Miele di Melata: proprietà curative e benefiche

Il miele di Melata è una delle qualità di mieli di particolare importanza dal punto di vista curativo. Una delle sue peculiarità è data dal fatto di non essere prodotta dalle api a partire dai fiori, ma da una sostanza, la melata appunto, prodotta dal altri insetti. Tale elemento è inoltre presente soltanto su alcune piante tra le quali tiglio, abete, acero e roverella.

Il sapore del miele di Melata è tendente all’amarognolo e il suo colorito ambrato è più scuro di altre qualità. Questo miele non cristallizza come altre varietà ed è molto ricco di sostanze nutrienti.

Miele

Sweet honeycomb and wooden drizzler | Shutterstock

Sali minerali e altri nutrienti

Il miele di Melata si mostra di particolare ricchezza per quanto riguarda la presenza di sostanze benefiche e nutrienti. Sali minerali, manganese, fosforo, zinco, cobalto e zolfo sono alcuni degli oligoelementi che ne contraddistinguono i tratti, unitamente alla ridotta quantità di zuccheri come il glucosio, il fruttosio e il saccarosio.

Presenti in buona quantità anche calcio, magnesio, sodio e potassio, mentre si rivela inoltre un’ottima fonte di ferro. Al suo interno è inoltre possibile trovare anche polifenoli e altri antiossidanti, così come batteri probiotici.

Il miele di Melata è un prodotto delle api molto apprezzato, oltre a essere noto come “miele dei poveri”. Questo perché il suo prezzo relativamente basso ne permesse l’utilizzo ai più, a differenza del ben più costoso miele di Manuka. Con quest’ultimo condivide però molte delle sue proprietà curative, rappresentando di fatto una pratica ed economica alternativa.

Miele

Honey in glass jars with flowers background | Shutterstock

Proprietà curative e benefiche

Tra le proprietà più apprezzate del miele di Melata si trova senz’altro l’azione antibiotica. In grado di contrastare anche alcuni batteri che hanno sviluppato antibiotico-resistenza, questo prodotto si rivela inoltre un efficace antisettico. Possibile quindi utilizzarlo su alcune tipologie di ferite per favorirne la cicatrizzazione e accelerare il processo di guarigione.

La sua caratteristica di antinfiammatorio consente a questo miele di rivelarsi molto utile in caso di mal di gola, tosse e infiammazione gengivale, che combatte anche grazie alle proprietà antibiotiche e antisettiche sopra descritte.

Super-cibo della salute, il miele di Melata sfrutta il suo contenuto di batteri probiotici per favorire il ripristino dell’equilibrio della flora batterica intestinale.

Sfruttando le sostanze nutrienti al suo interno e il naturale bilanciamento tra zuccheri semplici e complessi, il miele di Melata rappresenta un ottimo energizzante oltre che ricostituente e rimedio per la salute del cervello. Va a rivitalizzare il sistema nervoso evitando di aumentare in maniera eccessiva il livello di glucosio nel sangue.

Risulta infine molto indicato come cibo a supporto dell’attività fisica, alla quale contribuisce come energizzante naturale e offrendo un rapido ripristino dei livelli di sali minerali e oligoelementi persi durante l’allenamento o la pratica sportiva.

24 settembre 2014
I vostri commenti
ezio, sabato 29 ottobre 2016 alle9:28 ha scritto: rispondi »

buongiorno il miele di melata è favoloso. Sono già 5 anni che ne prendiamo un cucchiaio al mattino per addolcire il latte. proteggi dai raffredori

salvatore, sabato 5 marzo 2016 alle8:16 ha scritto: rispondi »

Buongiorno scopro solo adesso le proprietà eccezionali di questo miele. Vi chiedo adesso se è indicato per la cura di malattie neurologiche degenerative. Vi ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti

Lascia un commento