Greenstyle Mobilità Auto Ricarica dei veicoli elettrici, più facile con l’App Acea e-mobility

Ricarica dei veicoli elettrici, più facile con l’App Acea e-mobility

Ricarica dei veicoli elettrici, più facile con l’App Acea e-mobility

Fonte immagine: Pixabay

La mobilità elettrica è tra i principali elementi di innovazione sul fronte della Green Economy e la sostenibilità ambientale. In crescita il consenso tra gli automobilisti, anche in Italia, sebbene ci sia grande attesa per quanto riguarda la ricarica dei veicoli elettrici, sia in termini di accesso ai punti di ricarica che di autonomia delle batterie.

Proprio sulla questione dei punti di ricarica si gioca una delle partite più importanti sul fronte della e-mobility. L’accesso alle colonnine si rivela fondamentale sia all’interno delle città che per i viaggi a media e lunga percorrenza. Un contributo importante per lo sviluppo della rete di rifornimento elettrico sta arrivando da ACEA, che negli ultimi anni ha moltiplicato gli sforzi a sostegno della mobilità elettrica.

ACEA E-Mobility
Fonte: Acea

Ricarica dei veicoli elettrici, arriva Acea e-mobility

Acea e-mobility è l’App lanciata da Acea Energia per consentire agli automobilisti italiani di avere accesso a oltre 10.000 punti di ricarica abilitati situati all’interno del territorio italiano. Un traguardo reso possibile dagli accordi di interoperabilità sottoscritti con altri operatori del settore. Si tratta di un’applicazione sviluppata per offrire ai clienti uno strumento capace di gestire il servizio di ricarica durante tutte le sue fasi.

L’App Acea e-mobility è molto intuitiva e offre una gestione completamente digitale, dalla geolocalizzazione delle colonnine, alla gestione della ricarica con le funzionalità di prenotazione, attivazione, sospensione e utili avvisi al termine della ricarica. Anche il pagamento è digitale: sarà sufficiente l’inserimento dei dati in fase di registrazione per accedere a un pagamento rapido e sicuro.

Per tutti coloro che scaricheranno l’App la prenotazione della colonnina sarà gratuita fino al 31 dicembre 2021. Tramite l’App è possibile richiedere anche Acea e-mobility card: una tessera nominativa associata all’account personale. Anche la card permette un’attivazione immediata della ricarica, basterà avvicinare la card al lettore RFID della colonnina per avviare o interrompere la ricarica.

Un’alternativa alla ricarica tramite App, soprattutto nel caso in cui la batteria del cellulare sia scarica o in assenza di segnale. Tra le novità di Acea Energia anche tre diversi modelli di wallbox, per ricaricare il proprio veicolo comodamente presso la propria abitazione. Ha dichiarato Giuseppe Gola, amministratore delegato del Gruppo ACEA:

L’ingresso nel business dei servizi di ricarica dedicati alla mobilità elettrica è un importante passo che l’Azienda sta compiendo per diventare uno dei principali player per l’e-mobility non solo a Roma, ma su tutto il territorio nazionale. Uno degli obiettivi del nostro Piano Industriale è lo sviluppo di una Services- based Company pensata per rafforzare la relazione con il cliente e allo stesso tempo valorizzare i brand del Gruppo Acea.

La focalizzazione sulla mobilità elettrica, anche con l’attivazione di servizi ad alto valore aggiunto per il cittadino, è in linea con la nostra strategia che punta a supportare la transizione energetica favorendo lo sviluppo della mobilità sostenibile, in particolare all’interno dei grandi centri urbani, dove è più forte l’impatto ambientale, in coerenza con gli obiettivi del Green Deal e con i valori del Gruppo.

ACEA E-Mobility card
Fonte: Acea

Acea Innovation e la e-mobility come strategia di sviluppo

A supporto dei nuovi servizi, coerenti con le strategie di sviluppo del Gruppo, una campagna di comunicazione dal claim “La mobilità elettrica fa un salto in avanti“. Nell’ottica di valorizzare i temi della sostenibilità e della tutela dell’ambiente, il Piano Industriale 2020-2024 prevede anche l’installazione di 2.200 colonnine elettriche entro il 2024.

Si parte subito con le prime 150 colonnine sul territorio di Roma, installate entro l’estate, e con iniziative estese anche fuori dai confini della Capitale. A capo dell’installazione delle colonnine è Acea Innovation nel ruolo di CPO (Charge Point Operator). Ne abbiamo parlato nei mesi scorsi con Federico Testa:

In questo caso Acea Innovation si pone come CPO, che sta per Charge Point Operator. È il proprietario della struttura che offre la ricarica ai clienti finali.

Un elemento che ci distingue, rispetto ad altre società che hanno offerto lo stesso servizio, è la definizione dei siti di ricarica. Abbiamo strutturato una partnership con il CNR e la Società Octo Telematics, che ci ha permesso di analizzare per un anno circa 200mila veicoli che sono transitati all’interno del GRA. Si parla di circa 35 milioni di viaggi monitorati, 450 milioni di chilometri effettuati da tali veicoli. Tutte le tracce GPS lasciate da questi veicoli ci hanno fornito una serie di informazioni utili per definire i siti ottimali dove poter collocare le colonnine di ricarica.

Sono diversi i vantaggi di una definizione precisa. Lo spazio in una città come Roma è vitale e i posti sono scarsi. Collocare le colonnine in punti dove c’è la maggiore efficienza di ricarica e la maggiore necessità di effettuare una ricarica del veicolo ci permette di sfruttare al meglio il suolo pubblico. Attraverso questi dati siamo riusciti a simulare il comportamento di un veicolo elettrico all’interno della città di Roma, a capire dove sosta un singolo veicolo e quanto sarebbe stata in ogni esatto momento la carica residua.

Siamo riusciti a determinare l’allocazione ideale per le colonnine di ricarica. Nella maggior parte dei casi le soste avvengono nei centri commerciali. Il mix migliore per massimizzare l’efficienza è risultato l’installazione su strada associata a parcheggi privati con accesso pubblico. In quest’ottica siamo andati al Comune di Roma a presentare il nostro piano per l’installazione delle colonnine. Un piano estremamente ambizioso che rappresenta soltanto la prima parte di un piano che ci porterà nei prossimi anni a raggiungere la leadership per le infrastrutture di ricarica nel Comune di Roma.

In collaborazione con Acea Energia

Seguici anche sui canali social