Consigli per correre con il cane

Consigli per correre con il cane

Correre con il proprio cane è una pratica divertente che rafforza il rapporto e l'affetto, ma è importante tenere a mente alcune regole base per il benessere di Fido

Chi ama la corsa e possiede un cane solitamente unisce le due situazioni, facendosi scortare dal quattro zampe nell’allenamento quotidiano. Non esistono ostacoli o controindicazioni per correre con Fido bensì, dopo un primo assaggio, sarà lui stesso a richiedervi la pratica. Del resto, chi meglio di un cane può sopportare l’idea di un’abitudine ripetitiva come il jogging? Sarà possibile modificare percorsi o andatura, ma la routine motoria dell’allenamento piace tantissimo a quell’abitudinario del cane di casa.

Se siete alle prime armi per quanto riguarda la corsa, ma volete che il vostro amico esca con voi, è importante seguire poche ma utili regole per ottenere un esito positivo. Prima tra tutte la razza del vostro cane: alcune sono predisposte per la corsa e l’allenamento altre per il sollevamento zampe dal divano al cuscino. È vero che ogni animale adora passeggiare, ma alcune razze non sono fisicamente predisposte per la corsa, se non quella breve e di poca durata. Quindi se possedete un Carlino, o un cane delicato oppure di piccolissima taglia, meglio evitare di coinvolgerlo nell’allenamento.

Indispensabile poi considerare l’età dell’animale, se troppo giovane o troppo anziano è vietato trascinarlo nella corsa. Nel primo caso potrebbe agire sulle sue articolazioni, ancora troppo delicate e in fase di crescita, mentre nel secondo potrebbe incidere negativamente sulla sua salute. Via libera alla passeggiata per entrambi, ma che sia adeguata allo stile e all’indole individuale del vostro amico. E nel caso Fido fosse idoneo è importante testare il suo stato di salute, che sia sano e pronto per un training intensivo.

Pronti per la maratona soft non dimenticatevi gli accessori base: sacchetti per le deiezioni, acqua per rinfrescare Fido, guinzaglio per controllare la corsa in mezzo a zone trafficate e per proseguire nell’addestramento educativo. In questo modo Fido imparerà a seguirvi o anticiparvi nel modo corretto e con il tempo, quando sarà pronto, potrà correre da solo in zone libere da pericoli replicando i comandi assimilati.

Seguici anche sui canali social