Greenstyle Casa & Giardino Casa Riciclo Come riutilizzare la farina scaduta in casa

Come riutilizzare la farina scaduta in casa

Ho della farina scaduta da 3 mesi, devo proprio buttarla nella spazzatura? Certo che no! La farina è uno di quegli ingredienti che si mantiene in perfette condizioni anche a distanza di 6-8 mesi dalla scadenza, quindi puoi tranquillamente usarla in cucina. Se, però, hai della farina scaduta da più tempo, non gettarla ugualmente. Esistono almeno 7 modi per riutilizzare la farina scaduta, trucchetti antispreco e sempre utili!

Come riutilizzare la farina scaduta in casa

Fonte immagine: Pixabay

Sapevi che esistono tantissimi modi per riutilizzare la farina scaduta da anni? Lo scorso weekend, armata di buona volontà, avevo pensato di mettermi ai fornelli per preparare una torta o dei biscotti per le colazioni della settimana successiva. I miei buoni propositi, però, sono evaporati quando mi sono resa conto che l’unico pacco di farina che avevo in casa era scaduto da tempo, troppo tempo.

Anziché armeggiare con zucchero, uova e cacao, mi sono ritrovata a cercare dei modi alternativi per riutilizzare la farina scaduta, e ho fatto una bella scoperta!

Non c’è proprio nessun bisogno di gettare via quel pacchetto ancora sigillato, specialmente se al suo interno non hai trovato alcun tipo di insettino o farfallina.

Quanto tempo può stare la farina dopo la scadenza?

Per prima cosa, un importante promemoria: se ben conservata, la farina può durare anche 6-8 mesi dopo la data di scadenza. Le tempistiche dipendono, naturalmente, dal tipo di farina e dal modo in cui viene conservata.

In linea di massima, però, possiamo affermare che una farina scaduta da 6 mesi si può usare senza alcun tipo di problema. Potremmo utilizzarla per preparare quelle famose torte di cui parlavo poco fa.

Oltre che in ambito culinario, però, esistono tanti altri usi alternativi per la farina scaduta da più tempo, idee e “hack” che è sempre utile conoscere. In questo articolo ho deciso di condividere gli utilizzi alternativi più interessanti, divertenti e curiosi! Quale sarà il tuo preferito?

Come riutilizzare la farina scaduta? 7 usi alternativi in casa e in giardino

farina come concime
Fonte: Pixabay

Tornando al nostro interrogativo: cosa si può fare con la farina scaduta? Che sia bianca, di segale, di riso o di kamut, tutte le farine scadute potrebbero tornare utili.

Di seguito puoi trovare alcuni degli usi alternativi più interessanti. Scegli quello che ti incuriosisce di più e provalo!

Repellente naturale

La farina è un ottimo rimedio contro le formiche in casa: per bloccarne l’accesso, ti basterà versarne una linea sottile sui punti di ingresso, come porte e finestre, e vedrai che questi insetti staranno finalmente alla larga.

Puoi usare la farina anche come repellente in giardino, per proteggere le piante dall’attacco di parassiti e altri insetti.

Usa la farina scaduta come concime

La farina scaduta da 1 anno potrebbe diventare un perfetto concime per le piante. Ti basterà versarne una piccola quantità sul terreno o mescolarla insieme al terriccio, per avere piantine più forti e resistenti.

Usala per pulire l’olio dal pavimento

Ti è caduto dell’olio sul pavimento e non sai come rimuoverlo senza peggiorare la situazione? Niente paura: prendi il tuo fidato sacchetto della farina scaduta e utilizzala per coprire la macchia.

Lascia che la farina assorba l’olio per alcuni minuti, quindi elimina il tutto con la scopa.

palla anti stress
Fonte: Pixabay

Palla antistress con farina scaduta

Se la farina è scaduta da ben più di 2-3 mesi (diciamo pure da qualche anno), ma non presenta insetti o farfalline indesiderate, prova a trasformarla in una sempre utilissima pallina antistress.

Per farlo, useremo dei palloncini abbastanza spessi, un imbuto e la farina. Inserisci la polvere all’interno dei palloncini, quindi fai un nodo per richiuderli e schiaccia la pallina ogni volta che ti senti stressato/a.

Farina per le pulizie di casa

Puoi usare la farina scaduta da un anno o da alcuni mesi per lucidare il lavello della cucina: versane una piccola quantità sul lavello asciutto e pulito e lucida l’acciaio usando un panno morbido.

Puoi pulire anche il mazzo di carte

O ancora, puoi utilizzare la farina per pulire il tuo vecchio mazzo di carte. In questo caso, ti basterà inserire le carte in un sacchetto pieno di farina, agitare per bene ed estrarre le carte una ad una. Rimuovi la farina in eccesso usando un panno asciutto.

Farina per la cura della pelle

C’è anche chi consiglia di usare la farina per liberarci dei brufoli. Come? Basterà mescolarne una piccola quantità con un cucchiaio di miele, applicare sul brufolo e lasciar agire per alcune ore.

Per preparare una maschera viso, invece, potresti unire un cucchiaio di farina con mezzo cucchiaino di curcuma e mezzo vasetto di yogurt. Mescola per bene, applica sul viso e lascia agire per 10-15 minuti. Risciacqua e ammira!

Shampoo a secco con la farina

La farina potrebbe tornare utile anche per chi ha poco tempo per lavare i capelli. C’è chi, infatti, la utilizza come alternativa fai da te allo shampoo a secco. Setaccia la farina, e applicane una piccola quantità sulle radici, lascia agire per alcuni minuti, in modo che il prodotto assorba l’unto e gli oli in eccesso, quindi rimuovi il tutto con un asciugamano pulito.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Come riciclare le vecchie spugne: 10 idee per non buttarle
Consumi

Spesso ne teniamo piccole scorte in casa perché ci ostiamo a non buttarle. Le spugne vecchie, con il riciclo creativo e non, possono diventare qualcos’altro. Giochi per i bambini, basi per puntaspilli. Strumenti per la pulizia delle scarpe o comodi separatori per le dita quando si fa la manicure.