Milano, divieto di fumo all’aperto da oggi: tutte le novità

Milano, divieto di fumo all’aperto da oggi: tutte le novità

A Milano stop al fumo nelle aree pubbliche all'aperto, il provvedimento in vigore a partire da oggi: le novità già attive e per il futuro.

È scattato oggi il divieto di fumo nelle aree pubbliche all’aperto a Milano. Prende vita la svolta voluta da Palazzo Marino, le cui linee guida generali sono contenute all’interno del Regolamento per la qualità dell’aria, approvato dalla giunta milanese il 19 novembre 2020.

Il Regolamento per la qualità dell’aria mira a una più generale azione di contrasto dell’inquinamento atmosferico a Milano. Interessati, oltre al divieto di fumo nelle aree pubbliche, anche altri settori come i trasporti (privati e commerciali), il commercio, gli impianti termici e la mobilità elettrica in relazione ai distributori di carburante.

In questo caso si tratta di misure che mirano al miglioramento della qualità dell’aria, ma che puntano soprattutto a ridurre i rischi per la salute legati al fumo passivo. Di seguito nel dettaglio le aree all’aperto di Milano in cui sarà vietato fumare, in base a quanto previsto dall’articolo 9 del Regolamento per la qualità dell’aria:

  • Aree destinate al verde pubblico (a eccezione dei luoghi isolati, nei quali sia possibile rispettare la distanza di almeno 10 metri da altre persone), in aggiunta ai divieti già vigenti nelle aree attrezzate destinate al gioco, allo sport o alle attività ricreative dei bambini (Regolamento comunale d’uso e tutela del verde pubblico e privato) e nelle aree cani (Regolamento per il Benessere e la Tutela degli animali);
  • presso le fermate dei mezzi pubblici;
  • presso le strutture sportive;
  • presso i cimiteri.

A partire dal 1 gennaio 2025 il divieto verrà esteso a tutte le aree pubbliche, non soltanto a quelle presenti nel suddetto elenco. Resterà tuttavia in vigore la possibilità di fumare all’aperto qualora sia possibile mantenere una distanza dalle altre persone di almeno 10 metri.

Guarda 10 immagini simbolo di Milano

Obbligo di colonnine presso i distributori di carburante

All’interno del Regolamento per la qualità dell’aria trova spazio (all’articolo 11) come anticipato anche il provvedimento che impone ai distributori di carburante di dotarsi di almeno una colonnina per la ricarica delle auto elettriche. Come indicato dal Comune di Milano sul proprio sito ufficiale:

L’articolo 11 del Regolamento prevede per tutti i punti vendita di carburante l’obbligo di installare colonnine di ricariche elettriche. I proprietari dei distributori devono presentare il progetto entro il 1° gennaio 2022; l’installazione delle colonnine dovrà essere completata entro 12 mesi dalla presentazione del progetto.

In caso di impossibilità tecnica, la colonnina deve essere realizzata in un’area pubblica diversa dall’area dell’impianto di distribuzione del carburante entro il 1° gennaio 2023.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle