Greenstyle Sostenibilità Sostenibilità ambientale a Natale e Capodanno: come essere green anche durante le feste di fine anno

Sostenibilità ambientale a Natale e Capodanno: come essere green anche durante le feste di fine anno

Come fare per garantire la sostenibilità a Natale e a Capodanno? Dobbiamo evitare di ricorrere a stoviglie e altri accessori usa e getta, fare la raccolta differenziata, fare solo regali green e sostenibili, evitare gli sprechi in cucina e anche evitare i botti di Capodanno, che non fanno solo male agli animali domestici e alle persone più sensibili. I botti di Capodanno possono inquinare l'aria e anche il suolo (senza tralasciare l'inquinamento acustico).

Sostenibilità ambientale a Natale e Capodanno: come essere green anche durante le feste di fine anno

Fonte immagine: Pixabay

La sostenibilità ambientale non va in vacanza. Nemmeno in occasione delle feste di fine anno. Dobbiamo sempre prestare molta attenzione quando prendiamo ogni tipo di decisione, per essere green con i regali da mettere sotto l’albero, con le decorazioni da appendere in giro per casa, con il menu natalizio e con molte altre scelte. La sostenibilità ambientale a Natale e Capodanno è fondamentale, come lo è, del resto, tutto l’anno, da gennaio a dicembre.

Come garantire la sostenibilità a Natale e Capodanno

Anche in occasione delle feste di fine anno, possiamo e dobbiamo essere sostenibili in molti modi differenti. Ogni dettaglio delle festività di Natale e di Capodanno deve essere analizzato in modo capillare per poter prendere solo decisioni green. Dalla mobilità ai regali, passando per addobbi, decorazioni, outfit e anche per quello che porteremo in tavola in occasione di pranzi, cene e aperitivi.

Arpat, l’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Regione Toscana, ha stilato un elenco di suggerimenti da tenere in considerazione, per prendersi cura del pianeta durante le feste di fine anno. Consigli che è bene seguire non solo come fioretto natalizio, ma anche durante il resto dell’anno, così da garantire alla Terra lunga vita. Lei è la nostra casa comune, non dobbiamo mai dimenticarlo.

Come muoversi per una sostenibilità sicura a Natale e a Capodanno

A Natale siamo sempre tutti di corsa: corriamo per comprare gli ultimi regali di Natale, per partecipare a tutti gli eventi mondani di questo periodo, per fare la spesa per pranzi e cene. Dovremmo ricordarci di quanto la vita slow è migliore, sempre e comunque. Durante le feste di fine anno, cerchiamo di lasciare il più possibile l’auto a casa, preferendo per i lunghi tragitti i mezzi pubblici, quando sono disponibili. Per tratte brevi, invece, possiamo sempre andare a piedi o in bicicletta. L’ambiente e anche la nostra salute ringrazieranno.

Banditi gli sprechi in cucina

Durante le feste di fine anno, passiamo gran parte delle giornate in cucina, a preparare tantissime leccornie da gustare in compagnia delle persone care. Il problema è che spesso prepariamo più di quanto mangiamo, con i conseguenti sprechi alimentari. Sprechi che dobbiamo tentare di ridurre oppure eliminare del tutto. Cerchiamo di fare una lista della spesa, attenendoci a comprare quello che ci serve veramente, senza esagerare con le porzioni. E se avanza qualcosa, lo possiamo sempre mangiare il giorno dopo, congelare o recuperare in mille ricette salva avanzi.

Abbandoniamo l’usa e getta

Piatti, bicchieri, posate, tovaglioli, tovaglie usa e getta? No, grazie. In occasione delle feste di fine anno, meglio evitare tutte le stoviglie e gli altri accessori per la cucina o per la tavola che si gettano via dopo il loro utilizzo. In questo modo non faremo altro che aumentare la mole di rifiuti prodotti. Se proprio non possiamo farne a meno, allora almeno ricordiamoci di fare una corretta raccolta differenziata.

Sostenibilità ambientale
Fonte: Pixabay

Decorazioni green

Le luci a Led sono da preferire e non solo per decorare casa per Natale. Le lampadine a basso consumo energetico sono da sfruttare tutto l’anno. Nelle zone esterne della casa, meglio optare per soluzioni che sfruttano l’energia solare. Ricicliamo gli addobbi o realizziamoli con il fai da te, sfruttando materiale di riciclo o di recupero. Se abbiamo spazio in giardino, piantiamo un albero vero che crescerà Natale dopo Natale. E se dobbiamo comprarlo finto, allora optiamo per tutti quei negozi che li recuperano o usiamolo il più a lungo possibile.

Regali sostenibili, le regole della sostenibilità a Natale e a Capodanno

A Natale acquistiamo solo regali sostenibili, che possano avere un basso impatto ambientale. Possiamo ad esempio regalare esperienze, cesti alimentari, donazioni ad associazioni che si occupano di preservare la biodiversità o di aiutare gli animali in difficoltà. Possiamo anche optare per l’usato: il second hand è sempre molto amico dell’ambiente. Oppure possiamo adottare una specie di animale in via d’estinzione. L’importante è limitare gli acquisti online, perché la logistica dei trasporti per la consegna ha un impatto ambientale molto alto.

No ai botti di Capodanno

E non solo perché spaventano gli animali domestici, i randagi, gli animali selvatici o le persone sensibili, come ad esempio bambini, anziani o pazienti con particolari patologie. I botti di Capodanno inquinano, aumentando le concentrazioni di PM10 nell’ambiente e causando un incremento dell’inquinamento dell’aria. Inoltre, inquinano anche il suolo, senza tralasciare i danni che fanno con l’inquinamento acustico. Evitiamoli per garantire un’ottima sostenibilità ambientale a Natale e Capodanno.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Farina fossile: cosa sapere su questo insetticida naturale
Sostenibilità

La farina fossile è un rimedio naturale versatile, economico e utile sia in casa che in giardino. Questa polvere sottile può migliorare la salute delle piante, tenere alla larga i parassiti e rendere più rigoglioso il tuo orto senza dover utilizzare dannose sostanze chimiche.