Greenstyle Ambiente Animali Mucche, nutrirle con alghe riduce le emissioni di metano

Mucche, nutrirle con alghe riduce le emissioni di metano

Mucche, nutrirle con alghe riduce le emissioni di metano

Fonte immagine: Unsplash

Nutrire le mucche con un mangime a base di alghe può ridurre sensibilmente le emissioni di metano, anche dell’82% dopo pochissimo tempo. È questo quanto emerge da uno studio dell’Università della California Davis, nell’affrontare uno dei problemi più rilevanti per i cambiamenti climatici.

Gli allevamenti intensivi di bovini rappresentano oggi una delle fonti più estese di emissioni nocive, sia di CO2 che di metano. Il quantitativo è paragonabile all’intero traffico stradale mondiale e deriva sia dall’anidride carbonica prodotta per la coltivazione dei mangimi che dai gas derivati dalla digestione degli animali. Fra questi, il metano è decisamente più pericoloso della CO2, poiché ha un effetto serra anche di 25 volte più alto.

Mucche, meno emissioni con le alghe

I ricercatori dell’università californiana hanno analizzato l’alimentazione tipica delle mucche da latte e da carne, notando come i mangimi normalmente utilizzati – paglia, fieno, legumi e cerali – stimolino la produzione di gas intestinali per effetto di fermentazione. Per questa ragione, gli esperti hanno deciso di variare la dieta di questi bovini, sostituendo alcuni dei classici ingredienti con l’alga Asparagopsis taxiformis.

Questa alga è nota da tempo immemore nella cucina hawaiana e alcune ricerche di laboratorio hanno dimostrato come, a livello di intestino, sia in grado di bloccare l’azione di alcuni enzimi responsabili della produzione di gas. Gli esperti hanno quindi scelto 21 bovini di razza Angus, alimentandoli per 21 settimane con un mix ad alte percentuali di alga e i più classici mangimi.

I dati sono stati sorprendenti. Facendo ricorso a un’alimentazione alternata, tra alga e classica dieta, in 21 settimane la produzione di metano si riduce tra il 45 e il 68%. Rendendo invece continua l’integrazione della Asparagopsis taxiformis, il calo sfiora addirittura l’82%.

Ermias Kebreab, uno dei ricercatori alla base dello studio, ha così commentato i risultati ottenuti:

Abbiamo ora una solida evidenza che una dieta a base di alghe sia efficace per ridurre i gas serra prodotti dalle mucche. Questo potrebbe aiutare gli allevatori a produrre carne e latticini sostenibili a livello mondiale.

Ridurre il peso degli allevamenti di bovini in termini di emissioni è una delle strategia di punta per combattere i cambiamenti climatici, anche perché difficile sarà convincere l’intera popolazione mondiale a passare ad altri tipi di alimentazione, come la dieta vegana.

Fonte: DailyMail

Seguici anche sui canali social