• GreenStyle
  • Pets
  • Colonia felina incendiata da ignoti: orrore a Napoli

Colonia felina incendiata da ignoti: orrore a Napoli

Colonia felina incendiata da ignoti: orrore a Napoli

Fonte immagine: Pexels

Una colonia felina di Napoli è stata data alle fiamme da ignoti: rabbia e sconforto dai volontari e dalle associazioni di tutela locali.

Una colonia felina data alle fiamme da ignoti. È questo il resoconto che proviene dalla città di Napoli, dove da qualche tempo un piccolo gruppo di gatti si era insediato tra il rione Alto e l’Arenella. Al momento non sono stati identificati i responsabili di un gesto tanto crudele. Tuttavia le associazioni animaliste sono già al lavoro per assicurare i criminali alla giustizia.

A rendere nota la notizia è il quotidiano Il Mattino, nel riportare le segnalazioni dei residenti di via Jannelli. Lo scorso sabato, alcuni cittadini hanno notato del fumo sollevarsi dall’area dove avevano trovato rifugio diversi gatti, accuditi da tempo da alcuni volontari. Una piccola colonia felina ben voluta da tutto il quartiere, tanto che gli stessi volontari avevano deciso di prodigarsi per la costruzione di rifugi e altrettanti ripari.

Colonia felina: l’orrore e la rabbia

Nel notare il fumo, i residenti hanno fatto scattare immediatamente l’allarme. Sul posto sono subiti giunti diversi gruppi animalisti, alla disperata ricerca di animali eventualmente feriti. Presenti anche Cinzia del Giudice, consigliera municipale del Vomero-Arenella, e la Garante degli Animali del comune di Napoli Stella Cervasio.

I soccorsi non hanno potuto fare altro che certificare la distruzione delle strutture predisposte per il benessere dei felini, come degli appositi ripari per garantire loro ristoro sia dal sole che dalle intemperie. Il quotidiano spiega come i volontari abbiano percepito un odore molto acre su tutta l’area, segno del ricorso a un combustibile per alimentare le fiamme.

Scatta la denuncia

Purtroppo, almeno tre gatti sarebbero stati rinvenuti senza vita, arsi vivi nel rogo. Del Giudice ha voluto commentare il crudele atto sulla piattaforma Facebook, sottolineando la volontà di sporgere denuncia contro ignoti:

Mi rivolgo a chi ieri ha dato fuoco alla colonia di gatti a via Iannelli. A parte che è un atto di atrocità ingiustificata e che non puoi essere definito una persona normale, quello che hai fatto è un reato. Sporger. denuncia contro ignoti, ma stai attento perché sei sotto controllo! Chiedo aiuto a tutti gli Amici del Rione Alto denunciate questi fatti atroci perché chi si permette di fare queste schifezze venga individuato.

Dello stesso avviso anche Stella Cervasio, così come riporta il quotidiano:

Mi pare opportuno premettere che l’uccisione di animali è un reato inserito nel codice penale, e chi lo commette rischia una condanna fino a due anni di reclusione. Detto questo, sul caso di via Jannelli va fatta piena luce. Restano da chiarire ancora alcuni punti, apparsi dal primo momento confusi. Quando sono andata sul posto, l’altra mattina, mi hanno detto che i gattini morti erano stati già seppelliti, ma forse la cosa più opportuna che andava fatta era chiamare l’ASL. Da qualche tempo registriamo episodi di un fenomeno che riporta a maltrattamenti e allontanamenti di gatti da parte di chi, senza alcuna ragione, ritiene che i felini possano essere portatori del Covid.

Fonte: Il Mattino

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Coppia si sposa in un rifugio per gatti