Greenstyle Mobilità Eco-turismo Orto botanico Palermo: orari e prezzi per visitarlo

Orto botanico Palermo: orari e prezzi per visitarlo

L’orto botanico di Palermo è il fiore all’occhiello della città, un illustre esempio di natura e cultura che suscita l'interesse di visitatori provenienti da tutto il mondo. L’orto, che è considerato uno dei più grandi d’Europa, ospita migliaia di piante appartenenti a specie e varietà suggestive. Se hai in programma una vacanza in Sicilia, immergiti in questo angolo di natura.

Orto botanico Palermo: orari e prezzi per visitarlo

Fonte immagine: Pixabay

Ormai da più di due secoli, l’Orto Botanico di Palermo suscita ammirazione e stupore nei suoi visitatori, adulti e bambini che, ogni anno, si concedono una passeggiata fra i 10 ettari di verde, per godersi un suggestivo giro del mondo tra piante provenienti da tutti gli angoli della Terra.

L’orto botanico dell’Università degli Studi di Palermo rappresenta uno dei fiori all’occhiello della città siciliana, ma è anche un motivo di merito per l’intera Sicilia e per l’Italia.

Da molti Paesi, infatti, viaggiatori e curiosi si recano in questa grande oasi di verde e pace per osservare da vicino alcune delle più suggestive meraviglie di madre Natura, per godere di un rigenerante pomeriggio in mezzo al verde.

Orto botanico di Palermo: la storia

Fonte: Pixabay

L’orto botanico della città di Palermo rappresenta il nucleo intorno a cui si è sviluppata la botanica accademica a partire dal 1795. Un vero e proprio museo di fiori e piante en plein air.

Una prima versione del parco fu creata alla fine del 1700, con lo scopo di supportare e incentivare lo sviluppo della scienza botanica del tempo. Oltre 200 anni dopo, oggi il parco ospita più di 12.000 piante, riveste un ruolo di riguardo in Europa, sia per il suo valore storico che per il contributo che ha dato e continua a dare al mondo accademico e scientifico.

Ma diamo uno sguardo alle piante ospitate presso l’orto botanico di Palermo, vediamo quali sono le varietà più straordinarie e scopriamo tutte le curiosità su questo “piccolo” angolo di pace.

Uno degli orti botanici più grandi d’Europa

Se ti stai domandando qual è l’orto botanico più grande d’Italia, devi sapere che quello di Palermo non solo si è guadagnato questo primato, ma è considerato anche uno dei più grandi d’Europa. La struttura, infatti, si estende per circa 10 ettari, con un ricco bouquet di piante provenienti da ogni parte del pianeta.

È probabilmente la notevole biodiversità che lo caratterizza, a rendere questo parco uno dei più apprezzati e visitati al mondo.

L’orto fu inizialmente costruito nel 1779, quando l’Accademia dei Regi Studi istituì la cattedra di “Botanica e Materia medica”, a cui fu assegnato un piccolo appezzamento di terreno dove coltivare le piante medicinali oggetto di studio. Ben presto, però, l’appezzamento di terreno si rivelò inadatto ad ospitare le tante varietà necessarie per garantire un’adeguata didattica.

Per questo motivo, circa 6 anni dopo, nel 1786, fu presa la decisione di trasferire questo primo orto in una sede più adeguata, quella in cui si trova tutt’oggi. Con la sua architettura e le tante piante custodite al suo interno, l’orto botanico di Palermo ha affascinato viaggiatori di tutto il mondo.

Fra questi vi era anche Johann Wolfgang von Goethe, che nel 1787 visitò l’orto botanico della città siciliana, lo descrisse come “il luogo più stupendo del mondo”:

Nonostante la regolarità del suo disegno, ha un che di fatato; risale a pochi anni or sono, ma ci trasporta in tempi remoti.

Orto botanico di Palermo: la struttura

La costruzione dell’attuale orto botanico palermitano ebbe inizio nel 1789, quando venne eretto il corpo principale, che include il Gymnasium e i due corpi laterali, il Tepidarium e il Calidarium, così battezzati perché ospitavano, rispettivamente, piante provenienti da climi caldi e da climi temperati.

Sia nelle aree all’aperto, tra viali di alberi bottiglia, che nelle serre, si trovano numerose specie esotiche provenienti soprattutto dall’Africa, dall’Australia e dal Sud America. Una delle più famose serre è di certo il “Giardino d’Inverno“, donato all’Orto dalla Regina Maria Carolina di Borbone. Ancora oggi, la serra accoglie specie provenienti da molte aree tropicali.

L’orto ospita anche un’ampia vasca, l’Aquarium, al cui interno vivono numerose piante acquatiche, come le suggestive ninfee, la Victoria cruziana e il loto indiano.

Una porzione dell’orto è adibita al piccolo bosco mediterraneo, ma non mancano le aree che riproducono le caratteristiche della giungla e il cosiddetto Giardino delle succulente.

In questa oasi verde, puoi ammirare dal vivo piante famose, come la papaya, la manioca, la pianta del caffè e quella della canna da zucchero. Passeggiando per il parco, potrai anche imbatterti nelle serre delle orchidee e delle piante carnivore, come potrai visitare la sezione dedicata alle piante officinali e medicinali, quelle da olio o da corteccia.

All’interno dell’orto è possibile ammirare anche le collezioni di piante essiccate e i numerosi libri che compongono la ricca e antica biblioteca.

Orto botanico Palermo: visite guidate e tour virtuali

orto botanico palermo
Fonte: Pixabay

Se vuoi dare un primo sguardo alle meraviglie dell’orto di Palermo, potrai farlo anche adesso. Ti basterà avviare una visita virtuale dell’orto attraverso il sito ufficiale. La struttura, infatti, rientra nel progetto Virtual Tours delle strutture museali universitarie più prestigiose.

Sul sito dell’orto botanico potrai visualizzare fotografie panoramiche e interattive di alcuni degli angoli più suggestivi.

Visite didattiche guidate

Se, invece, vuoi regalarti un momento di autentica immersione nella natura, puoi prenotare una visita guidata della durata di 1 ora, disponibile sia in italiano che in inglese. Il costo è di 130,00 € per gruppi di massimo 25 persone, più 4,00 € per il biglietto di ingresso.

Se desideri ricevere maggiori informazioni, invia una email all’indirizzo edu@coopculture.it o consulta il sito dell’orto botanico.

Quanto tempo ci vuole per visitare l’Orto Botanico di Palermo?

La durata della visita è molto soggettiva. Solitamente, è possibile visitare l’intero orto in circa 60-90 minuti, ma puoi certamente concederti più di tempo per ammirare le bellezza custodite al suo interno.

Orto botanico di Palermo: orari e prezzi

Fonte: Pixabay

Quali sono gli orari di apertura dell’Orto Botanico di Palermo? L’orto, situato accanto a Villa Giulia, con accesso da Via Lincoln, è aperto tutti i giorni secondo i seguenti orari:

  • Da Novembre a Febbraio: 9:00-17:00
  • Marzo e Ottobre: 9:00-18:00
  • Aprile e Settembre: 9:00-19:00
  • Da Maggio ad Agosto: 9:00-20:00.

La struttura resterà chiusa il giorno di Natale e quello di Capodanno.

Quanto si paga per entrare all’orto botanico di Palermo?

  • Il costo del biglietto intero è di 7,00 € a persona.
  • Il prezzo del biglietto ridotto è di 4,00 €, riservato a giovani da 6 a 25 anni, adulti over 70, insegnanti scolastici, membri del Fai, Legambiente e altre associazioni, puoi chiedere maggiori dettagli in fase di acquisto del biglietto.
  • I gruppi famiglia (2 adulti e massimo 3 bambini fino a 14 anni di età), potranno usufruire di un prezzo ridotto complessivo di 15,00 €.
  • Visite per gruppi di almeno 10 persone prevedono un costo di 5 euro a biglietto.

L’ingresso all’orto è gratuito per le persone con disabilità e accompagnatori, per il personale Unipa in servizio e gli studenti Unipa in possesso di Unipa Card, per le guide turistiche autorizzate e per i bambini di età inferiore ai 6 anni.

È necessario prenotare in anticipo per visitare l’Orto Botanico di Palermo?

Fonte: Pixabay

Per comodità, ti consigliamo di acquistare il biglietto e prenotare la visita direttamente attraverso il sito ufficiale dell’orto botanico, in quanto gli ingressi potrebbero essere contingentati.

Durante la visita, non sarà possibile fumare né portare con sé animali domestici di alcun genere.

All’interno dell’orto sono presenti i servizi igienici, anche per visitatori con disabilità, come un’apposita area ristoro. Potrai inoltre scoprire tutte le curiosità sulla struttura e sulle piante e gli alberi dell’orto botanico di Palermo, dalle zagare al monumentale Ficus macrophylla, acquistando la comoda audio-guida multilingue, da ascoltare direttamente tramite smartphone.

Per ulteriori informazioni in merito agli orari, alle visite e agli eventi organizzati all’interno della struttura, visita il sito www.ortobotanico.unipa.it o le pagine Instagram e Facebook.

Oppure, invia una email all’indirizzo ortobotanico.palermo@coopculture.it o chiama il numero 091 23891236.

 

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Parco Nazionale di Plitvice Lakes: tutto su questo patrimonio UNESCO in Croazia
Eco-turismo

Il Parco Nazionale dei Plitvice Lakes si trova in Croazia ed è famoso per la sua singolare conformazione geografica e morfologica. La zona si caratterizza infatti per fitte foreste secolari, attraversate da numerosi corsi d’acqua e da ben 16 laghi di natura calcarea: un paradiso che rende possibile un’incredibile biodiversità di specie animali e vegetali. Il parco può essere visitato tutto l’anno, con prezzi variabili a seconda della stagione.