La menta è un’erba aromatica molto apprezzata nel panorama dei rimedi naturali. In grado di supportare l’organismo per quanto riguarda il trattamento di diverse problematiche, questa pianta si riconosce con facilità grazie al suo profumo e al gusto caratteristici.

Pianta perenne appartenente alle Labiatae (o Lamiaceae), la menta è originaria dell’Europa. Risulta tuttavia diffusa anche nel resto del mondo e utilizzata anche in cucina o nella preparazione di famosi cocktail come il mojito. Molto importante è inoltre il suo impiego tra le soluzioni erboristiche come tisana o infuso.

Proprietà naturali

L’apparato digerente è uno dei maggiori beneficiari di una buona tisana alla menta. Le proprietà naturali in questo caso comportano benefici sia per quanto riguarda la riduzione dell’aria all’interno dello stomaco che facilitare la digestione dei cibi assunti. Entrambi questi aspetti possono rivelarsi molto utili in caso di predisposizione o manifestazione di ernia iatale.

Sempre in relazione ai possibili benefici per l’apparato digerente, la tisana alla menta vanta proprietà antispasmodiche ed è in grado di favorire la risoluzione di coliche intestinali. Bere una preparazione basata su questa erba aromatica può contrastare anche la sensazione di nausea associata al mal d’auto.

Consumare una tisana alla menta si rivela utile anche in caso di tosse o sindrome da raffreddamento grazie alla sua azione antisettica e antivirale. Il suo contenuto di vitamine, sali minerali e polifenoli aiuta inoltre a migliorare il generale stato di salute dell’organismo. In abbinamento con alcune foglie di eucalipto è un’ottima soluzione balsamica ed espettorante.

Le proprietà naturali della tisana alla menta derivano come normale dalle caratteristiche benefiche riconosciute a questa pianta aromatica. Importante però sottolineare come questa erba aromatica possa produrre alcuni suoi effetti anche mediante il suo utilizzo sotto forma di olio essenziale o come collutorio naturale.

Tisana alla menta fatta in casa: come si prepara

Preparare una tisana alla menta è molto semplice. Necessario in primo luogo disporre delle foglie essiccate con cui realizzare il tutto, siano esse acquistate in erboristeria o provenienti dalle piante del vostro giardino domestico.

Una volta a disposizione 30 grammi di foglie essiccate, anche fresche andrà bene, si porrà sul fuoco un pentolino con circa un litro d’acqua portandolo a ebollizione. Una volta raggiunto tale stadio versare al suo interno la menta, avendo cura se fresca di ripulirla da eventuali polveri o terriccio ancora presenti.

Dopo aver inserito le foglie di menta coprire il contenitore per evitare di disperdere gli oli essenziali e le altre proprietà altamente volatili. Tenere in infusione per circa 5 minuti nel caso di foglie essiccate o di almeno 7 in caso di foglie fresche, filtrare e consumare non appena giunta a una temperatura di bevibilità.

Un piccolo consiglio finale è di aspettare che la temperatura scenda a sufficienza respirando i preziosi vapori che fuoriusciranno dalla vostra tazza: sfrutterete così molte delle proprietà normalmente riservate a chi pratica con l’olio essenziale di menta dei benefici suffimigi.

13 gennaio 2015
I vostri commenti
pietro, sabato 17 gennaio 2015 alle1:08 ha scritto: rispondi »

a me la menta piace; nel mio giardino ho una decina di piante; io da lunedì ho raffreddore e tosse; come devo comportarmi?

Lascia un commento