Perché il gatto soffia?

Perché il gatto soffia?

I gatti soffiano, replicando un gesto che li accomuna alla posa del serpente. Sbuffano e sputano per avvertirci del pericolo imminente: un loro attacco

Il gatto comunica, spesso lo fa con le zampe e con le fusa, il più delle volte con miagolii di vario genere e intensità. Ma anche con la coda, il cui movimento è il segnale primario per stabilire il suo stato d’animo. Un coda in movimento costante, agitata con stizza e nervosismo, prelude a un momento di tensione che potrebbe concludersi con un verso di avvertimento: il soffio.

>>Impara a gestire un gatto ansioso

Il gatto soffia, a volte sputa, sbuffa con rabbia e tensione quello che è il suo stato d’animo. È un modo d’agire che ricorda il sibilo del serpente, al quale in parte il gatto si ispira anche con la danza della coda. Questo è il suo modo di ringhiare ed è bene tenersi a distanza, perché il gatto sta avvisando chi è nei paraggi che non si sente sicuro. Anzi avverte un pericolo, un momento di angoscia e stress e questo è il suo messaggio. È bene ascoltare queste sue parole criptate, perché il soffio è il preludio all’attacco. Da piccola pantera predatrice in miniatura qual è non esiterà, se minacciato, a scagliarsi contro il nemico.

>>Leggi perché il gatto fa le fusa

Solitamente questo comportamento aumenta in presenza di soggetti più grandi di lui fisicamente, come un uomo oppure un cane o un bambino. Il suo messaggio si completerà con una schiena del tutto arcuata, con pelo dritto e la coda in movimento nervoso. Ovviamente seguirà una fase di soffi progressivi che, come anticipato, nel caso di una reale minaccia porteranno all’attacco. Non sempre ciò accadrà, perché la minaccia dovrà rivelarsi reale e definitiva.

>>Guarda la zuffa tra gatti a Downing Street

Ma anche il più temerario dei cani desisterà davanti alla probabilità di un muso segnato da una sequenza di graffi. Lo stesso discorso vale per l’uomo che rinuncerà a disturbare l’animale, permettendogli di allontanarsi per ricercare la calma e la serenità. Ciò solitamente equivale a nascondersi per qualche tempo, il necessario a scongiurare l’attacco e lo scontro, e non per paura ma piuttosto per spirito di sopravvivenza.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta