Greenstyle Ambiente Animali Gracula religiosa: caratteristiche del merlo indiano

Gracula religiosa: caratteristiche del merlo indiano

Volete prendere una Gracula religiosa? Il merlo indiano può essere un ottimo animale da compagnia, ma bisogna conoscerlo bene prima di decidere di condividere la propria vita con lui. Ecco alcune curiosità da sapere

Gracula religiosa: caratteristiche del merlo indiano

Se vi piacciono i volatili, ma non volete il solito Inseparabile o i soliti Canarini, avete mai pensato di prendere una Gracula religiosa? Il merlo indiano , noto anche come maina, mainate e gracula, si tratta di un uccello che fa parte della famiglia degli Sturnidi. La sua particolarità è che è bravissima a imitare la voce e i versi degli altri animali. Addirittura può canticchiare canzoni sentite. Occhio dunque a cosa gli insegnate e a come parlate di fronte a loro.

Gracula religiosa: aspetto e peso

gracula religiosa

Il merlo indiano è un uccello di piccole dimensioni: pesa al massimo 250 grammi ed è lungo dai 24 ai 39 cm. La livrea ha un piumaggio di colore nero brillante. La testa è grossa ed è caratterizzata da due caruncole (sono escrescenze carnose) giallo intenso che proseguono all’indietro verso i lati del capo. Il becco è assai robusto, sempre di colore giallo intenso.

La coda è corta. Le uova sono di colore azzurro e hanno delle macchiette marroni o rosa.

Classificazione scientifica

Questa è la classificazione scientifica della Gracula religiosa o merlo indiano:

  • Dominio: Eukaryota
  • Regno: Animalia
  • Sottoregno: Eumetazoa
  • Superphylum: Deuterostomia
  • Phylum: Chordata
  • Subphylum: Vertebrata
  • Infraphylum: Gnathostomata
  • Superclasse: Tetrapoda
  • Classe: Aves
  • Sottoclasse: Neornithes
  • Superordine: Neognathae
  • Ordine: Passeriformes
  • Sottordine: Oscines
  • Infraordine: Passerida
  • Superfamiglia: Muscicapoidea
  • Famiglia: Sturnidae
  • Genere: Gracula
  • Specie: G. religiosa

Carattere e comportamento di questo volatile

merlo indiano gracula

Il merlo indiano è originario della zona tropicale dell’Asia, quindi lo troviamo in India, da qui il nome per l’appunto, in Indonesia, in Malaysia e nello Sri Lanka. Tende a prediligere le zone pedemontane, basta che siano ricche di alberi.

Quando si prende una Gracula religiosa bisogna considerare che in cattività la sua durata di vita media è di 15-20 anni, anche se ci sono segnalazioni di merli indiani arrivati anche a 30 anni di età.

Come carattere, il merlo indiano è un animale assai intelligente e curioso. Estremamente socievole, è assai vivace. Con un merlo indiano non ci si annoia mai in quanto è estremamente divertente.

Come dicevamo, ha notevoli capacità di imitare le voci delle persone. Sono soprattutto gli esemplari nati e cresciuti in cattività che tendono a imitare di più le voci. Tuttavia proprio questa sua capacità deve essere tenuta in considerazione se si vive in condominio: la sua voce e i suoi fischi possono dare fastidio ai vicini, quindi meglio optare per detenerlo in ambienti insonorizzati. Stessa cosa che fareste, per esempio, se mai decideste di prendere un’Ara, pappagallo di grosse dimensioni le cui vocalizzazioni intense non sono proprio gradevoli per tutti. Se non volete avere problemi di vicinato, assicuratevi che il vostro merlo indiano non possa disturbare i vicini.

Richiede parecchie attenzioni e compagnia da parte del proprietario. Questo vuol dire che non è adatto a chi trascorre troppe ore fuori casa.

Necessita di una voliera molto ampia (quindi considerate bene gli spazi a disposizione in casa prima di prenderne uno). Dentro ad essa devono essere inseriti alberelli e rami in modo da riprodurre nei limiti del possibile il loro ambiente di origine. Come di consueto, sul fondo meglio inserire dei giornali in modo che giornalmente si possa cambiarli, garantendo la pulizia e l’igiene della gabbia.

La collocazione della gabbia deve prevedere un giusto quantitativo di luce solare. Attenzione alle correnti d’aria. Sempre parlando della posizione della voliera, è necessario collocarla in una zona della casa dove possa interagire durante la giornata con i membri della famiglia.

Cosa mangia la Gracula religiosa?

Come alimentazione, il merlo indiano è una specie onnivora. Mangia frutta, semi e insetti.

È legale detenere una Gracula religiosa in Italia?

In Italia è possibile detenere legalmente una Gracula religiosa solo ed esclusivamente se proviene da allevamenti specializzati. La legge, infatti, vieta l’importazione e il commercio di esemplari nati o catturati all’estero. Il prezzo medio di vendita di un merlo indiano si aggira intorno ai 1.000 euro. Occhio a chi fa prezzi troppo bassi: potrebbe indicare un esemplare di cattura frutto di bracconaggio.

Prima di prendere un merlo indiano ricordatevi anche poi di contattare in zona un veterinario esperto di esotici che possa occuparsi della salute e della cura dell’alimentazione della vostra Gracula religiosa.

Fonti:

  1. Wikipedia
  2. PubMed

Foto:

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Frasi sugli animali, le migliori per aiutare a difenderli
Animali

Ecco alcune frasi sugli animali, citazioni e aforismi (inclusi quelli di Papa Francesco e Gandhi) che possono aiutarci a comprenderli meglio in modo da difenderli e tutelarli. Perché sempre più animali sono a rischio estinzione a causa della noncuranza umana