Dopo il successo> della Tesla Model S, la berlina elettrica con prestazioni da auto sportiva, Elon Musk ha annunciato il lancio entro 3 anni di una macchina robot, capace di gestire gran parte della guida grazie a un pilota automatico.

Musk, parlando con il Financial Times, ha spiegato che per arrivare alla guida completamente automatica ci vorranno ancora anni, ma che il sistema che installerà sulle sue vetture garantirà l’automazione della maggior parte delle funzioni della vettura. Il leader di Tesla Motors ha spiegato al quotidiano economico:

Penso che la guida completamente autonoma sia ancora troppo lontana. Il sistema avrà un pilota automatico attivabile a piacere dal conducente: saremo in grado di automatizzare il 90% delle funzioni.

Musk non ha fornito dettagli ulteriori sul modello e sulle sue prestazioni, ma ha precisato che il sistema sarà probabilmente sviluppato internamente alla casa automobilistica, senza coinvolgere altre aziende.

La Tesla non è l’unica casa a pensare alle auto che si guidano da sole: anche Mercedes-Benz, Volvo e Continental hanno sperimentato delle tecnologie di automazione, mentre Nissan ha annunciato il lancio della propria vettura automatica entro il 2020.

In passato l’azienda aveva previsto accordi con Google, per utilizzare una tecnologia di guida autonoma sviluppata dalla società di Montain VieW: ma dopo l’annuncio di Musk sull’imporbabilità di poter sviluppare un modello completamente autonomo entro pochi anni segnala la mancata collaborazione.

Indiscrezioni di stampa raccontano, infatti, che Google ha trovato particolari difficoltà nel trovare dei partner fra le case automobilistiche: la preoccupazione è per la sicurezza di un eventuale sistema automatico e per i potenziali rischi di incidenti su strada. Da parte sua, l’azienda di Mountain View non ha voluto commentare.

19 settembre 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento