Piante di peperoncino: quali scegliere per la propria cucina

Piante di peperoncino: quali scegliere per la propria cucina

Fonte immagine: Pixabay

Una selezione di piante di peperoncino facili da coltivare e ideali per avere sempre a disposizione frutti saporiti e versatili da usare in cucina.

Il peperoncino è una vera e propria risorsa in cucina, perfetto per insaporire diverse pietanze e arricchire sughi e salse in modo creativo. Esistono diverse varietà di peperoncino, dalle più dolci a quelle più piccanti e adatte ai palati decisamente forti. Coltivare in casa una pianta di peperoncino non è un’operazione complicata, tuttavia è importante conoscerne le caratteristiche e le necessità di cura per fare in modo che crescano produttive e in salute. Chi non ha molta dimestichezza con la cura delle piante, ad esempio, potrebbe optare per una varietà di peperoncino autoctona e facilmente gestibile, lasciando le tipologie tropicali ai più esperti.

In generale, si può affermare che la temperatura esterna è direttamente proporzionale al livello di piccantezza del peperoncino. Ecco una selezione di piante di peperoncino produttive e facili da coltivare, caratterizzate da un livello di piccantezza non eccessivo e ideali per molte ricette.

Diavolicchio calabrese

Diavolicchio calabrese
Diavolicchio calabrese

Il diavolicchio calabrese è una varietà caratterizzata dalla produzione di piccoli frutti rosso intenso (Scala Scoville 150.000 SHU), abbastanza piccanti. La pianta deve essere esposta al sole, evitando temperature che scendono sotto i 15 gradi, in modo tale da poter raggiungere anche i 60 centimetri di altezza. La raccolta inizia tra la fine di giugno e l’inizio di luglio, sebbene la produzione di frutti si estenda fino a settembre. È importante prestare attenzione ai ristagni idrici, evitando quindi di bagnare eccessivamente il terriccio.

Tabasco

Peperoncino rosso
Peperoncino rosso

Il tabasco, originario del Messico, si caratterizza per i frutti rossi e succosi che vengono utilizzati per preparare la famosa salsa piccante. Ha un valore pari a 50.000 SHU nella Scala Scoville e necessita di un terriccio acido e ben drenato, ricco di sabbia. La pianta di tabasco non dovrebbe mai essere esposta a temperature inferiori ai 10 gradi, scegliendo un luogo luminoso e un vaso che abbia un diametro di almeno 30 centimetri, posizionando sul fondo dell’argilla espansa. È importante, anche in questo caso, evitare i ristagni idrici.

Perino giallo

Peperoncino giallo
Peperoncino giallo

Il peperoncino perino giallo, il cui nome originale è “Long yellow pear shaped”, appartiene alla stessa famiglia dell’Habanero e si caratterizza per frutti di colore giallo intenso molto carnosi. Anche questa varietà di peperoncino deve essere collocata in una zona esposta al sole, raggiungendo un’altezza anche di 150 centimetri. La raccolta avviene tra luglio e ottobre. Nella Scala Scoville raggiunge il livello di 200.000-250.000 SHU.

Peperoncino ornamentale multicolor

Peperoncino viola
Peperoncino viola

Il peperoncino ornamentale multicolor è una pianta molto decorativa, in grado di produrre frutti estivi rotondi oppure allungati di colore viola, giallo, rosso ma anche arancio. La pianta preferisce una zona soleggiata che sia riparata dall’aria fredda e dal vento. È anche importante predisporre un terriccio ben drenato e annaffiature non troppo frequenti per evitare ristagni d’acqua.

Peperoncino pallottola

Peperoncino bianco
Peperoncino bianco

Il peperoncino pallottola habanero white bullet, (Scala Scoville 250.000-300.000 SHU), vanta frutti bianchi non troppo carnosi e meno piccanti dell’habanero, ideali da essiccare e macinare. La luce solare è fondamentale per la crescita di questa pianta, che genera frutti pronti alla raccolta tra luglio e ottobre.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Detersivi con scarti alimentari: ecco come realizzarli