Greenstyle Sostenibilità Economia Bonus vacanze 2023: come richiederlo online e requisiti

Bonus vacanze 2023: come richiederlo online e requisiti

Arriva il Bonus Vacanze 2023, una serie di misure e contributi pensati per sostenere le famiglie a basso reddito e le persone affette da disabilità, allo scopo di garantire loro la possibilità di spostarsi per un breve periodo in località di vacanza. L'iniziativa vede il coinvolgimento dell'INPS e garantisce degli incentivi per pensionati a basso reddito, persone colpite da disabilità di vario grado, studenti figli di dipendenti e pensionati pubblici e insegnanti. Ecco contributi e requisiti.

Bonus vacanze 2023: come richiederlo online e requisiti

Fonte immagine: Unsplash

È finalmente disponibile il Bonus Vacanze 2023, una misura introdotta dal Governo e INPS per favorire la ripresa del settore turistico dopo la pandemia da coronavirus. Conosciuto ufficialmente come Estate INPSieme Senior, l’incentivo prevede quest’anno importanti novità e una restrizione della platea dei beneficiari.

Ma quali sono le caratteristiche del Bonus Vacanze 2023, a quanto ammonta la somma detraibile e, soprattutto, come farne richiesta online?

Come già anticipato, il Bonus Vacanze 2023 è stato introdotto per incentivare la ripresa delle attività turistiche dopo la pandemia. Ma, fatto non meno importante, per garantire alle famiglie con redditi più bassi la possibilità di spostarsi per un breve periodo presso le varie strutture d’accoglienza e svago presenti sul territorio dello Stivale.

Però non è tutto, poiché sono previsti altri incentivi, sebbene di entità minore, anche per studenti e insegnanti. Di seguito, tutte le informazioni utili.

Bonus Vacanze 2023: cosa prevede Estate INPSieme Senior

Bonus Vacanze 2023, Senior

Come già anticipato, con il termine comune Bonus Vacanze 2023 si intende una serie di iniziative volute dal Governo e da INPS, per garantire alle famiglie dai redditi più bassi la possibilità di vivere un breve periodo di ferie estive.

La misura è soprattutto rivolta a pensionati e disabili, con l’iniziativa Estate INPSieme Senior, ma non mancano proposte anche per gli studenti e gli insegnanti.

Partendo proprio da Estate INPSieme Senior, la misura prevede lo stanziamento di un incentivo fino a 1.400 euro per soggiorni estivi su tutto il territorio della Penisola.

Il bonus è valido per visitare località marine, montane, termali o culturali ed è pensato per i soggiorni che avranno luogo dall’1 luglio fino al 31 ottobre 2023, con un rientro massimo presso la propria residenza non oltre l’1 novembre 2023. Ma quali sono i requisiti necessari per poter accedere a questa misura?

Estate INPSieme Senior: requisiti e somme erogate

Denaro e bonus

Per poter approfittare del bonus Estate INPSieme Senior, è necessario essere in possesso di alcuni requisiti di base:

  • Beneficiari: l’incentivo è pensato per i pensionati appartenenti alla gestione dipendenti pubblici, alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e a coloro che hanno aderito alle gestione fondo ex IPOST. È inoltre previsto per le persone affette da disabilità, per i loro conviventi e i coniugi, i loro caregiver, gli accompagnatori e i parenti;
  • Redditi: il bonus è erogato seguendo una graduatoria di reddito, ossia privilegiando coloro che dispongono di un ISEE più basso. Non vi sono limiti massimi alla presentazione ma, come facile intuire, più esteso è il reddito ISEE dichiarato, minore sarà la posizione raggiunta in graduatoria.

La questione ISEE non è rilevante unicamente per la posizione in graduatoria che si può raggiungere, ma anche per l’ammontare totale del bonus erogato. In particolare, l’iniziativa prevede:

  • ISEE sotto gli 8.000 euro: si potrà ottenere un contributo fino a 1.400 euro per soggiorni in Italia della durata fino a 15 giorni, il bonus sarà invece di 800 se la durata della vacanza è inferiore a 8 giorni e 7 notti di pernottamento;
  • ISEE superiore a 8.000 euro: per i redditi ISEE superiori a 8.000 il bonus viene progressivamente scalato in base alla disponibilità economica della famiglia. Come riferimento, sopra i 72.000 euro l’incentivo scende al 60% del contributo massimo erogabile di 1.400 euro;
  • ISEE assente: chi presenterà domanda senza prima aver richiesto all’INPS la compilazione dell’ISEE, verrà considerato in categoria massima, ossia quella superiore ai 72.000 euro di reddito.

Estate INPSieme Senior: come presentare la domanda online

Computer, domanda online

Per poter richiedere il Bonus Vacanze 2023 riservato a pensionati e disabili è, come facile intuire, necessario produrre l’opportuna documentazione, che l’INPS passerà al vaglio per verificare la sussistenza dei requisiti di erogazione. Nel dettaglio, è necessario procurarsi:

  • L’ISEE 2023, con riferimento ai redditi ottenuti nel 2021;
  • Il certificato di disabilità, se la richiesta viene effettuata da disabili o dai loro parenti;
  • Sempre in presenza di disabilità, tutti i documenti di rendicontazione delle spese sostenute per l’eventuale ricovero in strutture residenziali oppure necessarie per l’assistenza della persona;
  • Per caregiver e accompagnatori, le opportune documentazioni di legge che certificano questa posizione.

La domanda può essere presentata online tramite l’area Estate INPSieme Senior sul sito ufficiale dell’INPS. Per accedervi è necessario avere a disposizione credenziali d’accesso SPID, CIE, Carta d’Identità Elettronica, o CNS, Carta Nazionale dei Servizi.

Raggiunto un numero di richieste congruo, l’INPS pubblicherà sempre sul proprio sito le graduatorie dove, come già spiegato, si accorda priorità alle persone affette da disabilità grave e con redditi bassi.

Bonus Vacanze 2023 studenti: cosa prevede Estate INPSieme Italia 2023

Studenti e vacanze

Per l’estate 2023, è previsto anche un bonus per gli studenti, affinché possano approfittare di un periodo di vacanza sullo Stivale contando su un aiuto economico. È quanto prevede il bando di concorso Estate INPSieme Italia 2023, lanciato lo scorso 7 marzo e disponibile fino al 27 dello stesso mese.

Il bonus è valido per i soggiorni da giugno ad agosto, con rientro massimo entro il 3 settembre 2023. È prevista l’erogazione di circa 12.000 contributi, per un importo massimo di 1.000 euro. Ma a chi è riservata la misura, quanto si può ricedere e come accedervi?

Estate INPSieme Italia 2023: i requisiti

Per poter accedere al Bonus Vacanze 2023 Studenti, all’interno dell’iniziativa Estate INPSieme Italia 2023, è necessario essere in possesso di alcuni specifici requisiti:

  • Beneficiari: figli di dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione, iscritti alla scuola primaria e secondaria (elementari e medie) oppure anche studenti delle scuole superiori se disabili;
  • Contributo: si eroga un bonus fino a 600 euro per soggiorni di 8 giorni e fino a 1.000 euro per soggiorni di 15 giorni;
  • Redditi: valgono le medesime soglie previste per il bonus Senior, ossia la predisposizione di una graduatoria, fino all’esaurimento dei 12.000 contribuiti disponibili, in base al reddito ISEE. Sotto agli 8.000 euro di ISEE vi è la possibilità di ricevere il bonus nella sua interezza, mentre la percentuale cale al crescere sempre del reddito. Anche in questo caso, superati i 72.000 euro l’incentivo si riduce fino al 60%.

Bonus Vacanze 2023 studenti: richiesta e altre soluzioni

Vacanze e studenti

Anche in questo caso, la domanda per ottenere il bonus Estate INPSieme Italia 2023 deve essere presentata sull’apposita sezione del sito ufficiale INPS, sempre accedendo con le credenziali SPID, CIE, Carta d’Identità Elettronica e CNS, Carta Nazionale dei Servizi.

Il termine massimo è quello del 27 marzo, quando verranno poi pubblicate le graduatorie.

Va però specificato che vi sono altre due possibilità per gli studenti, sempre figli di dipendenti e pensionati della Pubblica Amministrazione, per ottenere contributi per le vacanze estive:

  • Estate INPSieme Estero e soggiorni tematici: un bonus fino a 2.000 euro per gli studenti fino a 20 anni d’età, 23 se affetti da disabilità, per un soggiorno di 15 giorni all’estero, per circa 24.000 contributi disponibili. Il termine di presentazione della domanda, con i relativi requisiti, sono i medesimi del bando per i soggiorni in Italia;
  • Corsi di lingue all’estero: per chi volesse perfezionare una lingua straniera seguendo un corso di lingue estivo all’estero, è possibile ottenere fino a 3.900 euro di contributi, ripartiti in massimo 300 euro a settimana per il pagamento del corso, 400 per vitto e alloggio e 400 per i costi di viaggio, per studenti di 16 anni purché iscritti almeno alla seconda superiore e sempre figli di dipendenti o pensionati della Pubblica Amministrazione. Si possono scegliere le più svariate lingue, purché il corso sia riconosciuto a livello europeo e di livello pari o superiore al B1.

Bonus Vacanze 2023: le soluzioni per gli insegnanti

Vacanze e insegnanti

Infine, l’INPS ha previsto un incentivo anche per gli insegnanti, così come accade da qualche anno a questa parte. L’iniziativa è quella delle “Case del Maestro”, normalmente pubblicate a scadenza stagionale – le disponibilità per la primavera sono già state esaurite, si dovrà quindi attendere il futuro bando estivo – e a disposizione di insegnanti in base al reddito ISEE

La misura prevede la possibilità di alloggio in strutture convenzionate a prezzo calmierato: per l’estate 2023, i bandi saranno resi disponibili nel mese di aprile.

 

Fonti

  • Estate INPSieme Senior – INPS;
  • Estate INPSieme Italia – INPS;
  • Case del Maestro – INPS;
  • Bonus Vacanze 2023 – SkyTG24.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Aridocoltura: il metodo sostenibile per coltivare senza acqua
Economia

L’aridocoltura è una tecnica di coltivazione spesso impiegata in quelle aree del mondo in cui vi sono scarse precipitazioni e terreni perlopiù secchi, aridi e a rischio desertificazione. Per poter adottare questa strategia, bisogna conoscere le caratteristiche del terreno, i livelli di umidità e scegliere piante in grado di sopportare condizioni climatiche poco favorevoli. Ma quali piante si adattano all’aridocoltura?