Greenstyle Ambiente Animali Pettorine per cani: come scegliere quella giusta e come si mette

Pettorine per cani: come scegliere quella giusta e come si mette

Pettorine per cani: come scegliere quella giusta e come si mette

Quando si tratta di comprare gli accessori per il nostro cane, sorge sempre il dubbio: meglio il collare o le pettorine per cani? In realtà molto dipende dalla taglia e dall’indole del cane. Se ho un cane bravo e pacato, tranquillo al guinzaglio, non avrò problemi a condurlo né col collare né con la pettorina.

Il problema, però, sorge con i cani che tirano o che sono più reattivi e di cui ho bisogno di un controllo ottimale del collo e della testa.

Qual è la migliore pettorina per cani?

pettorina cani Y
Pettorina cani a Y

Esistono diversi modelli base di pettorina per cani. Quella che forse piace di meno e che si tende a sconsigliare (ma che è anche quella che si vede più spesso anche perché ha costi leggermente inferiori) è la classica pettorina ad Y.

Solitamente viene sconsigliata perché quando il cane tira, il peso e la pressione vengono scaricati tutti sul cavo ascellare, dove si trova il plesso brachiale, provocando spesso col passare del tempo dolorabilità alla zampa e alla schiena.

Pettorina cani ad H
Pettorina cani ad H

L’evoluzione successiva è stata la pettorina ad H. A differenza della precedente, le stringhe di chiusura non scaricano la pressione sul cavo ascellare in quanto circondano il collo e il torace.

Pettorina cani Tre Ponti
Pettorina cani Tre Ponti

Una pettorina che si vede molto spesso in giro, con anche annesse varianti, è la pettorina per cani Tre Ponti. Solitamente viene indossata da cani tranquilli, che non tirano molto e che non necessitano di una contenzione eccessiva. Ha il vantaggio che le stringhe di chiusura sono molto ampie e scaricano meglio le tensioni sul corpo.

Pettorina cani Julius K9
Pettorina cani Julius K9

Oltre alla Tre Ponti, di sicuro una delle pettorine che va per la maggiore soprattutto nei cani di media e grossa taglia è la pettorina per cani Julius K9. Fascia in maniera ampia il cane, non creando eccessive tensioni su collo, arti e schiena. Adatta anche ai cani anziani o con problemi alla colonna vertebrale.

Pettorine per cani particolari

pettorina cani disabili
Pettorina per cani disabili

Ci sono poi una serie di pettorine per cani particolari. Partiamo da quella per i cani disabili. Anche qui se ne trovano di diversi modelli, ma il concetto è che questa pettorina, oltre a fasciare l’anteriore, fornisce un supporto per il treno posteriore, permettendo così al conduttore di sostenere il cane.

Pettorina cani escursioni
Pettorina per cani da escursione

Esistono anche pettorine per cani studiate per quegli amici a quattro zampe che vanno a fare escursioni con i loro umani. Simili alle Julius K9, in quanto fasciano completamente il torace del cane, sono accessoriate con ganci che permettono di attaccarvi gli appositi zaini dove potete mettere tutto ciò di cui il cane può avere bisogno durante l’escursione: bottigliette d’acqua, sacchetti per raccogliere le feci, snack, ciotole da viaggio, medicinali.

Pettorine per cani da salvataggio acqua
Pettorine per cani da salvataggio acqua

Infine abbiamo anche le pettorine per cani da salvataggio in acqua. Anche queste fasciano del tutto il torace del cane, aiutandone il galleggiamento. Inoltre sono fornite di ganci e maniglie che una persona può afferrare per essere aiutata a tornare a riva.

Come scegliere la pettorina giusta?

Non esiste la pettorina giusta valida per tutti i cani. Di volta in volta dovrai scegliere il modello più adatto al tuo cane e al suo stile di passeggiata. Per esempio: la Julius k9 è uno dei modelli più gettonati al momento, ma ci sono cani che la trovano troppo pesante da indossare.

Per contro, ci sono pettorine con stringhe troppo strette che danno fastidio al cane che magari preferirebbe pettorine con stringhe più larghe.

Metti in conto di dover cambiare due o tre modelli di pettorine prima di trovare quella giusta per il tuo cane. E considera che dovrai cambiarla nel corso della vita del cane, vuoi anche perché col passare del tempo si usura.

Nulla ti vieta poi di personalizzare la pettorina del cane a tuo piacimento. Ci sono anche siti che permettono di fare ricami sulle pettorine e sui collari dei cani.

Come si mette la pettorina?

A seconda del modello di pettorina, potrebbe cambiare leggermente il modo di farla indossare al cane. Conviene insegnare al cane a stare fermo mentre gli si mette la pettorina, magari premiandolo con un bocconcino. Anche perché cercare di mettere la pettorina a un cane che continua a saltellare di qua e di là per dare i bacini, non è la cosa più facile del mondo.

La cosa più semplice è capire da che parte va inserita, posizionarla per terra e inserire una per volta le zampe, chiudendola poi sul dorso. Solo che ci sono diversi modelli, quindi a volte la chiusura è laterale, ce ne sono alcune in cui devi prima infilare la testa. Insomma, tutto dipende dal modello.

Qui trovi altri consigli su come far indossare la pettorina al cane.

Come prendere le misure per la pettorina del cane?

pettorine per cani di piccola taglia

Se compri la pettorina in un negozio per animali, la cosa migliore è portarsi dietro il cane per valutare direttamente le misure della pettorina. Il grosso problema lo si ha con i cuccioli: essendo in costante accrescimento, se compri una pettorina troppo piccola e su misura, è possibile che dopo un paio di mesi tu debba cambiarla. Ma se la compri troppo grossa, è possibile che tu non riesca a stringerla abbastanza.

Ovviamente la base di partenza è scegliere la pettorina in base alla taglia del cane: ci sono pettorine per cani taglia piccola, pettorine per cani di taglia media e pettorine per cani di taglia grande. La forma e la foggia sono sempre le stesse, quello che cambia sono le dimensioni. Soprattutto se compri una pettorina per cani su Amazon o sugli store online, assicurati di scegliere la taglia giusta.

Come capire se la pettorina è stretta?

Per capire se la pettorina è troppo stretta, fai passare il dito al di sotto di una delle stringhe. Il dito deve passarci comodamente, ma non troppo, altrimenti vuol dire che è troppo larga. Ma se senti che la pressione della stringa sul dito è eccessiva, allora vuol dire che quella pettorina è troppo stretta.

Perché non usare la pettorina?

pettorina cani

La pettorina può essere usata con tutti i cani, anche se a volte gli educatori, con cani che tendono a mordere, preferiscono il collare portato alto per avere un migliore controllo della testa del cane. Il problema con la pettorina, infatti, è che avendo l’aggancio per il guinzaglio sul dorso, non permette l’immediato controllo del muso e della bocca del cane.

Se il cane con la pettorina scatta, tu puoi sempre provare a tirarlo indietro, ma il muso sarà comunque libero di agire. Con il collare, invece, puoi direzionare meglio e cercare di deviare un eventuale morso.

Cosa è meglio collare o pettorina per cani?

Personalmente preferisco la pettorina al collare. Col collare, quando il cane tira, preme troppo sulla trachea e sul collo, scatenando infiammazioni croniche, tosse e dolorabilità al collo. Con la pettorina, invece, la tensione causata dal guinzaglio è distribuita uniformemente sul corpo, non andando a concentrarsi sul collo.

 

Seguici anche sui canali social