Balsamo per capelli grassi o secchi: come scegliere

Balsamo per capelli grassi o secchi: come scegliere

Fonte immagine: Istock

Il balsamo o conditioner è un prodotto da applicare sulle nostre chiome dopo lo shampoo: ecco una guida pratica per scegliere il più adatto a noi.

Balsamo delle mie brame, chi è la più bella del reame? Una parte importantissima della nostra bellezza deriva anche dalla nostra chioma e viene dunque naturale immaginare che per sentirsi al top bisogna prendersi cura al meglio della nostra testa. In questo senso un ruolo importante lo ricopre il balsamo, o conditioner, un composto morbido da applicare subito dopo lo shampoo. Sul mercato esistono diversi tipi di balsami, da scegliere in base alle proprie esigenze, che si possono suddividere in tre categorie principali: i balsami a risciacquo, che devono essere appunto risciacquati dopo l’applicazione; i balsami leave on, che invece non è necessario rimuovere con l’acqua; e infine le maschere. Ogni capello ha bisogno di un alleato e anche gli inci di ognuno di questi prodotti ha la sua importanza!

Balsamo capelli grassi: come sceglierlo

Balsamo capelli grassi: come sceglierlo
Fonte: Istock

Iniziamo con un assunto di base: non esiste una “cura” per i capelli grassi perché continuerai a produrre il sebo per sempre, ma si possono tenere sotto controllo, utilizzando uno shampoo che deterga in profondità e con un balsamo leggero che non unga troppo i capelli. Un buon balsamo per capelli grassi deve avere una formulazione semplice, con attivi idratanti e blandamente nutrienti. Dovete utilizzare il balsamo solo sulle lunghezze e sulle punte, senza mai applicarlo su radici e soprattutto sul cuoio capelluto, lasciandolo in posa solo per i minuti indicati in confezione e comunque senza mai superare i 2/3 minuti. Spazzolate bene i capelli e risciacquate più volte prima di uscire dalla doccia e asciugare i capelli. Il capello diventerà docile al pettine e facilmente districabile. Lo strato polimerico che si depone sulla fibra del capello (in genere siliconi o derivati della cellulosa) dopo l’applicazione del balsamo migliorerà inoltre la rifrazione della luce, rendendo la vostra chioma più lucente senza ungerla.

Capelli secchi: come scegliere il prodotto giusto

I capelli grassi, a differenza di quelli secchi, hanno bisogno di essere resi più setosi e di un’idratazione in profondità. Il balsamo migliore è quello in grado di neutralizzare l’effetto negativo della maggior parte dei fattori dannosi che portano alla tricorressi. Quindi, l’idratazione è uno dei compiti principali ma non l’unico. I capelli secchi hanno bisogno di una cura costante: maschere, shampoo, balsamo, olii. Utilissimo, in particolare, quello di amla che lasciato in posa una notte cambia la lucentezza del capello proteggendolo dal calore di phone e piastre. Importantissimo ricordarsi di non  insistere mai nel rimuovere i nodi con la spazzola o il pettine se non avete applicato un balsamo, perché i capelli potrebbero spezzarsi o staccarsi dalla sede di ancoraggio; ricordatevi sempre che se avete i capelli secchi hanno bisogno di una dose di dolcezza extra. Il meccanismo chimico attraverso il quale agisce il balsamo è molto semplice: si basa sulla neutralizzazione delle cariche negative presenti sulla fibra del capello. Queste cariche, che esercitano forze repulsive e allontanano le fibre, una dall’altra, sono responsabili dell’antipatico e antiestetico fenomeno dei capelli elettrostatici. Sui capelli secchi l’effetto è molto più evidente: in un attimo cambierà il vostro aspetto in meglio.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Scrub mani e corpo fai da te