Greenstyle Sostenibilità Risparmio Come risparmiare batteria in uno smartphone

Come risparmiare batteria in uno smartphone

Come risparmiare batteria in uno smartphone

Fonte immagine: Pixabay

Alzi la mano chi si ritrova sempre con il cellulare scarico, naturalmente quando ne avrebbe più bisogno. Purtroppo le batterie dei telefonini non durano mai troppo a lungo. O meglio, siamo noi che li sovraccarichiamo di app aperte e li teniamo sempre in funzione. Se ti stai chiedendo come risparmiare batteria in uno smartphone sei capitato nel posto giusto.

Devi sapere che ci sono tanti trucchi per preservare la ricarica della batteria del tuo telefonino. Segreti che forse nessuno ti ha mai svelato, ma che sarebbe bene conoscere per poter evitare di ritrovarsi con la batteria a terra proprio nel momento del bisogno.

Il tuo modello di telefonino non incide sulle pratiche di risparmio. Ti diamo una mano a capire come risparmiare batteria e avere sempre il cellulare bello carico e pronto all’uso.

Perché la batteria si scarica velocemente

I motivi per cui la batteria del telefono si scarica velocemente sono davvero molti, anche se i principali sono due:

  • La batteria si scarica velocemente se lo schermo rimane acceso, soprattutto con una luminosità troppo elevata, per troppo tempo.
  • Ci sono applicazioni che rimangono in attività in background che sfiniscono la batteria del telefono.

Se già prestiamo attenzione a questi due aspetti possiamo sperare di far durare più a lungo la batteria del nostro cellulare. Evitando di ritrovarci a secco di “tacche” nel simbolo della carica proprio quando serve. In particolare con gli smartphone con sistema operativo Android questi trucchetti possono funzionare e permetterci di arrivare a fine giornata con una buona carica del telefonino.

Non dimenticare poi che se lo ricarichi troppe volte potresti ridurre la capacità della batteria di mantenere la carica, senza tralasciare il fatto che più il telefono è vecchio meno dura la ricarica: dopo 2-3 anni la durata cala drasticamente purtroppo. Non caricare mai il telefono quando la percentuale di carica è sopra il 60-70%. E non farla mai arrivare sotto al 20%.

Ma sono anche altre le considerazioni che dobbiamo fare.

Cosa fare se la batteria del cellulare si scarica velocemente

Se la batteria del tuo telefono si scarica completamente devi prestare attenzione innanzitutto alle due questioni poste precedentemente. E quindi chiudere le applicazioni rimaste aperte e cercare di tenere una luminosità più bassa, sia in buone condizioni di luce esterna, naturale o artificiale, sia durante le ore serali e notturne. E poi bisogna tenere in conto anche altri piccoli aspetti.

La connessione internet e anche i social network sono i principali responsabili del consumo di batteria. Disattivare le funzioni non necessarie, scollegare il collegamento alla rete e cercare di non accendere e spegnere lo schermo del telefono sono già una via utile per ottenere le migliori performance dal telefonino.

Come far consumare meno la batteria

Nel dettaglio per consumare meno batteria nello smartphone, la lista delle cose da fare è la seguente:

  1. Chiudere tutte le applicazioni in background: mai lasciarle aperte dopo il loro utilizzo.
  2. Tenere una luminosità bassa e regolarla al minimo se notiamo che le tacche della batteria scendono drasticamente.
  3. Spegni la connessione internet quando non ti serve.
  4. Disattiva il GPS quando non lo usi.
  5. E disattiva anche il Bluetooth se in quel momento non ti serve.
  6. Ricordati di cancellare la cache, perché anche i dati accumulati e i file temporanei possono rallentare il sistema e peggiorarne le performance. Dopo la pulizia della cache, non dimenticarti di riavviare il dispositivo.
  7. Non attivare di continuo lo schermo e se noti che si sta scaricando mettilo anche in modalità aereo per risparmiare un po’, soprattutto se ti servirà avanti per fare telefonate o inviare messaggi importanti.
  8. Per migliorare la funzionalità del tuo dispositivo, non ti dimenticare di scaricare sempre l’ultima versione del software e aggiornare le app.
Come impostare lo smartphone per risparmiare batteria
Fonte: Pixabay

Come impostare lo smartphone per risparmiare batteria

Forse non tutti sanno che si può anche impostare la modalità risparmio energetico su tutti i dispositivi. Certamente a seconda del modello dovrai leggere le istruzioni per poter attivare questa funzione in grado di ridurre la quantità di energia che viene sfruttata quando la batteria si scarica.

Se la modalità Risparmio energetico è attiva, di solito si può usare lo smartphone per un periodo più lungo di tempo prima di doverlo attaccare al cavo di ricarica. Ricordati, però, che con questa modalità alcune funzioni e app potrebbero non funzionare, tornerà tutto alla normalità quando l’avrai disattivata.

Di solito questa influenza la connessione al 5G, il blocco automatico, la luminosità dello schermo, la frequenza di aggiornamento dello schermo, i download automatici, la ricezione delle mail, l’aggiornamento delle app in background, il caricamento di foto e altri dati nel cloud.

Come risparmiare la batteria dello smartphone: tutti i trucchi conosciuti

Per ora abbiamo parlato in generale, consapevoli del fatto, però, che ogni telefono è una storia a sé. Purtroppo non esiste un manuale uguale  per tutti i modelli: ogni casa di produzione ha le sue modalità per risparmiare batteria. Ecco qualche consiglio per i principali telefonini.

Come risparmiare la batteria dello smartphone Android

Cominciamo dal mondo Android, con 10 regole da seguire sempre:

  1. Per prima cosa accedi alle statistiche dell’uso della batteria, per poter analizzare i dati sui consumi e capire cos’è che ne consuma di più. Devi andare nel menù Impostazioni, poi Batteria e qui troverai le statistiche sui consumi di app e servizi.
  2. Una volta individuate le app che consumano più batteria, chiudile se non sono indispensabili.
  3. Disattiva la connessione dati e il Bluetooth, semplicemente andando al menù delle Impostazioni.
  4. Spegni sempre il sistema di geo localizzazione GPS quando non ti serve. Vai in Impostazioni > Altro > Posizione e deseleziona l’opzione Usa satelliti GPS, cliccando su OFF.
  5. Disattiva anche l’assistente di Google, semplicemente entrando nell’app Google e cliccando su Altro, andando poi sulla scheda Google Assistant e deselezionando l’opzione.
  6. Riduci la luminosità del display, optando per l’opzione Luminosità Adattiva che regola la luminosità dello schermo in base alla reale luce disponibile in ogni momento.
  7. Non usare sfondi animati ma solo foto statiche. E ricordati anche di disattivare le opzioni “Scala animazione finestra”, “Scala animazione transizione” e “Scala durata animatore”.
  8. Elimina le notifiche per le app di cui non hai bisogno di conoscere gli aggiornamenti in tempo reale. L’impostazione la trovi in Impostazioni > Notifica.
  9. Anche la vibrazione può consumare batteria: vai in Impostazioni > Suono > Opzione Vibrazione.
  10. Tieni sempre attiva la modalità di risparmio energetico.

Come risparmiare la batteria dello smartphone iPhone

Se, invece, disponi di un iPhone, ecco cosa devi fare per far durare di più la carica del cellulare:

  1. Controlla sempre quali app consumano più energia, andando in Impostazioni > Batteria: rimuovi quelle che consumano di più o scopri come consumare meno energia usandole.
  2. Regola la luminosità dello schermo, optando anche per l’opzione “luminosità notturna automatica Night Shift”, ideale anche per la salute degli occhi.
  3. Disattiva i servizi di localizzazione dell’iPhone, seguendo il Impostazioni > Privacy > Servizi di localizzazione e scegliendo per ogni app se usarla quando è in uso o mai.
  4. Cerca di disattivare tutte le funzioni che non usi, come iMessage, Facetime, Game Center, AirDrop, Apple Music, il monitoraggio dell’attività fisica e così via. Trovi tutto in Impostazioni.
  5. Disattiva anche Siri, l’assistente vocale della Apple.
  6. Attiva sempre la modalità Risparmio Energetico, andando in Impostazioni e poi in Batteria.
  7. Chiudi tutte le app in background.
  8. L’iPhone dà la possibilità di attivare anche la funzione Caricamento ottimizzato, che impedisce di ricaricare il dispositivo molte volte o quando è già al 100%.
  9. Riavvia sempre l’iPhone dopo l’aggiornamento del software.
  10. Calibra la batteria quando è allo 0%, mettendo l’iPhone in carica e lasciandolo un paio d’ore dopo il raggiungimento del 100% collegato al cavo. Stacca e riaccendi il telefonino.

Come risparmiare la batteria dello smartphone Samsung

Per ottimizzare la batteria di un Samsung, la casa madre spiega che i fattori che possono influire sulla durata sono:

  • un segnale debole o sovrapposto
  • uno schermo con alta luminosità o sottoposto a luce solare o artificiale intensa
  • l’utilizzo del display AMOLED del Galaxy

Oltre a valutare questi aspetti, Samsung consiglia di:

  1. ottimizzare la batteria in Impostazioni
  2. mantenere lo stato sospeso per le app che non usi con molta frequenza
  3. attivare la modalità energetica per aumentare la durata della batteria, escludendo il Wi-Fi e i dati mobili, ma anche le funzionalità che consumano più energia
  4. chiudere le app inutilizzate
  5. impostare lo spegnimento dello schermo in un intervallo breve
  6. ridurre la luminosità

Come risparmiare la batteria dello smartphone Xiaomi

E per chi ha Xiaomi, ecco 5 regole da seguire secondo la casa madre:

  1. Utilizza sempre l’ottimizzazione della batteria Xiaomi
  2. Ottimizza potrai trovare le modalità per risolvere i problemi legati alla carica.
  3. Attiva il risparmio della batteria per limitare il consumo, Impostazioni> Batteria e prestazioni> Risparmio batteria
  4. Gestisci per ogni app l’uso della batteria, Impostazioni> Batteria e prestazioni> Risparmio batteria nelle applicazioni. Puoi scegliere tra Nessuna restrizione, Risparmio batteria, Limita le app in background, Limita l’attività in background.
  5. Disattiva tutte le funzioni non utilizzate: Bluetooth, connessione con dati mobili, connessione condivisa, GPS, vibrazione, modalità Always on Display.
  6. Regola la luminosità dello schermo, impostando la luminosità automatica e usando la modalità oscura.

Smartphone che consuma troppa batteria in stand by, cosa fare

Se noti che lo smartphone consuma troppa batteria anche quando è in stand by e non lo usi, a seconda del modello segui i consigli che abbiamo fornito, ricordandoti sempre che potrebbero esserci delle app “nascoste” che influiscono sulla durata della ricarica.

Se proprio non ne vieni a capo, prova a portare il tuo telefonino presso un centro di assistenza certificato e riconosciuto dalla casa madre, per farti aiutare.

Come migliorare la performance della batteria
Fonte: Pixabay

Come migliorare la performance della batteria

Per migliorare la performance della batteria del tuo smartphone non devi far altro che seguire i consigli riportati qui sopra. Ci sono tutti i trucchi utili per non rimanere mai con “le pile” scariche, quando magari devi fare una chiamata urgente o rispondere a un messaggio prima che sia troppo tardi.

Ricordati, poi, che è normale con l’uso e con il passare del tempo che la batteria non abbia più la durata che aveva quando hai tirato fuori il telefonino dalla sua scatola. In questi casi puoi sostituire la batteria se ancora conviene. O passare direttamente a un modello nuovo. Ma solo dopo aver provato tutti i nostri trucchi per cercare di risparmiare la batteria del telefono.

Seguici anche sui canali social