Viaggi in bici: 10 itinerari fantastici in Italia e in Europa

Viaggi in bici: 10 itinerari fantastici in Italia e in Europa

Gli amanti dei viaggi in bici possono scegliere tra diversi itinerari in Italia e in Europa, ecco alcuni dei più affascinanti e caratteristici.

Andare in bicicletta può rappresentare un modo facile e divertente per spostarsi in città riducendo il proprio impatto sui cambiamenti climatici. Lasciare a casa l’auto può rappresentare un aiuto per l’ambiente, così come scegliere le due ruote per le proprie vacanze. I viaggi in bici possono rivelarsi un’ottima soluzione sia da soli che in coppia, ma anche per i “tour” in famiglia.

I viaggi in bici possono essere sia un’occasione per tenersi in forma anche durante le ferie, ma soprattutto un’opportunità per delle vacanze davvero all’insegna del turismo sostenibile. Così facendo sarà possibile viaggiare Green al 100%, non limitandosi alla sola scelta delle strutture ricettive più attente al rispetto dell’ambiente e del clima. Di seguito alcune soluzioni per chi vuole scegliere la propria due ruote quale mezzo di trasporto principale.

Fonte: Foto di Karen Warfel da Pixabay

Itinerari in Italia

Uno dei 10 viaggi in bici più consigliati per chi vuole vivere una vacanza diversa e suggestiva è quello che vede come punto di partenza Bolzano. Da qui si arriverà a Verona attraverso una serie di piste ciclabili, strade a basso traffico che si snoderanno lungo il corso dell’Adige o accanto a vigneti e terrapieni. Nel percorso sarà possibile visitare anche Trento e Rovereto, arrivando dopo circa 3 giorni nel veronese. Un itinerario ricco di arte ed enogastronomia.

Chi ama la natura e non ha fretta di arrivare a destinazione può scegliere l’itinerario che si snoda lungo la ciclabile della Valtellina. Un percorso di 114 chilometri che richiede circa due giorni di pedalata, offrendo così la possibilità di rallentare l’andatura o fermarsi qualche ora in uno dei luoghi meravigliosi che si attraverseranno. Si parte da Bormio alla volta di Colico, costeggiando paesaggi naturalistici splendidi e il corso del fiume Adda. Presenti lungo il percorso aree di sosta e una linea ferroviaria che costeggia la ciclabile, con l’opportunità in casi particolari di ricorrere a un mezzo di supporto per raggiungere la destinazione finale.

Natura e arte sono tra gli elementi principali dell’itinerario che da Venezia porterà a raggiungere Mantova. Dai canali della laguna fino al Po e al Mincio, tratti in pianura che permetteranno a tutti di affrontare il percorso senza troppe difficoltà. Dalle sponde veneziane si arriverà a Chioggia, arrivando poi al Delta del Po e ai suoi fenicotteri rosa. Seguiranno Adria, il Canal Bianco e infine Mantova. In base ai propri desideri o alle eventuali necessità il viaggio in bici può essere integrato con dei tratti a bordo di imbarcazioni fluviali.

Chi è invece alla ricerca di percorsi un po’ più lungo apprezzerà la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese. Si tratta di un percorso cicloturistico della lunghezza di 500 km, tra condotte storiche dell’acquedotto per poi toccare infine Santa Maria di Leuca, in Provincia di Lecce. La partenza è prevista in località Caposele, in Provincia di Avellino, seguendo dapprima il Canale Principale (che porterà fino a Villa Castelli, Provincia di Brindisi), poi il Grande Sifone Leccese. Da percorrere in circa 8 giorni, offrirà una visione particolare e affascinante di una delle opere idrauliche più significative presenti in Italia.

Il quinto itinerario presentato rappresenta una vera sfida, riservata ai più esperti e allenati tra i cicloamatori. Si tratta della Ciclovia del Sole, 3000 chilometri che collegano il Brennero alla Sicilia, ideata dalla FIAB e composta per il 4% da piste ciclabili, per il 26% da strade lontane dal traffico a motore (denominate “greenway”) e per il 70% che resta da strade aperte a qualsiasi traffico veicolare. Parte integrante di EuroVelo 7, un maxi percorso europeo che collega idealmente la Norvegia a Malta, accompagnando i viaggiatori attraverso la Valle dell’Isarco e da lì snodandosi tra Val d’Adige, Lago di Garda, città come Mantova e Bologna, passando per l’Appennino Tosco-Emiliano e toccando diverse grandi città d’arte come Firenze, Roma e Napoli.

Fonte: Foto di Free-Photos da Pixabay

Itinerari in Europa

Tra gli itinerari fantastici non poteva non trovare posto la Ciclabile del Weser, anche detta “Strada delle Fiabe”. Il percorso preferito dai tedeschi, lungo 150 chilometri. Lungo le sue strade si potranno vedere molti dei luoghi che hanno ispirato le celebri storie dei fratelli Grimm. Si parte da Münden per raggiungere poco dopo Kassel, città natale dei due scrittori e dove si trova un museo a loro dedicato. Successivamente si troverà lungo il percorso Bad Karlshafen, località termale, e a seguire Oberweser-Oldesheim e Gilselwerder, “dimore” del Gatto con gli Stivali e di Biancaneve e i sette nani. Chi vuole seguire il tour “fiabesco” apprezzerà anche Höxter e Hamlein, così da incontrare Hansel e Gretel e il Pifferaio magico. Per gli adulti sono consigliati il monastero di Corvey (sito protetto UNESCO), vicino Höxter, e Holzmindem, anche detta la città dei profumi.

Uno degli itinerari più apprezzati e percorsi d’Europa è la Ciclabile del Danubio, che dalla sorgente del fiume (situata in Germania) porta attraverso 2897 km fino a Costanza, sul Mar Nero. Austria, Ungheria, Slovacchia e Serbia sono tra i Paesi nei quali si transiterà durante la pedalata, che permetterà tra gli altri di ammirare il castello di Schloss Schönbühel e offrirà diverse occasioni per gli amanti della natura e del bird watching.

A pieno titolo tra gli itinerari europei anche la Loire à Vélo, un percorso che attraversa la Valle della Loira, Patrimonio UNESCO. Seguendo i 900 km che costeggiano l’omonimo fiume, inclusi nel più completo Eurovelo 6, i cicloamatori scopriranno città d’arte e oltre 300 castelli. Partenza dal piccolo centro di Cuffy, nei pressi di Nevers, arrivando fino a Saint-Brevin-les-Pins, dove le acque dolci della Loira incontrano quelle salate dell’Oceano Atlantico dando vita a un affascinante spettacolo naturalistico.

Non poteva mancare nell’elenco l’Irlanda, i cui meravigliosi paesaggi offrono agli amanti della natura regali preziosi ad ogni pedalata. Il Ringo of Kerry è un percorso circolare di circa 170 km che si completa in più o meno 3-4 giorni. Non richiede particolari livelli di allenamento, ma conserva alcune difficoltà legate alle pendenze. Da Killarney si parte alla volta di Kenmare, Sneem, Waterville, Cahersiveen e Killorglin. Killarney è anche nota per la catena montuosa Macgillycuddy’s Reeks, tra le più importanti dell’isola, e per il suo National Park.

Il decimo percorso è forse il più inusuale. L’itinerario accompagnerà alla scoperta della Norvegia dei fiordi e dell’Aurora Boreale attraverso la Ciclabile delle Isole Lofoten. Acqua cristallina, montagne dalle forme surreali e oceano Artico caratterizzano questi 166 km: seguendo la E10 tra maggio e luglio sarà possibile ammirare il sole a mezzanotte, un’esperienza unica e destinata a rimanere a lungo nella memoria.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Una spiaggia riscaldata per prendere il sole in inverno