L’orticoltura e il giardinaggio sono attività che permettono di stare all’aria aperta e di fare del sano movimento, risparmiando sull’acquisto di frutta, spezie e verdura grazie all’autoproduzione.

Gli ortaggi biologici a km zero riducono notevolmente l’impatto ambientale della spesa alimentare. Per ridurre ulteriormente l’impronta ecologica dell’orto e del giardino bisognerebbe però evitare di usare pesticidi tossici che minacciano l’equilibrio degli ecosistemi.

Per tenere lontani gli insetti dalle colture si può ricorrere alle piante repellenti, un rimedio naturale economico e poco invasivo.

Piante repellenti per gli insetti

  • Basilico – Utile contro mosche e zanzare, il basilico può essere coltivato in vaso per tenere lontani gli insetti. In alternativa, le foglie di basilico possono essere messe a macerare per diverse ore in una ciotola ripiena di acqua bollente. La soluzione ottenuta può essere conservata in frigo e spruzzata direttamente in giardino all’occorrenza, avendo cura di proteggere gli occhi durante l’erogazione.
  • Lavanda – Pianta repellente efficace contro falene, pulci, mosche e zanzare. La pianta può essere coltivata in giardino o nell’orto per allontanare gli insetti. Qualche goccia di olio essenziale di lavanda può essere strofinata sulla pelle per tenere lontane le zanzare. Mazzetti di lavanda possono essere appesi alle pareti per profumare casa e tenere lontani i parassiti.
  • Citronella – La Cymbopogon, conosciuta anche con il nome inglese di lemongrass, è un’erba particolarmente sgradita alle zanzare. Non a caso molte candele antizanzare sono proprio a base di citronella.
  • Timo limone – Le foglie di questa pianta, se opportunamente schiacciate, sprigionano delle sostanze chimiche moleste per le zanzare.
  • Menta – Coltivata in vaso, la menta con il suo odore intenso tiene lontane le zanzare. L’olio essenziale di menta, unito ad aceto di mele e vodka, permette di ottenere un repellente per zanzare naturale ed economico.
  • Rosmarino – Questa pianta respinge sia le zanzare che altri insetti nocivi. Piantare del rosmarino nell’orto e in giardino è un ottimo metodo per liberarsi in modo naturale degli insetti. Bollendo i rametti di rosmarino in un litro di acqua, inoltre, si ottiene un potente repellente naturale da spruzzare all’occorrenza.
  • Aglio, cipolle, porri e scalogno – Tutte le piante della famiglia Allium sono efficaci per tenere lontane le lumache, gli afidi, le mosche e i vermi che infestano gli ortaggi.
  • Crisantemi – Questi fiori allontanano scarafaggi, formiche, zecche, pidocchi, pulci, cimici, acari e nematodi grazie a una sostanza repellente nota come piretro.
  • Calendula – Coltivate nell’orto, tra un solco e l’altro, le calendule tengono lontani gli afidi e le zanzare.
  • Nasturzio – Questa pianta è particolarmente efficace contro le mosche, gli afidi e i coleotteri.
  • Petunie – Ottime contro gli afidi e i coleotteri, possono essere coltivate sia in vaso che nelle aiuole.

1 gennaio 2015
Fonte:
MNN
I vostri commenti
giorgio mori, domenica 8 maggio 2016 alle9:15 ha scritto: rispondi »

ho dei insetti verdi sulla pianta del pesco noce

leonardo, giovedì 1 gennaio 2015 alle19:48 ha scritto: rispondi »

siete completi,bravisssimi,buon2015

erminio, giovedì 1 gennaio 2015 alle18:21 ha scritto: rispondi »

contro le processionarie cosa posso usare?

Lascia un commento