• GreenStyle
  • Consumi
  • Apple Watch Series 6, addio al caricatore: la scelta ecologica di Apple

Apple Watch Series 6, addio al caricatore: la scelta ecologica di Apple

Apple Watch Series 6, addio al caricatore: la scelta ecologica di Apple

Fonte immagine: Apple

I nuovi Apple Watch Series 6 non verranno distribuiti con un caricatore incluso in confezione: una precisa scelta ambientale da parte di Apple.

Il nuovo Apple Watch Series 6 non verrà distribuito in abbinato a un classico caricatore USB. È questo l’annuncio confermato ieri da Apple, nel corso dell’evento di presentazione dei nuovi smartwatch e della rinnovata linea degli iPad. Un’iniziativa che coinvolgerà anche il neonato Apple Watch SE e, come specificato dall’azienda, voluta per questioni ambientali.

Ieri il gruppo di Cupertino ha presentato le ultime novità per l’universo di Apple Watch e iPad, modificando la sua classica timeline annuale forse per effetto della pandemia incorso. L’evento di settembre è infatti solitamente dedicato agli iPhone, smartphone che probabilmente verranno lanciati il prossimo ottobre. Apple ne ha però approfittato per incrementare le sue politiche ambientali, tra le quali anche l’assenza di un caricatore per alcuni nuovi Apple Watch.

Apple Watch e caricatori, l’annuncio di Lisa Jackson

È Lisa Jackson, da anni volto delle iniziative ambientali di Apple, ad annunciare l’ultima iniziativa del gruppo. I nuovi Apple Watch Series 6 e Apple Watch SE non saranno distribuiti con un caricatore incluso nella confezione. Di primo acchito potrebbe sembrare una scelta insolita, tuttavia è motivata da precise ragioni di tipo ambientale.

Con la moltiplicazione dei device tecnologici all’interno delle case – dagli smartphone ai tablet, passando per i vari wearable – vi è stato anche un affollamento di caricatori USB. I consumatori hanno a disposizione decine di questi strumenti, a cui collegare il dispositivo preferito, molti dei quali ormai inutilizzati o addirittura smaltiti in modo non corretto. Per questa ragione, Apple viole invitare gli utenti a utilizzare i caricatori già in loro possesso, evitando così la produzione di nuovi esemplari. Questi ultimi rimarranno disponibili per l’acquisto separato, per chi ne fosse sprovvisto.

A volte non è quello che facciamo, ma quello che non facciamo, a fare la differenza. La produzione di caricatori consuma risorse e aumenta il nostro carbon footprint.

Un risparmio da 50.000 automobili

Eliminare i caricatori da Apple Watch Series 6 e Apple Watch SE – a quanto pare invece presenti nelle versioni Edition e Hermès – permetterà di avere un impatto immediato sull’ambiente. Dalle stime di Cupertino, il risparmio dovuto all’eliminazione degli adattatori a parete sarà equivalente alla rimozione dalle strade di 50.000 automobili ogni anno. Questo poiché si limita il consumo di plastica, il ricorso a metalli preziosi e rari, nonché tutte le emissioni di CO2 dovute alla produzione, alla distribuzione, al recupero e allo smaltimento di questi strumenti.

Apple è sempre più orientata a rendere le proprie attività completamente sostenibili. Dopo aver raggiunto il 100% di energie rinnovabili per tutte le attività del gruppo, lo scorso giugno l’azienda ha annunciato l’obiettivo di diventare carbon neutral entro il 2030 per combattere i cambiamenti climatici. Cupertino è da tempo impegnata in numerosi progetti ambientali, dagli investimenti in impianti solari ed eolici al packaging sostenibile, passando per iniziative di riforestazione a compensazione delle emissioni.

Alcuni analisti ipotizzano che i caricatori potrebbero essere eliminati anche da iPhone 12, ma non vi sono al momento certezze in merito. Non resta che attendere qualche settimana per scoprirlo.

Fonte: Slate

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Emergenza Climatica Roma: consegna della petizione alla sindaca Virginia Raggi