Molly è un bellissimo esemplare di Border Collie di solo un anno di età: nonostante la razza molto ricercata, una particolarità cromatica nei suoi occhi sta posticipando la sua possibilità di trovare una casa. Arrivata un mese fa presso il rifugio Dogs Trust di Newbury nel Berkshire, in Inghilterra, ha visto sua sorella Holly trovare immediatamente una nuova famiglia. Nonostante la spiccata somiglianza fisica, per Molly nessuno ha fatto il passo definitivo verso l’adozione, forse turbato da quei due occhi di colore differente. Il personale della struttura teme che la pupilla blu e la pupilla marrone del cane stiano favorendo una forma di immotivato rifiuto da parte dei visitatori.

Eppure la bellezza di Molly è innegabile, la differente colorazione è data da una carenza di pigmentazione conosciuta come eterocromia. La cagnolina è sana, vivace e allegra e secondo le credenze dei nativi americani la presenza della doppia colorazione permetterebbe a questi esemplari di vedere sia attraverso la terra che il cielo. Una particolarità cromatica che rende molto affascinanti attori come Kiefer Sutherland e Mila Kunis, ma che per il momento condiziona la scelta degli adottanti verso Molly. Come sostiene Nicki Barrow, parte integrante dello staff del rifugio:

Molly e Holly sono arrivate insieme, hanno la stessa età, sono allegre, dolci e giocose. Cercavano casa nello stesso momento, ma Molly è sempre stata scartata senza una ragione valida. Pensiamo che a incidere sia stata la differente colorazione degli occhi. È sconcertante perché crediamo che sia un cane fantastico e che questa particolarità la renda sorprendente. Per lei speriamo in un’adozione in campagna e in una casa con tanto spazio verde, magari con un cane più grande che possa farle da guida. La sua caratteristica la rende unica e speciale, per questo speriamo trovi presto qualcuno che veda oltre le apparenze.

Il rifugio spera per Molly un’adozione definitiva e felice, proprio come per la sorella Holly. È una cagnolina affettuosa che adora giocare, che merita una chance e una nuova casa accogliente.

16 gennaio 2015
Fonte:
Lascia un commento