Animali ermafroditi: elenco e curiosità

Animali ermafroditi: elenco e curiosità

Fonte immagine: Istock

L’ermafroditismo quel fenomeno per cui un animale può riprodurre, contemporaneamente, sia i gameti maschili sia quelli femminili. In alcune specie animali, in particolare gli invertebrati, questa attitudine è essenziale per la riproduzione; alcuni ermafroditi possono autofecondarsi e, in presenza di un partner, possono adottare il sesso opposto affinché la riproduzione abbia luogo.  Quasi tutti gli ermafroditi sono invertebrati, come pesci o […]

L’ermafroditismo quel fenomeno per cui un animale può riprodurre, contemporaneamente, sia i gameti maschili sia quelli femminili. In alcune specie animali, in particolare gli invertebrati, questa attitudine è essenziale per la riproduzione; alcuni ermafroditi possono autofecondarsi e, in presenza di un partnerpossono adottare il sesso opposto affinché la riproduzione abbia luogo.  Quasi tutti gli ermafroditi sono invertebrati, come pesci o insetti. Eccone alcuni esempi:

  • Lumaca
  • Cappasanta
  • Lombrico
  • Ostriche piatte
  • Rana
  • Tartaruga d’acqua dolce
  • Cernia
  • Pesce pagliaccio

Animali ermafroditi: tutte le curiosità

Animali ermafroditi: tutte le curiosità
Fonte: Istock

Ecco qualche curiosità sugli animali che hanno questa straordinaria caratteristica:

  • Poco conosciuti tra gli ermafroditi, tra i crostacei, i gamberetti fanno parte di questa categoria: in alcuni casi nascono maschi e poi, con l’età o a causa di alcune circostanze gerarchiche, diventano femmine. Queste incubano le uova fecondate, che rimangono bloccate all’interno della coda, fino a schiudersi e nuotare via.
  • La cernia è un caso davvero interessante: può cambiare sesso una volta nel corso della sua vita quando e solo se non c’è più un maschio dominante. In generale, dai 5 ai 12 anni la cernia è femmina, poi, una volta cambiato sesso, morirà da maschio. Un bivio della sua vita che ne cambia l’essenza per sempre.
  • Tanto bella quanto perseguitata anche la stella marina fa parte della categoria: possono riprodursi sia sessualmente che in modo asessuato, ecco perché si può determinare quale sia il maschio e quale la femmina soltanto durante la deposizione delle uova. Non presentano alcuna differenza fisica evidente (in questo caso di parla di assenza di dimorfismo sessuale). E’ curioso che alcune stelle marine siano maschi alla nascita e poi diventino femmine quando invecchiano…un po’ come la cernia.
  • La lumaca è una delle specie più interessanti da approfondire: si definisce ermafrodita simultanea poiché è contemporaneamente maschio e femmina. Ha ovuli e sperma ma, stranamente, i prodotti dei genitali maschili maturano prima di quelli femminili e anche se è capace di produrli entrambi, l’auto-fecondazione è impossibile a causa di questa mancata sincronizzazione. La lumaca deve quindi accoppiarsi per forza con un partner: si tratta di un caso di fecondazione incrociata. Tutto chiaro?
  • Il meglio sempre alla fine: in Inghilterra, due femmine di drago di Komodo – le lucertole più grandi del mondo – hanno messo al mondo figli (anche se le uova di una delle due non si sono ancora schiuse) senza alcun intervento del maschio. Non è straordinario? Non avevano molte occasioni di “conoscere” dei maschi e di riprodursi con loro e forse per questa ragione si sono dovute arrangiare da sole!

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Gli ululati dei lupi risuonano tra le strade del paese