Greenstyle Meduse Caravella, è allarme nel mare di Lampedusa

Meduse Caravella, è allarme nel mare di Lampedusa

Meduse Caravella, è allarme nel mare di Lampedusa

Fonte immagine: Unspalsh

È allarme presenza meduse Caravella portoghese nelle acque del mare di Lampedusa, ad allertare della loro presenza è lo stesso sindaco Totò Martello attraverso la sua pagina Facebook. L’innaturale presenza di questi esemplari è stata intercettata per la prima volta venti giorni fa dal personale dell’Area Marina Protetta delle Isole Pelagie. Ieri il secondo avvistamento di quella che in realtà non è una medusa, ma uno sifonoforo.

Ovvero un celenterato marino costituito dall’unione di differenti individui collegati fisicamente tra di loro e noti come zooplancton, tanto da sopravvivere grazie alla cooperazione reciproca. Ciò che caratterizza questo esemplare è la presenza di lunghi tentacoli, dal tocco velenoso e molto doloroso, ma anche pericoloso per l’uomo stesso. Questo singolare animale è solito vivere nei mari oceanici e in particolare quello Atlantico, Indiano e Pacifico. Per questo la sua presenza nel Mediterraneo risulta anomala e singolare, ma anche dannosa.

Meduse Caravella: una presenza dannosa per l’uomo

La medusa prende il nome dell’omonima caravella per il suo singolare aspetto che ne ricorda le fattezze, è un esemplare dai colori affascinati e molto elegante che è solita galleggiare, ma anche immergersi nelle acque del mare. La sua è una puntura che può ferire profondamente la cute fino a favorire veri e propri shock anafilattici, e in alcuni casi anche la morte. Per questo motivo il sindaco di Lampedusa ha subito voluto allertare la popolazione dell’isola, mettendola in guardia nei confronti di questi avvistamenti:

Bisogna stare molto attenti, la Caravella portoghese (che è un “sifonoforo”) è molto pericolosa, i suoi tentacoli possono provocare conseguenze anche molto serie. Oltretutto quando galleggia può essere confusa con una bottiglia di plastica o con una normale medusa: fate attenzione, se la avvistate non toccatela e avvisate l’AMP delle Pelagie.

La Caravella portoghese è un animale che si muove rapidamente, anche venti metri al minuto percorrendo in un giorno anche trenta chilometri. È un esemplare carnivoro tanto da uccidere le sue prede con il veleno, è una presenza che potrebbe incidere negativamente sull’habitat locale.

Fonte: La Stampa

Seguici anche sui canali social