Greenstyle Mobilità Area C Milano, si riparte da oggi: orario ed esenzioni

Area C Milano, si riparte da oggi: orario ed esenzioni

Area C Milano, si riparte da oggi: orario ed esenzioni

Il blocco traffico che da ieri limita la circolazione nel capoluogo lombardo non è arrivato da solo. A tale provvedimento si accompagna la nuova attivazione oggi dell’Area C Milano. La ZTL torna a regolare la circolazione entro la zona dei “Bastioni” con un nuovo orario, valido dal 24 febbraio al 31 marzo.

Oltre alla riattivazione dell’Area C Milano, in vigore fino a normalizzazione dei valori degli inquinanti nell’aria anche il blocco traffico scattato ieri nel capoluogo lombardo e in quasi tutte le Province della Lombardia, esclusa quella di Sondrio. Ulteriori info in merito sono disponibili al link che segue.

Area C Milano, orario e categorie interessate

Come ha comunicato Palazzo Marino, Area C Milano verrà attivata dal 24 febbraio 2021 con un nuovo orario. Quest’ultimo resterà in vigore fino al 31 marzo 2021. Come indicato l’attivazione è prevista dal lunedì al venerdì, dalle 10 del mattino fino alle 19:30 del pomeriggio.

La decisione di posticipare alle 10 l’orario di attivazione è legata alla necessità di decongestionare il trasporto pubblico nella fascia 8-9. Le ragioni sono da ricondurre all’attuale emergenza Covid-19.

A partire dal 1 ottobre 2020 rientrano tra le categorie interessate dal divieto di accesso e circolazione anche le seguenti:

  • Benzina (adibite al trasporto persone) Euro 1 registrate a nome di residenti ed equiparati;
  • Taxi e NCC fino a 9 posti di classe Euro 1;
  • Autobus adibiti al trasporto pubblico di linea Benzina classe Euro 1, Diesel Euro 4 senza FAP o con FAP di serie senza valore di particolato, Diesel Euro 3 e 4 con FAP di serie e valore di particolare maggiore di 0,01 g/kWh, Diesel da Euro 0 fino a Euro 4 con FAP installato prima dopo il 31-12-2018.

Ulteriori limitazioni sono state introdotte il 17 febbraio 2021, con il divieto di accesso e circolazione esteso alle seguenti categorie:

  • Veicoli a doppia alimentazione gasolio/GPL e gasolio/metano di classe Euro 3.

Esenzioni, chi potrà accedere e circolare

Come indicato da Palazzo Marino alcune categorie di veicoli avranno comunque libero accesso all’Area C Milano. In alcuni casi occorrerà però dimostrare di possedere i requisiti richiesti.

Un esempio è dato dai veicoli che trasportano disabili (muniti di contrassegno) o persone dirette al Pronto Soccorso ospedalieri, ammessi in base alla destinazione. Di seguito le altre esenzioni previste:

  • Veicoli elettrici, ciclomotori e motoveicoli (moto, tricicli e quadricicli);
  • Ibridi, con le seguenti classi specifiche:
    • Classe M1 (propulsione elettrico-termica) con contributo emissivo ≤ 100 g/km;
    • Classe M1 con contributo emissivo di CO2 >100 g/km, per i quali il pagamento decorrerà dal 1° ottobre 2022;
    • Autoveicoli ibridi diversi dalle autovetture (ovvero le classi M2, M3, N1, N2, N3), per i quali il pagamento decorrerà dal 1° ottobre 2023.
  • Velocipedi;
  • Veicoli che espongono il contrassegno invalidi il cui titolare sia a bordo del veicolo;
  • Veicoli per trasporti specifici muniti permanentemente di speciali attrezzature per il trasporto dei disabili motori, così classificati dall’art. 203, lett. H, co. 1 del D.p.r. 16.11.1992, n. 495;
  • Autoambulanze;
  • Veicoli appartenenti o in uso esclusivo alle Forze Armate, alle Forze di Polizia, alla Polizia Locale, alle Associazioni che esercitano attività riconosciuta di primo soccorso o trasporto socio-sanitario programmato o di emergenza, agli Ospedali, alle ASL, ai Vigili del Fuoco, alle Organizzazioni riconosciute operanti in materia di Protezione Civile;
  • Veicoli appartenenti o in uso esclusivo a enti riconosciuti dall’Amministrazione comunale di Milano o da altre istituzioni preposte, che agiscono nel settore dell’assistenza socio sanitaria per l’espletamento delle prestazioni gratuite di pronto soccorso e di assistenza pubblica la cui sede di servizio è all’interno del Comune di Milano;
  • Veicoli in uso agli operatori sociali riconosciuti dall’Amministrazione comunale di Milano che agiscono nel settore della salvaguardia degli animali sul territorio della Città di Milano indicati dalla competente Area del Comune di Milano;
  • Veicoli utilizzati per il trasporto di persone affette da gravi patologie e malattie rare che richiedono terapie salvavita, certificate dalla struttura sanitaria che eroga la prestazione all’interno della ZTL Cerchia dei Bastioni. Tale deroga è riconosciuta ai soggetti che devono recarsi presso le citate strutture sanitarie site all’interno della ZTL. È riconosciuta altresì ai residenti all’interno della ZTL Cerchia dei Bastioni che usufruiscono delle medesime cure in strutture sanitarie collocate all’esterno della ZTL;
  • Veicoli utilizzati per il trasporto di persone dirette alle strutture di pronto soccorso che ne certificano l’avvenuta prestazione. Tale deroga è riconosciuta ai soggetti che devono recarsi presso le citate strutture sanitarie site all’interno della ZTL. È riconosciuta altresì ai residenti all’interno della ZTL Cerchia dei Bastioni che usufruiscono delle medesime cure in strutture sanitarie collocate all’esterno della ZTL;
  • Veicoli di proprietà o in uso esclusivo agli operatori sociali convenzionati con ospedali e ASL siti all’interno del Comune di Milano.

Fonte: Comune di Milano

Seguici anche sui canali social