Greenstyle Sostenibilità Consumi Green Beauty: routine di bellezza, come renderla ecosostenibile

Green Beauty: routine di bellezza, come renderla ecosostenibile

Green Beauty: routine di bellezza, come renderla ecosostenibile

Fonte immagine: Unsplash

Bellezza ed ecologia possono convivere positivamente agevolando una routine quotidiana nel nome della Green Beauty, grazie alla presenza di prodotti ecologici e privi di sostanze chimiche.

È questo il trend degli ultimi anni, che trova conferme in tutto il mondo. Una scelta maggiormente consapevole per una bellezza che abbraccia la sostenibilità e diminuisce l’impatto sull’ambiente. Scopriamo insieme come.

Green Beauty: routine di bellezza, come renderla ecosostenibile

Green Beauty, come leggere le etichette

(Torna al menu)

Acquistare con attenzione è molto importante a partire dalla lettura delle etichette stesse. Mentre si gira tra le corsie del reparto beauty è giusto effettuare la scelta migliore, ma dopo aver controllato gli ingredienti presenti. Evitando prodotti contenenti parabeni, solfati, ftalati o fragranze, considerati dannosi per la cute e il corpo, ma anche per il Pianeta perché particolarmente inquinanti.

Un’altra strategia potrebbe essere quella di ridurre al minimo gli imballaggi o le confezioni. Magari affidandosi agli shop che vendono prodotti sfusi, ma sempre di natura ecologica e cruelty free. Questa potrebbe rivelarsi una valida alternativa per limitare le confezioni riutilizzando le stesse.

I prodotti multifunzione

(Torna al menu)

Scegliere la Green Beauty può voler dire anche fare affidamento su prodotti multifunzione come ad esempio creme ottime sia per le labbra che per il viso. Oppure idratanti per il corpo e lenitive per le scottature, fino ai prodotti con shampoo e balsamo green insieme. Una soluzione perfetta per limitare scarti e immondizia sempre nel rispetto della natura.

Green Beauty, materiali naturali e riciclo delle confezioni

(Torna al menu)

Beauty
Fonte: Unsplash Beauty

Per diminuire l’impatto personale sull’ambiente si può spostare l’attenzione verso articoli per l’igiene personale realizzati con materiali naturali o riutilizzabili. Ad esempio spazzolini da denti in bambù, pettini in legno, sacchi di juta, shampoo e saponi solidi, barattoli di latta e molto altro.

Fino a riciclare i contenitori pulendoli, lavandoli e riutilizzandoli per altri scopi trasformandoli in originali vasi, porta matite e molto altro. Oppure impiegandoli come contenitori per prodotti sfusi, come già anticipato, ma cercando sempre articoli biologici e privi di additivi. L’amore per la natura passa attraverso la cura del proprio corpo, una sinergia utile a migliorare il mondo del futuro.

Seguici anche sui canali social