Pere Williams: proprietà, raccolta, ricette

Pere Williams: proprietà, raccolta, ricette

Fonte immagine: Pixabay

Le pere Williams sono povere di calorie e ricche di qualità nutritive preziose: ecco come utilizzarle per preparare deliziose ricette, dolci e salate.

Nota anche con il nome di Bartlett e Bon Chretien, la pera Williams rientra tra le varietà più consumate e apprezzate di questo frutto. Di origine inglese ma coltivata notevolmente anche in Italia, la pera Williams è utilizzata sia al naturale sia in ambito industriale per realizzare succhi e confetture.

Questa qualità di pera si caratterizza per una dimensione media e una colorazione della buccia che può virare tra il giallo e il verde, presentando diverse lenticelle. La polpa è biancastra e succosa, il sapore dolciastro con una punta acidula. Esiste anche una varietà di Williams rossa nota per il suo gusto moscato, meno succosa e più compatta. Le pere Williams sono solitamente raccolte a partire dall’inizio di agosto, tuttavia la varietà rossa matura non prima del mese di settembre. Solitamente, questa varietà di pera è disponibile fino al mese di novembre.

Proprietà e benefici

Pera Williams rossa

Povera di calorie, la pera Williams è invece molto ricca di proprietà nutritive benefiche per la salute. Nonostante vanti un sapore zuccherino grazie alla presenza di fruttosio e levulosio, ha un apporto calorico pari a circa 40 calorie per cento grammi di prodotto.

Per quanto riguarda i sali minerali, sono presenti potassio, ferro, magnesio, calcio, sodio e in misura minore anche zinco e rame. Altrettanto numerose sono le vitamine contenute nella pera Williams: oltre a quelle del gruppo B, infatti, sono presenti le vitamine A, C, D, K e J. Particolarmente elevato, inoltre, è anche l’apporto di fibre alimentari, tanto che consumare giornalmente uno di questi frutti permette di assumere circa il 20% del quantitativo quotidiano di fibre ottimale per l’organismo. Le Williams, infatti, rappresentano un alimento molto utile per contrastare la stitichezza e favorire la regolarità intestinale, oltre a migliorare il funzionamento di tutto l’apparato digerente e a stimolare la diuresi. Ideali nell’ambito del regime alimentare per chi soffre di diabete, le pere Williams aiutano anche a tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue. L’elevato contenuto di potassio, infine, si rivela utile per prevenire l’ipertensione.

Consumo e ricette

Pere cotte

Considerando tutte le proprietà descritte sopra, il consumo delle per Williams al naturale rappresenta un vero toccasana per la salute. Le stesse sono protagoniste di svariate ricette dolci e salate, tra cui:

  • insalata con pere e noci: condire del songino e della rucola con olio e limone, adagiando poi sopra delle fette di pera bagnate nel succo di limone, aggiungendo infine alcuni gherigli di noci;
  • risotto pere e formaggio: dopo aver fatto tostare il riso nel soffritto di scalogno, si fa sfumare con del vino bianco e si unisce la pera sbucciata e tagliata a cubetti. Si procede con la cottura grazie al brodo vegetale e, a cottura quasi ultimata, si aggiunge il formaggio (ad esempio il taleggio) tagliato a tocchetti;
  • torta di pere e cioccolato: un classico di sicuro successo che prevede l’uso della pasta frolla da farcire con un delizioso ripieno. Si scaldano 150 millilitri di panna fresca facendo poi sciogliere 200 grammi di cioccolato fondente tritato. Si aggiungono 70 grammi di zucchero, un uovo sbattuto e 2 pere tagliate a spicchi sottili. Dopo aver versato il composto all’interno della base di pasta frolla, si cuoce in forno a 180 grado per 35 minuti.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Mozzarella fatta in casa, ricetta