Greenstyle Alimentazione Alimenti Burro di cacao: cos’è e usi per bellezza e cucina

Burro di cacao: cos’è e usi per bellezza e cucina

Burro di cacao: cos’è e usi per bellezza e cucina

Fonte immagine: Pixabay

Con il termine “burro di cacao” siamo soliti indicare un rimedio cosmetico per le labbra in grado di renderle più morbide, idratate e nutrite. In realtà, il burro di cacao è ben altro. Stiamo parlando di un grasso che si estrae dai semi di cacao: i semi ne contengono dal 50% al 57%. Tramite un processo particolare che si svolge ad alte temperature, si può ottenere la classica sostanza che non si usa solo in cosmetica.

Se il burro di cacao lo conosciamo bene per il suo utilizzo nel campo della bellezza, all’interno di burrocacao e rossetti, ma anche in creme idratanti, forse non tutti sanno che si usa anche in cucina. Il burro di cacao è uno degli ingredienti base del cioccolato, ma non solo, lo si può anche utilizzare in altri modi.

Oggi ti portiamo a scoprire tutto quello che devi sapere sul burro di cacao.

Cos’è il burro di cacao

Il burro di cacao è un prodotto che è costituito da un mix di grassi che si ottengono dai semi della pianta Theobroma cacao, o fave di cacao, originaria del Sud America, che cresce nei climi tropicali del mondo. Le fave di cacao contengono il 50% di lipidi. Il burro si ottiene tramite processo di pressatura ed esposizione ad alte temperature.

Dal colore giallo chiaro, il burro di cacao solidifica se la temperatura è sotto i 20 gradi e si fonde se, invece, va sopra i 34 gradi. Al tatto il burro di cacao non unge e ha un buon aroma, simile a quello del cacao.

Come si fa il burro di cacao?

La sostanza si ottiene tramite processione di macinazione ad alta temperatura, fino a 50 gradi, dei semi di cacao, per estrarne poi la parte densa. Questo composto ottenuto viene messo in contenitori cilindrici e raffreddato con dei filtri, per estrarne la parte grassa, il burro.

All’interno dei contenitori cilindrici, invece, rimane una parte secca. Si tratta del burro di cacao in polvere o semplicemente polvere di cacao, usato in cucina.

Prima della lavorazione il burro ha una colorazione marrone, ma in seguito viene raffinato e ha un colore come quello del latte, un bianco giallastro facilmente riconoscibile.

Cosa c’è dentro il burro di cacao?

Contiene al suo interno molti grassi saturi, come l’acido palmico, l’acido stearico, l’acido oleico, l’acido linoleico. Invece, non contiene colesterolo ed è ricco di antiossidanti. Nel dettaglio la sua composizione è la seguente:

  • Acido oleico 34,5%
  • Acido stearico 34,5%
  • Acido palmitico 26%
  • Acido linolenico 3,2%
  • Acido arachico 1,0%
  • Altri 0,5%
  • Acido palmitoleico 0,3%

A cosa fa bene il burro di cacao?

Usi e proprietà del burro di cacao sono davvero moltissimi. Note le sue proprietà benefiche per la cura del corpo, così come gli usi culinari del burro di cacao, dove è impiegato principalmente nell’industria dolciaria. Lo si può usare inoltre come eccipiente per medicinali, ad esempio nella preparazione delle supposte.

Ma quali sono i benefici del burro di cacao?

  • È ricco di grassi che proteggono la pelle.
  • Le sue proprietà antiossidanti sono note, grazie ai polifenoli che stimolano il collagene.
  • Svolge azione emolliente e nutriente per la pelle secca e matura.
  • Combatte la pelle screpolata e la secchezza della pelle insieme ad altri oli essenziali.
  • Insieme all’olio di cocco è usato per la cura di eczemi, dermatiti, eruzioni cutanee.
  • Utile in caso di ustioni per far guarire la pelle.
  • È un toccasana per la pelle delicata per i bambini.
  • Migliora le difese immunitarie dell’organismo.
  • Protegge il cervello.
  • Aiuta a dimagrire e a combattere la cellulite se associato con la caffeina. E anche a prevenire le smagliature.
  • È ricco di vitamine e antiossidanti.
burro di cacao bellezza
Fonte: Pixabay

Burro di cacao, l’utilizzo per la tua bellezza

In ambito cosmetico il burro di cacao è molto utilizzato per le sue proprietà emollienti e idratanti. Lo troviamo negli ingredienti di saponi, stick per le labbra, creme, balsami per il corpo e in altri prodotti per la cura del corpo. Si usa anche per la cura dei capelli, sotto forma di shampoo o maschere. Anche per contrastare la forfora.

Questa sostanza è utile anche per prevenire problemi legati alla pelle secche, smagliature, cellulite, per evitare screpolature e disidratazione, per ridare elasticità alla pelle grazie alle proprietà antiaging in abbinamento all’olio di argan o all’olio essenziale di rosa.

Se usato puro, può essere l’ingrediente principale per un bagno rilassante, per una crema idratante, per fare un impacco ai capelli, dopo la rasatura o la depilazione o anche per ammorbidire le cuticole prima di fare la manicure.

Burro di cacao cosmetico, quale scegliere

Scegliere un buon prodotto è assolutamente fondamentale, perché andremo a usarlo su parti del corpo delicate che hanno bisogno di protezione, senza dimenticare che in molti casi viene anche ingerito. Quando andiamo ad acquistare prodotti che contengono mix di grassi o il burro di cacao puro, è fondamentale leggere bene l’elenco di ingredienti per evitare sostanze chimiche potenzialmente pericolose.

Meglio optare per prodotti puri non raffinati di provenienza certificata, solidale e biologica.

Burro di cacao per le labbra, benefici

Come già descritto in precedenza, i benefici per il corpo sono notevoli. Ma andiamo a vedere nel dettaglio quelli per la cura delle labbra:

  • l’idratante naturale si scioglie al di sopra della temperatura ambientale, rilasciando acidi grassi che nutrono in profondità prendendosi cura della pelle e delle labbra
  • dona morbidezza istantanea anche alle labbra secche e screpolate
  • svolge azione antiage, in una zona del corpo che ha bisogno di protezione soprattutto dagli agenti esterni, ma anche dai radicali liberi
  • aiuta le labbra a resistere alle intemperie, creando uno strato protettivo

Burro di cacao per la labbra, ingredienti

Come è fatto il burrocacao per le labbra? Ogni prodotto commerciale ha la sua specifica formulazione. Il consiglio migliore che ti possiamo dare è quella di leggere sempre bene l’etichetta per capire quanto naturale è quel prodotto che andrai a usare sulle tue labbra. L’INCI è la carta di identità di ogni cosmetico e dobbiamo imparare a leggerlo bene.

I balsami per le labbra possono essere creati con tanti ingredienti diversi. Di solito contengono oli e burri vegetali, come quello di cacao o la cera d’api, che rappresentano il cuore del prodotto. Ingredienti che possono essere affiancati da rimedi naturali come il Karité e l’Argan o impreziositi da vitamine e oli essenziali.

Quelli industriali possono contenere anche vaselina, mentolo, canfora, oli profumati, allume, acido salicilico o persino petrolati, siliconi o altre sostanze attive.

La regola è sempre la stessa: meno ingredienti ci sono e più naturali sono e meglio è per la salute del nostro corpo.

semi di cacao
Fonte: Pixabay

Burro di cacao in cucina, come si usa?

Questo mix di grassi è usato nella preparazione del cioccolato, del quale è una base fondamentale, anche se alcuni regolamenti nazionali e internazionali propongono di usare anche altri grassi vegetali per la realizzazione di questo cibo degli dei, ma in percentuale sempre ridotta (5% per questi ultimi contro il 18% del burro di cacao).

Burro di cacao per i dolci

In cucina si può anche usare per sostituire il burro di origine animale. Il suo sapore già dolce lo rende ideale come alternativa salutare per biscotti, torte, crostate e molto altro ancora, un buon modo per sostituire i prodotti caseari con questo di origine vegetale. Grazie al suo utilizzo potrai anche usare meno zucchero, in quanto già naturalmente dolce.

Dove posso comprare il burro di cacao?

Di solito la grande distribuzione ha tra i suoi prodotti anche questo prezioso ingrediente. Altrimenti puoi sempre chiedere alla tua pasticceria di fiducia se per caso può aiutarti. Se acquisti online, opta solo per canali sicuri e certificati per non avere spiacevoli sorprese.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare