Greenstyle Casa & Giardino Orto & giardino Piante Primavera: le 8 piante che ne annunciano l’arrivo

Primavera: le 8 piante che ne annunciano l’arrivo

Primavera: le 8 piante che ne annunciano l’arrivo

Fonte immagine: Unsplash

La primavera finalmente è arrivata dopo un lungo inverno condizionato dalla pandemia, l’aria si rinfresca e profuma grazie allo sbocciare di nuovi fiori e piante. Una rinascita che colora prati e aree urbane, ma che rallegra anche gli occhi e la mente fino a rasserenarla.

L’atmosfera diventa frizzante, qualche nube passeggera non potrà intaccare il senso di rinascita trasmesso da questa stagione e neppure un improvviso abbassamento delle temperature. Il merito è tutto da attribuire ai colori dei fiori che sbocciano tenaci sfidando gli eventi del quotidiano, colorando piante, rami, ma anche terreni e prati. Conosciamo i più amati che, annualmente, si ripresentano come tributo alla vita.

Fiori di ciliegio

I fiori di ciliegio più famosi di tutti in grado di colorare intere file di alberi disposti lungo le aree urbane, in Giappone sono un must tanto da decretare l’inizio della bella stagione.

L’arte di ammirare i fiori è nota come hanami e in Giappone catalizza molta attenzione, in particolare per quanto riguarda i fiori di ciliegio ovvero sakura. Parte integrante del buddismo come simbolo della stagionalità e della provvisorietà delle cose, come la bellezza degli stessi fiori di ciliegio.

Azalea

Parte integrante del genere rhododendron, l’azalea rappresenta le piante più piccole della stessa famiglia, con fiori che crescono in mini mazzetti e assumono una forma singolare a trombetta. Teme un po’ il freddo e per questo è perfetta per l’interno della casa, che ravviva con fiori dai colori vivaci quali rosa, fucsia e anche bianco.

Crocus

Sono tra i primi fiori a sbocciare in primavera facendosi letteralmente largo tra le ultime nevi invernali, i crocus possiedono una forma a coppa e vantano colori intensi quali giallo, viola, ma anche bianco. Creano piccoli mazzetti spontanei con fusto corto in grado di erigersi dal terreno sfidando le temperature più basse.

Narcisi

Sono fiori eleganti e raffinati, i classici a bulbo in grado di ravvivare spontaneamente prati e giardini. Il fiore ricorda una delicata tazzina appoggiata su un piattino dalla linea ammaliante di un giallo intenso. Ma possono virare verso il bianco donando luminosità, regalando anche una profumazione intensa. I narcisi sono resistenti e possono sopravvivere all’attacco degli animali selvatici, grazie alla presenza di un veleno contenuto nel fiore e nelle foglie.

Giacinti
Fonte: Pixabay Giacinti

Giacinti

fiori a bulbo dalla colorazione interessante e dal profumo inebriante, i giacinti si presentano con uno stelo ricoperto da tanti fiori a grappolo. Sono presenze in apparenza delicate, ma dal piglio tenace che trovano spazio sia in vaso che nel terreno dove crescono con eleganza.

Violette

Un vero e proprio dono della natura le violette di prato nascono spontaneamente grazie al vento e agli uccelli che trasportano i loro semi. Vivaci e leggere sono fiorellini in grado di fiorire subito dopo gli ultimi freddi stagionali, accogliendo così la primavera. Possono colorarsi di viola, lilla e di bianco.

Magnolia

Sicuramente un forte simbolo della stagione stessa grazie al suo fiorire così prepotente, una presenza evidente anche dal punto di vista olfattivo, ma piena di magnificenza. La magnolia è una pianta dai fiori a coppa che si aprono mostrando tutta la loro eleganza cromatica, che vira dal bianco al rosa passando per il lilla fino al viola.

Primule

Piccole, ma vivaci le primule sono tra le prime a fare capolino appena il freddo cede il passo ai primi caldi. Sono piantine dalla crescita e fioritura spontanea, sono di facile coltivazione rallegrando con la loro colorazione così intensa quale lilla, viola, rosa, giallo, arancione e molto altro. Rientrano tra i fiori commestibili che possono trovare posto anche all’interno di piatti e insalate.

Fonte: TreeHugger

Seguici anche sui canali social