Greenstyle Sostenibilità Consumi San Valentino fai da te: cucinare tutto a forma di cuore

San Valentino fai da te: cucinare tutto a forma di cuore

San Valentino fai da te: cucinare tutto a forma di cuore

Cari innamorati ai fornelli, oggi non vi daremo ricette, ma solo trucchi per decorare i vostri piatti in modo semplice e romantico. Sappiamo già che per San Valentino cucinerete quello che sapete piacere al vostro amore e su questo non possiamo darvi consigli.

Ecco quindi qualche idea per trasformare piatti normali in piatti romantici per un giorno speciale. Che sia il giorno di San Valentino, come in occasione del vostro anniversario o di un’altra ricorrenza molto importante per voi.

Estraete la formina a cuore dal cassetto degli attrezzi e guardatevi attorno: anche un semplice uovo all’occhio di bue vi farà guadagnare punti se lo cuocerete all’interno della vostra formina. Ricordatevi: non è importante quale pasto sceglierete, ma l’amore che metterete nel personalizzare i vostri piatti.

San Valentino fai da te: cucinare tutto a forma di cuore

San Valentino fai da te, colazione a forma di cuore

(Torna al menu)

Preferite fare una colazione meno americana? Bene! La vostra formina vi aiuterà a disporre la schiuma del vostro cappuccino nella tenerissima forma di cuore. Tenetela ferma e leggermente immersa nel caffè, versate la schiuma e vedrete che quella dentro la formina rimarrà bianca, mentre quella che riemergerà dai lati avrà preso la tinta del caffè.

Merenda e snack

(Torna al menu)

Volete qualcosa di più complesso? Preparatevi il vostro solito sandwich e poi schiacciatevi dentro la formina, ritagliandone un cuore. Darete l’interno al vostro amore e voi farete merenda con il contorno, che è buono lo stesso e mica lo vorrete buttare via? Mettendo il cuore e il sandwich col buco uno di fianco all’altro potrete anche dare adito a battute più o meno piccanti con la vostra dolce metà.

La formina serve anche a contenere elementi sciolti come il riso o il cous cous. Appoggiatela sul piatto, riempitela pigiando bene in modo da rendere compatto il cibo, accostate tutto attorno il contorno (verdure, cremine, salsine) e quindi rimuovete la formina.

San Valentino: frolla o sfoglia a forma di cuore

(Torna al menu)

La stessa formina, usata su un foglio di pasta frolla o sfoglia, vi darà la base per fare biscotti o salatini da condire con quello che avete in casa: miele, frutta secca, marmellata nel primo caso; pasta di olive, funghetti sottaceto, paté di funghi, nel secondo. Per avere lo spazio centrale in cui deporre il ripieno, fate due strati e sovrapponeteli dopo aver levato al superiore (con una formina più piccola) il suo centro.

Per la decorazione, date fondo a tutto quello che sapete sui gusti cromatici del vostro partner. Adora gli abbinamenti tono-su-tono? Allora scegliete un colore e restate su quello anche nel cibo: usate un alimento dal colore deciso (rape rosse, se volete il rosso ad esempio) e abbinatelo a una crema fatta dallo stesso alimento frullato insieme a un formaggio cremoso dal sapore neutro come la ricotta.

San Valentino fai da te, qualche altro consiglio

(Torna al menu)

Infine un ultimo trucco: se non siete abili e precisi, lasciate perdere le decorazioni geometriche e puntate tutto sulla bellezza del caos. Una nevicata di zucchero a velo, una manciata di semi lasciati cadere a caso o una sgocciolata di glassa applicati con un gesto spontaneo faranno una figura migliore di semi di girasole allineati male o infilzati storti.

Seguici anche sui canali social