• GreenStyle
  • Pets
  • Stop ai test cosmetici sugli animali in Virginia dal 2022

Stop ai test cosmetici sugli animali in Virginia dal 2022

Stop ai test cosmetici sugli animali in Virginia dal 2022

Fonte immagine: Unsplash

Anche la Virginia introduce il divieto per i test cosmetici sugli animali e la vendita dei prodotti impedendo così inutili sofferenze.

Si chiama Virginia Humane Cosmetics Act ed entrerà in vigore il primo gennaio 2022 decretando così lo stop ufficiale ai test cosmetici sugli animali, un traguardo incredibile per lo Stato americano della Virginia.

A firmare e ufficializzare il tutto è stato il governatore Ralph Northam dopo aver valutato e approvato una proposta introdotta dalla senatrice Jennifer Boysko e dalla delegata Kaye Kory. Il divieto di nuovi test cosmetici sugli animali e relativa vendita dei prodotti trasforma la Virginia nel quarto Stato a tramutare in legge questa tipologia di stop.

Un’azione cruelty-free molto importante che trova l’approvazione di molte associazioni e gruppi animalisti made USA. Prima tra tutti la Società Fondo Humane legislativo (HSLF); queste le parole della presidentessa, Sara Amundson:

Una notizia fantastica che segna una crescita degli sforzi messi in atto per porre fine alle inutili sperimentazioni sugli animali, sia negli Stati Uniti che nel resto del mondo per i prodotti come shampoo, mascara e rossetto […].

I consumatori controllano sempre di più le etichette domandando prodotti cruelty-free e le aziende di cosmetici rispondono ascoltando queste richieste e modificando le loro pratiche, mentre i legislatori consolidano questi cambiamenti attraverso una politica permanente.

Gli USA premono l’acceleratore per i cosmetici cruelty-free

Gli Stati Uniti sembrano decisi a cambiare rotta per quanto riguarda la sperimentazione sugli animali e la produzione di cosmetici cruelty-free. Il primo Stato a dare lo stop alla pratica è stata la California, attraverso il Cruelty-Free Cosmetics Act (SB 1249) approvato nel 2018, con due sole concessioni: il test potrebbe essere consentito se richiesto per questioni di salute dalla Food and Drug Administration e come conformità normativa imposta da un’autorità estera.

Il Nevada ha seguito la scia nel 2019 con il Nevada Cruelty Free Cosmetics Act (SB 197), seguito subito dall’Illinois con l’SB 241. Mentre altri Sei stati stanno vagliando questa importante opzione: New Jersey, Maryland, Rhode Island, Hawaii, New York e Oregon.

Il tutto è partito da un’iniziativa bipartisan del 2019 che ha portato alla creazione dello Humane Cosmetics Act che attualmente vieta i test cosmetici sugli animali e l’inutile maltrattamento, oltre a impedire l’importazione di cosmetici testati sugli animali dai paesi del resto del mondo. Un’iniziativa sostenuta da 900 aziende che spingono verso un utilizzo consapevole degli ingredienti, e che vede normative simili anche in molti altri stati del pianeta.

Fonte: VegNews

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle