’emergenza economica innescata, e in molti casi aggravata, dalla pandemia di Covid che solo pochi anni fa ha colto di sorpresa il mondo intero. Ma esattamente cosa sono gli empori solidali?

Con questo termine si indicano dei market, ovvero dei veri e propri negozi in cui è possibile ottenere gratuitamente cibo, beni di prima necessità e talvolta persino libri e giocattoli per bambini. Il servizio è rivolto alle persone in difficoltà economica che fanno fatica a fare la spesa, ma la solidarietà sociale non è il solo punto a favore di questi particolari negozi.

Gli empori della solidarietà rappresentano anche un mezzo per contrastare lo spreco alimentare e incentivare l’adozione di un’economia circolare, volta al riutilizzo anziché allo spreco di risorse e prodotti ancora in ottime condizioni. In questo articolo vedremo cosa si acquista nell’Emporio Solidale, dove sono localizzati questi particolari negozi e come trovarli in Italia.

Cosa sono gli empori solidali?

Come abbiamo anticipato, quando si parla di “emporio solidale” ci si riferisce essenzialmente a dei negozi, molto simili ai classici supermercati, dove è possibile ottenere beni di prima necessità. Ma esattamente cosa “vendono” gli empori? In questi luoghi è possibile ottenere cibo (pane, pasta, latte, legumi, verdure, frutta e anche dei prodotti surgelati), prodotti per l’igiene personale, ma anche vestiti, libri, giocattoli e altri oggetti, in maniera totalmente gratuita.

Questa forma di sostegno è rivolta alle persone in difficoltà economica, e i prodotti presenti sugli scaffali provengono perlopiù da donazioni di privati e raccolte.

Ma gli empori solidali non sono “solo” questo: oltre a fornire supporto alle persone che stanno affrontando un momento economicamente difficile, e oltre a rappresentare un’efficace risposta contro il consumismo e lo spreco alimentare, questi particolari “negozi” si impegnano anche a offrire servizi e percorsi di orientamento e formazione, in modo da permettere ai beneficiari di accedere più facilmente al mercato del lavoro.

Gli Empori solidali possono anche offrire consulenze legali, favorendo una migliore inclusione economica e sociale.

Come funziona l’Emporio della solidarietà?

Tecnicamente parlando, come funziona un emporio solidale? Nella maggior parte dei casi, la gestione di questi “negozi” è affidata a organizzazioni no profit, come associazioni di volontariato, cooperative sociali, ma anche enti pubblici ed ecclesiastici.

Per poter accedere all’Emporio Solidale e ottenere i beni in forma gratuita, bisognerà sostenere dei colloqui individuali e fornire delle opportune certificazioni che dimostrino di essere in una condizione di difficoltà economica.

Dove si trovano gli empori solidali in Italia?

buste della spesa
Fonte: Pixabay

In apertura abbiamo detto che gli empori solidali si stanno diffondendo progressivamente in tutta Italia, ma esattamente in quali Regioni e Comuni è possibile trovarli?

Per poter rispondere a questa domanda, ci baseremo sui dati raccolti nell’ambito del rapporto della Caritas italiana e del Csvnet (Associazione centri di servizio per il volontariato) , enti che hanno stilato una lista degli empori aperti e attivi in Italia fino al 2018.

Nel nostro Paese, sono stati registrati quasi 180 empori fino a 5 anni fa, ma il numero dei negozi sarà certamente aumentato nel corso del tempo. Tra le Regioni in cui si registra la maggiore presenza di empori della solidarietà, spiccano senz’altro quelle del Nord Italia, ovvero la Lombardia, l’Emilia Romagna, il Piemonte e il Veneto. Da Milano a Roma, da Bologna fino a Genova e Catania, sono moltissimi gli empori solidali pronti a fornire supporto a chi ne ha bisogno.

Sul sito di Csvnet puoi trovare un elenco aggiornato al 2018 con tutti gli empori solidali in Italia, suddivisi in base alla Regione e al comune di appartenenza. Inoltre, per individuare gli empori solidali della tua Regione o del tuo Comune, puoi visitare i siti web delle associazioni di volontariato locali.

Seguici anche sui canali social