Gli schermi emanano un fascino particolare nei confronti dei gatti, che siano TV o computer non importa: il più delle volte il vostro amico stazionerà davanti affascinato dall’inspiegabile strumento magico. Probabile che a catturare l’attenzione sia la luce, mista alle immagini in movimento. Una fascino che invece non trova presa nei cani, mentre Fufi predilige la TV, i suoi programmi ed è un attento e assiduo osservatore.

Secondo il Dr. Jillian Orlando, della North Carolina State University College of Veterinary Medicine, i gatti sono affascinati dal movimento e dalla dinamica. Osservano le immagini riprodotte con lo stesso interesse rivolto nei confronti della vita reale, in particolare nell’osservazione della preda. Una sorta di soap opera realistica che ricercano nelle immagini dello schermo TV. Non a caso ciò che scatena il loro interesse sono i programmi che ripropongono la presenza di roditori, uccellini e pesci.

Di sicuro la presenza davanti allo schermo potrebbe relegare in secondo piano giochi e attività ludiche, catalizzando l’attenzione sullo schermo. Non sempre è una cosa positiva perché, come nel caso dei bambini, una vicinanza eccessiva allo schermo potrebbe stancare la visuale. Inoltre cercare di catturare la preda in TV risulterebbe impossibile e pericolosa, il gatto rischierebbe di lanciarsi contro lo schermo cadendo e facendosi del male.

La soluzione migliore è quella di presenziare quando la TV è accesa, cercando di distrarre Fufi dalla pratica della caccia e da un’eccessiva attenzione verso il video. L’idea vincente è quella di consegnare un gioco al micetto, catturando il suo interesse e distogliendo il suo istinto dall’obiettivo predatorio.

20 settembre 2013
Fonte:
Lascia un commento