Cibi astringenti per la diarrea: elenco dei migliori

Cibi astringenti per la diarrea: elenco dei migliori

La diarrea necessita di un'alimentazione studiata che guidi il paziente verso la ripresa: una lista di cibi consigliati e sconsigliati.

La diarrea e l’influenza intestinale in generale possono essere molto debilitanti fisicamente e alla terapia prescritta dal medico può essere utile affiancare un’alimentazione corretta per favorire il processo di guarigione e non rischiare di inciampare in un’antipatica ricaduta. Ecco dunque una lista di cibi consigliati e sconsigliati in queste difficili situazioni.

Cibi astringenti: come curare la diarrea

Cibi che aiutano l'organismo contro la diarrea

Iniziamo con il dire che la diarrea è disturbo isolato della defecazione caratterizzato da evacuazioni frequenti, almeno tre volte al giorno, e dalla produzione di feci dalla consistenza liquida o semisolida; può avere diversi stadi di intensità (sopra le 3 settimane viene considerata, per esempio, cronica). Le cause possono essere tantissime per questo è consigliabile sempre rivolgersi ad un medico, ma fra le principali è importante citare:

  • stress, stanchezza eccessiva;
  • infezioni batteriche, da virus o parassiti (come colera, salmonella, epatite;
  • disfunzione motoria intestinale (sindrome del colon irritabile);
  • farmaci (antibiotici, FANS, lassativi, antiacidi) o integratori (magnesio);
  • cause endocrine (ipertiroidismo, diabete);
  • influenza intestinale.

Come ci si nutre in queste situazioni? Ecco una lista di alimenti consigliati:

  • Riso, per la sua proprietà astringente;
  • Pane tostato, fette biscottate, grissini o crackers;
  • Carni e pesci magri possono essere presenti cucinati lessati, al vapore, ai ferri o al forno senza grassi;
  • Uova (poche ma buone)
  • Prosciutto magro crudo e bresaola sono i soli salumi;
  • Legumi vanno assunti solo sottoforma di passati di legumi;
  • Olio extravergine di oliva per condire gli alimenti da usare al crudo;
  • Succo di limone;
  • Acqua almeno 1,5 litri oligominerale naturale a temperatura ambiente.

Attenzione ai condimenti che possono essere nocivi: meglio utilizzare olio di oliva extravergine aggiunto a crudo e con moderazione.

Sono, invece, sconsigliati tutti gli alimenti ricchi di fibre vegetali grezze e di scorie,  perché accelerano il transito e lo svuotamento intestinale; in particolare:

  • pane integrale, mollica di pane bianco;
  • alimenti a base di farine integrali;
  • ortaggi e verdure crudi.

Attenzione ai falsi miti: “mangiare in bianco” può avere tanti significati; non si può pensare di sconfiggere la diarrea consumando brodo di pollo, pasta al burro, e bevendo latte; piuttosto bisogna privilegiare riso bollito molto cotto (e non troppo scolato) così si sprigiona l’amido che ha funzioni astringenti, carni bianche (vitello, pollo o tacchino) cotte al vapore, carote lesse e si condisce il tutto con poco olio a crudo, un pizzico di sale e abbondante succo di limone, sicuramente si migliorerà le proprie condizioni di salute. Nel caso la diarrea dovesse persistere il consiglio è sempre quello di contattare un medico.

 

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cibi che migliorano l’umore: 5 consigli