Greenstyle Benessere Rimedi naturali Bacche di Goji: calorie, benefici e controindicazioni

Bacche di Goji: calorie, benefici e controindicazioni

Bacche di Goji: calorie, benefici e controindicazioni

Fonte immagine: Gettyimages

Le Bacche di Goji sono dei piccoli frutti rossi, molto noti e apprezzati per i loro benefici e le loro proprietà. La pianta Goji da cui nascono appartiene alla famiglia delle Solanaceae, a cui appartengono anche patate e pomodori. Si tratta di un arbusto caducifoglio, originario dell’Asia e più precisamente della regione che comprende l’Himalaya, la Mongolia e il Nepal.

La varietà di Bacche di Goji più apprezzata è nota come Xing Dai. A renderla particolarmente “famosa” la coltivazione su terreni incontaminati e senza l’utilizzo di macchinari. Si ritiene che questo doni a questa bacca proprietà e benefici inalterati.

Da tempo noti come rimedi naturali all’interno della medicina tradizionale asiatica, i frutti del Goji sono recentemente entrati nella dieta occidentale. L’utilizzo di queste bacche è associato spesso al ruolo di integratore alimentare, ma possono essere inserite facilmente in diverse ricette vegane o vegetariane.

Occorre tuttavia sottolineare che il consumo di Bacche di Goji può essere legato anche ad alcune controindicazioni. È bene quindi prendere in esame anche questo aspetto, così da non correre alcun tipo di rischio.

Bacche di Goji yogurt mirtilli
Fonte: Gettyimages

Bacche di Goji: calorie

Quando si parla di calorie, le Bacche di Goji sono oggetto di pareri piuttosto contrastanti. Alcune fonti ritengono apportino fino a 321 calorie per 100 grammi di parte edibile, mentre altre si “limitano” a un apporto calorico di di poco inferiore a 90/100. È ragionevole pensare che si faccia riferimento nel primo caso ai frutti di Goji essiccati, mentre nel secondo alle bacche fresche.

Chi volesse utilizzare le Bacche di Goji per dimagrire deve tenere conto di tale apporto calorico, bilanciando la propria dieta in maniera opportuna. A questo proposito si rimanda nello specifico al proprio nutrizionista oppure, come anche per chiarire qualsiasi dubbio di carattere terapeutico, al proprio medico curante.

Bacche di Goji per dimagrire

Sempre tenendo a mente quello che è il loro contributo calorico, vediamo come è possibile utilizzare le Bacche di Goji per dimagrire. La possibilità di utilizzare questi frutti per la perdita di peso è legata al loro contenuto di zinco e cromo, minerali in grado di stimolare il metabolismo dei macronutrienti.

Non solo, questi piccoli frutti rossi aiutano a ottenere più rapidamente il senso di sazietà, grazie al loro elevato contenuto di fibre, contribuendo inoltre a mantenerlo più a lungo riducendo l’appetito. Si ritiene siano utili soprattutto a resistere alla voglia di zuccheri, merito anche del loro basso indice glicemico.

Per quanto riguarda l’utilizzo della Bacche di Goji per dimagrire, opinioni presenti sul Web sostengono l’efficacia di tale rimedio naturale. È bene ricordare però la necessità di inserire questi alimenti all’interno di una dieta bilanciata, utilizzandoli con criterio (meglio se dietro consiglio del proprio nutrizionista).

Valori nutrizionali

Di particolare interesse, quando si parla di Bacche di Goji, i valori nutrizionali di questi frutti. Ciascuna bacca è ricca di vitamine A, B (B1, B2 e B3), C ed E, ma anche di sali minerali come calcio, cromo, ferro, fosforo, manganese, potassio, rame, selenio e zinco (in diversa misura). Al loro interno anche 18 aminoacidi, sia essenziali che non essenziali, come anche steroli vegetali, acidi grassi, carotenoidi, flavonoidi e betaina.

Bacche di Goji: benefici e proprietà

Nel corso degli anni diversi studi hanno confermato le proprietà e i benefici associati ai frutti che nascono dal Goji. Grazie al loro apporto vitaminico e di flavonoidi, le bacche vengono associate ad esempio a un’azione di difesa dell’organismo dai radicali liberi e dallo stress ossidativo.

Oltre a combattere l’invecchiamento, questi frutti vengono associati anche a un’azione di contrasto dell’ipertensione e del colesterolo alto (quello cattivo LDL).

Alle Bacche di Goji vengono associati anche benefici in termini di azione anti-tumorale, ma non solo. Gli occhi possono trarre giovamento da questi frutti in virtù della presenza di luteina e carotene.

Nel corso degli anni queste bacche sono state associate anche a benefici per l’apparato gastrointestinale, per il fegato e come stimolante per la produzione di sperma (contrastando eventuali problemi di fertilità).

Bacche di Goji, dose giornaliera
Fonte: Gettyimages

Bacche di Goji: controindicazioni

Possono verificarsi alcuni effetti collaterali legati al consumo di Bacche di Goji. Controindicazioni specifiche coinvolgono le donne nel periodo della gravidanza o dell’allattamento, in ragione della presenza di betaina (che può interferire con la sintesi del DNA) o di selenio (da non assumere in dosi eccessive). Da tenere sotto controllo, mediante consulto medico, anche le possibili interazioni con farmaci anticoagulanti, contro l’ipertensione e per il controllo della glicemia.

Effetti collaterali e controindicazioni generiche legate alle Bacche di Goji sono la possibile comparsa di emorragie o di piccole macchie cutanee (petecchie). Da tenere sotto controllo anche la pressione sanguigna e la glicemia: tra le possibili conseguenze anche svenimenti e malesseri legati a ipotensione o ipoglicemia.

Dose giornaliera: quante mangiarne e quando

Quando si parla di Bacche di Goji, la dosa giornaliera consigliata per gli adulti è di massimo 30 grammi. Questo quantitativo equivale a circa 3 cucchiai al giorno. Per i bambini si consiglia di non superare il singolo cucchiaio, quindi circa 10 grammi giornalieri.

Chi vuole assumere le Bacche di Goji per dimagrire dovrebbe cercare di limitare la dose giornaliera a 15 grammi, in virtù del particolare contenuto calorico. Il consiglio è di consumare i frutti di Goji in corrispondenza dei pasti, come ingrediente, oppure di farvi ricorso in caso di stanchezza o affaticamento. Attenzione però a non mangiarle in caso di pressione bassa o ipoglicemia.

Dove si conservano le Bacche di Goji?

La conservazione di questo alimento è legata alle modalità di confezionamento dello stesso. Spesso si ha modo di trovare questi piccoli frutti sotto forma di cibo essiccato: in questo caso occorrerà tenerlo, dopo l’apertura della confezione, in un luogo fresco e asciutto della casa.

Qualora si tratti invece di Bacche di Goji fresche è opportuna la conservazione in frigorifero, con conseguente consumo entro due o tre giorni dopo l’apertura della confezione.

Da ricordare infine che gli esemplari essiccati vanno di norma reidratati prima di procedere all’utilizzo. Per ottenere tale effetto, nella maggior parte dei casi è sufficiente tenerle a bagno in una ciotola d’acqua per circa 15-20 minuti. Prelevare alcuni esemplari per valutarne la morbidezza, se ancora dure prolungare il tempo di immersione.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare