Piantumazione degli alberi: cos’è

Piantumazione degli alberi: cos’è

Fonte immagine: Pixabay

La piantumazione degli alberi è un’operazione delicata che richiede esperienza e pazienza: ecco le sue fasi, le tecniche e i consigli per non sbagliare.

Mettere a dimora fiori o alberi in modo da formare viali e giardini: il termine piantumazione ha solitamente questo significato, tuttavia si tratta in realtà di un insieme di operazioni che è necessario eseguire in modo scrupoloso per permettere uno sviluppo sano e rigoglioso delle piante.

È anche importante sapere che ciascuna varietà di pianta o albero si caratterizza per esigenze di piantumazione differenti, sia in termini di stagione e temperatura sia dal punto di vista della qualità del terreno da scegliere. Se per i bulbi da fiore, ad esempio, è necessario tenere conto della loro fioritura estiva o invernale, per gli alberi è indispensabile conoscere le singole esigenze di piantumazione che possono variare notevolmente a seconda della specie. In generale, tuttavia, i mesi eccessivamente caldi o freddi sono da evitare.

Tipologie di terreno

Alberi

Il primo aspetto da valutare, prima di procedere con la piantumazione di un albero, è la qualità del terreno utilizzato: solitamente si distingue tra:

  • terreno sabbioso, in grado di favorire il drenaggio di notevoli quantità di liquidi;
  • terreno limoso, sufficientemente drenante e capace di favorire la circolazione dell’aria;
  • terreno argilloso, spesso meno adatto a trattenere l’acqua rendendo difficile il suo apporto alle piante.

Controlli da eseguire

Prima della piantumazione, inoltre, è anche importante verificare il pH del terreno ed eventualmente procedere con la regolazione dei livelli di acidità, integrando specifici elementi. Questo tipo di controllo influisce in modo determinante sulla scelta degli alberi da piantare: è sufficiente avere a disposizione una cartina tornasole o, in alternativa, un pratico strumento di misurazione facilmente reperibile in commercio. È anche necessario estirpare tutte le erbacce presenti ed eliminare sassi e pietre. Nel momento in cui si acquistano degli alberi in vaso, inoltre, è fondamentale verificare lo stato di salute delle radici che devono essere sottoposte a un accurato controllo: dopo aver estratto l’albero dal vaso, è necessario ispezionare le radici per escludere la presenza di parassiti infestanti che rischiano di compromettere la crescita e la salute della pianta anche dopo la messa a dimora.

Consigli utili

Alberi

In generale, per procedere con una piantumazione efficace è importante preparare delle buche che siano profonde almeno una quarantina di centimetri, in modo da interrare le radici della pianta nella loro interezza. Altrettanto utile per favorire un buon drenaggio è la preparazione di uno strato di pietrisco e ghiaia da coprire con del terriccio di buona qualità, avendo anche cura di realizzare una struttura di sostegno utilizzando un palo di legno che funga da tutore, da ancorare a terra e contemporaneamente legare alla parte inferiore dell’albero con un laccio, in modo tale da incentivare uno sviluppo eretto e da impedire danni in caso di forti raffiche di vento.

Per quanto riguarda le fasi successive alla messa a dimora, è necessario innaffiare con abbondanza facendo in modo che il terreno sia sempre bagnato. Altrettanto indispensabile se le temperature sono molto rigide, infine, è provvedere a coprire la base e la zona corrispondente alle radici con delle foglie o con un apposito telo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Giardinaggio, come facilitarlo