L’attenzione per l’ambiente e gli animali, e quindi la decisione di intraprendere una dieta vegetariana e vegana, coinvolge ogni giorno persone da tutto il mondo. Fra queste, anche numerosissime star che negli anni si sono fatte portavoce di questa filosofia di vita. Molte di loro infatti, come ad esempio la notissima Pamela Anderson, sono diventate delle vere e proprie attiviste per l’abbandono del consumo di carne e il rispetto degli animali.

Di seguito, una lista dei vegetariani e vegani più influenti dello star system, completa di alcuni consigli per intraprendere questo viaggio alimentare che, sebbene all’inizio può sembrar complesso, fornirà sicura soddisfazione anche in termini di salute e benessere:

  • Paul McCartney: l’ex Beatle fa parlare di sé non solo per la leggenda metropolitana del Paul Is Dead, ovvero della sua presunta morte nel 1965 con la sostituzione di un sosia, ma anche per il suo impegno nella salvaguardia degli animali. Testimonial PETA dal 2008, il musicista racconta di essere diventato vegetariano dopo una seduta di pesca, quando ha provato una forte sofferenza per aver ingiustamente ucciso dei pesci;
  • Pamela Anderson: una delle star più impegnate nella protezione degli animali con le sue numerose apparizioni al fianco di PETA e Sea Shepard, l’ex bagnina di Baywatch si è convertita alla dieta vegetariana in adolescenza, traumatizzata da una sessione di caccia con protagonista suo padre;
  • Natalie Portman: l’attrice premio Oscar, acclamata per la parte ne Il Cigno Nero, ha deciso di diventare una rigida vegana. La donna ha ammesso di essere caduta in tentazione durante la gravidanza, quando la voglia di biscotti all’uovo l’ha sopraffatta. Ma dopo il parto si è donata con ancora più forza alla causa;
  • Lea Michele: la diva del telefilm Glee ha deciso di abbandonare la carne proprio durante le registrazioni del celebre serial televisivo. Per interpretare l’istrionica Rachel Berry, spiega, ha avuto bisogno di una salute eccellente, che ha facilmente raggiunto alimentandosi solo di vegetali;
  • Alicia Silverstone: una delle attrici simbolo della “new generation” degli anni ’90 ha optato per una dieta vegana estrema e, nel 2010, ha dato alle stampe il suo primo libro di cucina a tema, The Kind Of Diet. La donna ha fatto però discutere l’opinione pubblica, e i vegani di tutto il mondo, con la sua decisione di allattare il figlio ben oltre i limiti massimi per lo svezzamento;
  • Paola Maugeri: la nota conduttrice radiofonica e televisiva, esperta di musica, da tempo si è convertita alla filosofia vegan, scelta non solo per l’alimentazione. È una fiera sostenitrice della vita a impatto zero e un’ambientalista agguerrita;
  • Russell Brand: l’ex marito di Katy Perry è da diverso tempo un vegetariano e pare che questo tipo di dieta l’abbia aiutato negli anni a superare la dipendenza da droghe e alcol;
  • Venus e Serena Williams: le due sorelle campionesse del tennis hanno trovato giovamento da una dieta rigidamente vegana, utile a Venus per minimizzare gli effetti della sindrome di Sjogren che l’ha colpita;
  • Mary Tyler Moore: la regina delle sitcom targate anni ’70 e ’80 è da decenni una vegetariana convinta. E gli effetti sulla salute sono assolutamente evidenti: l’attrice è in forma smagliante nonostante i suoi 76 anni;
  • Madonna: l’idolo del pop mondiale pare sia da tempo vegetariana, sebbene non parli spesso delle sue abitudini alimentari, a meno che non siano collegate alla Kabala, di cui è grande seguace. Pare, tuttavia, che per il tour di M.D.N.A. si sia affidata a una dieta completamente vegana. E i risultati si sono visti sui palchi di Milano, Roma e Firenze: energica e incontenibile come una teenager nonostante l’età.

22 agosto 2012
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
nicole, venerdì 26 maggio 2017 alle22:37 ha scritto: rispondi »

Mi disturba moltissimo il commento su Alicia Silverstone. Questa donna promuove l'allattamento al seno a termine che e' la norma nel resto del mondo (non occidentale) per altro persino l'organizzazione mondiale della sanita' suggerisce allattemento almeno fino al 2 anno del bambino ed oltre finche; mamma e bambino lo desiderano. in culture di foraggiatrici cacciatori e non solo i bimbi vengono svezzati attorno ai 6anni che non a caso e' l'eta' in cui iniziamo a perdere i denti da latte. ci sara' un motivo se si chiamano denti da latte e almeno da un vegano mi aspetto una risposta diversa di "intendevano latte di mucca".

Lascia un commento