Le orecchie del cane sono una delle parti più delicate dell’amico di casa, tra le più importanti per il loro ruolo e spesso soggette a infezioni e problematiche. Per questo è fondamentale che risultino pulite, curate e seguite. In alcune razze l’accumulo di sporcizia e cerume è molto comune e questo può provocare infezioni e cattivo odore nel condotto uditivo. Ma anche prurito, irritazioni, maggiore sensibilità, problematiche uditive fino alla formazioni di otiti particolarmente fastidiose e dolorose.

Cause di infiammazioni e otiti

Le infiammazioni del condotto uditivo canino sono frequenti e molto diffuse, possono volgere drasticamente in patologie serie come le otiti mal curate. Le cause sono tantissime ma tra questa possiamo trovare una scarsa o inesistente pulizia delle orecchie del cane, agenti esterni come insetti e batteri, forasacchi e cambiamenti climatici, quindi la stessa lunghezza delle orecchie. Alcune razze sono predisposte alle infiammazioni proprio per la conformazione delle loro orecchie, come ad esempio Cocker Spaniel, Basset Hound, molte tipologie di cani da caccia, Boxer e via dicendo.

L’areazione del condotto uditivo risulta scarsa, favorendo un ristagno di batteri e infezioni. Ma anche la predisposizione di molti cani a buttarsi in acqua, e alcune patologie come la dermatite atopica possono colpire la conformazione dell’orecchio canino. Indispensabile se non essenziale aver cura del proprio amico, pulendo accuratamente l’orecchio esterno e anche quello interno. La cura periodica, spesso quotidiana, è importante e quindi necessaria per il suo bene.

Come pulire l’orecchio del cane

La pulizia dell’orecchio è una pratica semplice facilmente affrontabile anche tra le mura domestiche. L’intervento del veterinario è richiesto solo nei casi più estremi, in presenza di dolore e infiammazione, o per un controllo periodico. Per lavare e detergere il condotto uditivo è importante farsi aiutare da un amico o familiare, che possa calmare l’animale cingendolo e tenendo ferma la testa. Questa andrà ruotata con delicatezza per girare l’orecchio verso l’alto, così da sollevarlo se necessario per l’inserimento delle gocce specifiche per la pulizia e prescritte dal medico.

Successivamente andranno effettuati piccoli massaggi alla base dell’occhio per far agire il liquido in profondità, quindi l’operazione andrà ripetuta fino al riempimento del condotto. Spetterà al cane liberarsi della sostanza in eccesso scrollando la testa accuratamente. Calmatelo con carezze e biscottini, quindi completate la pulizia del padiglione auricolare passando una garzina intrisa della stessa sostanza e ripetete con il secondo orecchio. I prodotti da utilizzare andranno utilizzati su prescrizione medica, mentre per il padiglione auricolare potrete ammorbidire la cute con poche gocce di olio di oliva o di mandorle. Sconsigliato l’utilizzo dei bastoncini di cotone.

28 gennaio 2014
Lascia un commento