Greenstyle Sostenibilità Consumi Riciclare abat jour in modo creativo

Riciclare abat jour in modo creativo

Riciclare abat jour in modo creativo

Fonte immagine: Pixabay

Le abat jour sono presenti in tutte le case, strumenti indispensabili per avere una luce soffusa da collocare sopra il comodino, in camera da letto, o in salotto solitamente in prossimità del divano. La funzione di questo tipo di lampade da tavolo è abbastanza evidente: garantire una fonte di illuminazione poco intensa che possa permettere la lettura, ad esempio, senza infastidire e illuminando una zona molto ristretta.

Può capitare, tuttavia, che una abat jour si danneggi in una delle sue parti o che, più semplicemente, che non vada più incontro con i gusti personali o con le caratteristiche dell’arredamento. In questi casi è possibile rinnovare o riciclare questo tipo di oggetti, evitando di gettarli via a priori soprattutto se ancora funzionanti. Vediamo come rinnovare le abat jour datate o passate di moda, ma anche come riciclarle in tutto o in parte per creare oggetti completamente nuovi.

Idee per rinnovare il paralume

L’abat jour è composta da una base solitamente verticale, di varie forme e dimensioni, collegata alla presa di corrente da un lato e a un portalampada dall’altro. La parte superiore è formata dal paralume vero e proprio, realizzato in materiali differenti e generalmente poggiante su un telaio solido. Per rinnovare un’abat jour che funziona perfettamente, ad esempio, è possibile rinnovare il paralume in tanti modi diversi. Si può procedere, ad esempio, rivestendo il paralume con della carta da parati o della carta da regalo riciclata, facendola aderire alla superficie e utilizzando della colla vinilica per ottenere un effetto coprente, lucido e duraturo. Un paralume integro e privo di decorazioni aggiuntive, inoltre, può essere personalizzato grazie all’applicazione di nastri di diversi colori (disposti in senso verticale, ad esempio), di oggetti in rilievo, di bottoni colorati di dimensioni differenti. Nel caso in cui il paralume non si integro o si desideri sostituirlo completamente, è possibile comunque utilizzare il telaio interno e rivestirlo come si preferisce. Un’idea molto creativa e non troppo difficile da mettere in pratica, ad esempio, prevede la creazione di un rivestimento utilizzando del filo di lana o di ciniglia, creando una trama a maglie molto larghe caratterizzata da linee geometriche essenziali.

Come sostituire la base

Dare una nuova vita a una comune abat jour, trasformandola in un oggetto di design innovativo, significa anche sostituire la base adoperando materiali di riciclo in modo molto creativo e originale. Avendo a disposizione una bottiglia di vetro integra, anche a base quadrata o rettangolare come le bottiglie usate solitamente per contenere un liquore o un superalcolico, è possibile creare una base ex novo. È necessario effettuare alcuni fori sul vetro utilizzando un trapano con punta diamantata, facendo passare all’interno il filo elettrico in modo da collegare il portalampada alla corrente elettrica. L’effetto sarà molto originale e sorprendente.

Dal paralume all’alzatina per dolci

Se il paralume è la sola componente dell’abat jour che si desidera riciclare, un modo semplice e funzionale è quello di creare una pratica alzatina per dolci: è solo necessario applicare una base piatta sulla sommità del paralume, che servirà proprio come base di appoggio per presentare e servire i dolci anche collocandola al centro della tavola.

Seguici anche sui canali social